Pesce in padella: tutti i trucchi per farlo alla perfezione

Il pesce in padella oltre che salutare è anche pratico ecco tutti i trucchi per farlo alla perfezione in poco tempo. 

Il pesce è uno degli alimenti più salutari e che dovremmo consumare almeno due o tre volte alla settimana secondo i nutrizionisti. A maggior ragione se seguiamo una dieta ipocalorica.

Spesso però in tanti sono frenati dall’acquistarlo perché non sanno come trattarlo. Dalla pulizia ai tipi di cottura, talvolta può essere difficile prepararlo per alcuni non molto esperti in cucina.

pesce in padella
Fonte: Adobe Stock

E invece anche se non si è esperti alcune ricette sono davvero semplici, basta solo seguire alcuni piccoli accorgimenti. Ad esempio per cucinare il pesce in padella ci sono alcuni trucchi per farlo alla perfezione: scopriamo quali sono.

LEGGI ANCHE –> Tutti i trucchi per chips di zucca croccanti e buonissime

Ecco i trucchi per cucinare il pesce in padella

Innanzitutto quando decidiamo di preparare il pesce è bene farsi aiutare nella pulizia dal pescivendolo di fiducia, mani esperte infatti sapranno cosa c’è da togliere e soprattutto come farlo.

pesce in padella
Fonte: Canva

Una volta pulito il pesce si passa alla sua preparazione. Tra i vari tipi di cottura del pesce una delle più popolari è sicuramente quella al forno ma bisogna saper azzeccare i tempi anche in base alla quantità e al tipo di pesce.

Generalmente se non si vuole ottenere un pesce crudo, e quindi poco gradevole, o al contrario secco e stoppaccioso dobbiamo rispettare i tempi giusti. Nel caso del forno in genere si calcolano 25 minuti per un pesce intero da mezzo chilo e 35 per uno da un chilo.

Ma tra i metodi che non tutti prendono in considerazione c’è anche la cottura in padella. Pratico, veloce e comodo perché appunto non si dovrà accendere il forno questo sistema è altrettanto ottimo per cucinare il pesce e per farlo non dovremo far altro che seguire alcuni piccoli trucchi.

Orate e spigole sono i pesci più comuni e per farli in padella dovremo seguire pochi accorgimenti. Sia se li vogliamo cuocere interi che in filetti, e in tal caso possiamo usare anche il merluzzo, la rana pescatrice, la cernia, il rombo, il san pietro, e via dicendo, il primo trucco è di scaldare bene la padella con un fondo di olio evo. Consideriamo che i tempi di cottura non dovranno essere esageratamente lunghi, poi dipende da quanto è grande il pesce.

Infine ricordiamo di salare il pesce solo a metà cottura altrimenti rischiamo di farlo attaccare alla padella.

Simile alla cottura sulla piastra, quella in padella si differenzia da quest’ultima per il fatto di utilizzare un grasso in cottura, come olio o burro. Entrambi permettono di ottenere una crosticina intorno al pesce. 

Attraverso la cottura in padella potremo anche creare una salsina di accompagnamento al pesce e potremo usare a tal proposito vino, brodo o succo di limone facendoli restringere per ottenere una consistenza più densa.

LEGGI ANCHE –> Come eliminare la buccia dalla zucca velocemente: ecco il trucco 

Con questi pochi accorgimenti potremo realizzare un pesce in padella squisito e alla perfezione.