Ma come si fa la posizione della carriola? Tranquilla, te la spieghiamo noi

Posizione della carriola? Ma che cos’è e a che cosa serve? Non dovrai mica andare a rovistare nel capanno degli attrezzi in campagna, vero?

No, no, lasciate pure perdere la chiave arrugginita del vostro garage e non mettetevi a cercare carriole con le gomme bucate.
La posizione di cui vogliamo parlarvi oggi ha veramente una marcia in più.

posizione della carriola
(fonte: CheDonna – realizzata su: Canva)

Pensate che riuscirete a replicarla insieme al vostro partner? Dopotutto, questa posizione, è una di quelle più ambite e che, spesso, risulta difficile da ricreare.
Con il nostro aiuto, però, dovreste riuscire a provarla: che ne dici, ti va di fare un tentativo?

Posizione della carriola: ecco come godere entrambi sotto le lenzuola

O meglio, se proprio dobbiamo dirla tutta, quando proverete la posizione della carriola delle lenzuola non ci sarà neanche l’ombra!

posizione della carriola
(fonte: CheDonna – realizzata su: Canva)

Di certo, infatti, questa posizione non è tra le più semplici visto che richiede un minimo di sforzo fisico in più rispetto alle altre.
Come dire, però… di certo il gioco vale la candela!

LEGGI ANCHE –> Come far godere un uomo? Ma con questa posizione, che domande!

Ma come si può ricreare la posizione della carriola?
Partiamo dalle basi: la donna, o il partner che viene penetrato, appoggia le mani a terra, in linea con le spalle. A quel punto, poi, deve “solo” lasciare che il partner le prenda le gambe, arrivando ad appoggiare le cosce di lei sui fianchi di lui.
Vi è sembrato faticoso fino ad ora? Bene, pensate che non abbiamo neanche iniziato!

(No, dai, stiamo scherzando: il grosso dovrebbe essere andato).
Appena vi sarete stabilizzati in questa posizione, il consiglio (anche degli esperti, parola del blog di mysecretcase) è quello di “chiudere” i polpacci verso i glutei o la schiena di lui.
Non vorrai di certo perdere l’equilibrio o farlo perdere al tuo partner mentre siete in una posizione tanto delicata, vero?
A questo punto potrete iniziare il rapporto vero e proprio. State tranquilli se vi sembra ancora più faticoso: pare che l’eccitazione e la potenza della penetrazione sia talmente tanta che ci vuole pochissimo tempo per raggiungere l’orgasmo!

LEGGI ANCHE –> Vuoi provare l’orgasmo simultaneo? Prova la posizione del ragno

Se proprio non volete provare una posizione così atletica ma vi sentite incuriosite, sappiate che potete sempre usare un aiutino per la posizione della carriola.
Potreste inginocchiarvi di fronte a letto, in modo che il partner sia seduto e voi dobbiate solo alzare le gambe posandole sul letto.
Oppure potreste usare uno strumento qualsiasi (dalle fasce che in genere servono ad avvolgere la schiena ad una sciarpa) di cui il vostro partner terrà le estremità per aiutarvi!

Insomma, ovviamente siete solo voi che potete capire, insieme al partner, quanto e se questa posizione è quella perfetta per voi.
Sicuramente si tratta di qualcosa da provare e ogni tentativo, anche quelli andati a vuoto, potrebbero portare alla scoperta di un nuovo modo di fare l’amore.
O anche solo ad un sonoro scoppio di risate!

L’importante è sapere che con la posizione della carriola, chi si trova a fare la carriola (per l’appunto) può decidere al meglio l’angolatura e la profondità della penetrazione mentre chi penetra può decidere ritmo e movimenti.
Il pene del vostro partner è nella posizione migliore per toccare l’interno della vagina e premere sul famoso (e idealizzato) punto G.
Insomma, a noi sembra una posizione da mettere in agenda: che ne dite, fare un tentativo dopotutto non vi costa niente, no?