Gucci e Chanel: i due modi opposti di raccontare la moda del 2022!

Gucci e Chanel tornano alla ribalta con due sfilate estreme, diverse e a km di distanza. Chanel a Dubai e Gucci a Los Angeles continuano a farci sognare. Tra paillettes, pizzi e tessuti colorati, i due brand di lusso raccontano il 2022!

Chi ama la moda sa che dai grandi brand ci si può aspettare di tutto, in ogni momento. Sono terminate oramai da un bel pezzo le ” fashion months”, i mesi in cui le 4 capitali della moda, Milano, Parigi, Londra e New York, ospitano per una settimana cadauno le più grandi e importanti sfilate di moda. Pensavamo quindi di aver chiaro cosa ci saremmo dovuti aspettare dalla moda per le prossime stagioni. I colori di tendenza, i modelli, e tutto ciò di cui avremmo avuto bisogno per essere in voga. Non è così. Gucci e Chanel presentano due nuove sfilate, diverse e lontane, stilisticamente, ma anche fisicamente! Vediamo insieme le due proposte di moda, e non solo, di Gucci e Chanel per il 2022!

Gucci e Chanel
Collage su Canva

Ogni brand ha il proprio concept: uno stile guida da tenere a mente. Il famoso “marchio di fabbrica”, visibile a primo impatto.

Se però confrontiamo i vari brand di moda e le varie proposte, nonostante le modalità differenti, i tessuti e le forme diverse, troviamo un qualcosa di comune. Un racconto di vita futura che uniforma il tutto. 

Alla base di tutto c’è la voglia di tornare a splendere, e questa sensazione è stata percepita dai brand di lusso e resa alla perfezione. Come? Con due sfilate opposte ma con un unico denominatore: vivere una vita scintillante.

Ecco le proposte di Gucci e Chanel per il 2022, che non raccontano solo la nuova moda, ma anche la nuova vita!

Gucci a Los Angeles e Chanel a Dubai. Due sfilate opposte per raccontare il nuovo 2022!

Parlando strettamente di moda, quali sono le nuove proposte dei brand di lusso?

Gucci e Chanel
Collage da foto Pinterest

Iniziamo con il racconto del 2022 secondo Chanel:

  • Ieri sera si è tenuta a Dubai la nuova sfilata Cruise 2021/2022 di Chanel. L’intera collezione è stata creata da Virginie Viard prendendo ispirazione dalla magica regione francese, la Provenza. Ciò che emerge dall’intera collezione è un leggero ritorno al romanticismo e alle forme morbide ed eleganti. Rimane una visione strong e rock della donna Chanel, data dalle immancabili calze a rete nere e dalle collane multiple ad adornare i colli delle modelle. Il tutto però contrastato da pizzo macramé bianco, abiti lunghi in tessuti morbidi e stivaletti in pelle anch’essi bianchi. In più le fantasie floreali nere su base bianca mixano perfettamente i due mondi della moda donna secondo Chanel: la forza e la morbidezza del mondo femminile del 2022.

Gucci invece racconta una moda diversa, in cui tutti possiamo diventare delle star:

  • Tenutasi anch’essa ieri sera a Los Angeles, nella Hollywood Boulevard, Alessandro Michele racconta una moda da star. Ispirata a Marilyn Monroe e Rita Hayworth, la Gucci Love Parade racconta di creature ibride, tra comuni mortali e divinità. Chiunque indossi Gucci può sentirsi elevato, distante dalla realtà e elevato ad una vita surreale e immaginaria, fatta di lustrini e unicità. La collezione infatti mostra pezzi unici e irripetibili. Abiti lunghi in colori sgargianti, tempestati di piume e lustrini scintillanti. Per una moda che renda noi comuni mortali delle star.

LEGGI ANCHE: Outfit chic premaman: consigli per uno stile alla Meghan Markle!

Gucci e Chanel
Foto da Instagram

Termina qui la guida di stile di CheDonna oggi incentrata sulle nuove sfilate di Gucci e Chanel.

Perché la moda è in continuo cambiamento, per raccontare al meglio il cambiamento della società!