Cos’è il frenulo? Scopriamo a cosa serve e perché è importante a letto

Qualcuno ti ha mai parlato del frenulo e del ruolo, importantissimo, che può avere sotto le coperte? Se la risposta è no, ti diamo una mano noi!

Alzino la mano tutte le persone che saprebbero indicare senza paura il frenulo del proprio partner.
Bene o meglio, male! (Sappiamo benissimo che avete alzato la mano veramente in pochissimi!).

frenulo
(fonte: Unsplash)

Oggi abbiamo deciso di darti una mano a scoprire questo piccolo punto del corpo del tuo partner maschile che sembra inutile ma, in realtà, è un ottimo passaggio per sviluppare ancora di più il piacere.
Che ne dici: ti va di scoprire qualcosa di nuovo?

Frenulo: che cos’è, dove si trova e cosa succede se si “spezza”

Va bene, va bene: non corriamo troppo. Partiamo dalle basi quando parliamo di questo “strano” nuovo componente dei genitali del tuo partner e non preoccupiamoci subito della possibilità che si spezzi.

Certo, il fatto che si possa spezzare potrebbe darti un indizio: un altro nome del frenulo è, infatti, “filetto” e per anni e anni è girata la leggenda che, per perdere la verginità, un uomo debbaromperlo“.
Ma stiamo andando di nuovo troppo avanti, ripartiamo dalle basi: dove si trova il frenulo e che cos’è veramente?

LEGGI ANCHE –> Ma come funziona veramente il pene? Conosciamolo meglio

Il frenulo è un sottile lembo di pelle che si trova in una posizione decisamente interessante. Per poterlo vedere, infatti, il pene del tuo partner deve essere eretto e tu dovrai guardarlo da sotto (e quindi dalla parte che il tuo partner non può vedere).
Proprio “in cima”, tra prepuzio e glande, vedrai una piccola strisciolina di pelle: quello è il frenulo!
Serve come “meccanismo” per aiutare la pelle a ricoprire il glande (e questa pelle si  si chiama prepuzio, per l’appunto) ed è vero che può rompersi (anche per cause che non hanno a che vedere con la stimolazione).
Ma è solo a questo che serve?

Come stimolare il filetto tra le lenzuola

La risposta è ovviamente no: il frenulo è una delle zone erogene con più terminazioni presente nei genitali maschili.
Sarebbe un vero peccato lasciarlo inutilizzato, non è vero?
Come puoi fare, però, per stimolare questo punto senza far male al tuo partner?
La gentilezza e la delicatezza, ovviamente, sono gli elementi fondamentali da tenere sempre a mente. Se usi le mani in maniera troppo violenta, infatti, o se vi lasciate andare ad un rapporto troppo passionale c’è il rischio di rompere il filetto!

LEGGI ANCHE –> Non solo… pene: cosa devi fare per far impazzire il tuo partner

Ma pensiamo prima al piacere: come si stimola il frenulo?
La prima idea è quella di usare la lingua e la bocca: usate molta saliva e muovete la lingua in maniera estremamente delicata sul frenulo.
Il vostro partner dovrebbe vedere le stelle: pensate che è stato dimostrato che anche uomini con danni seri al midollo spinale riescono comunque a raggiungere l’orgasmo grazie alla stimolazione del filetto!
In secondo luogo, potete pensare di usare un sex toys, magari uno di quelli vibranti pensati per stimolare il clitoride. Andateci piano, ovviamente, altrimenti potrebbe succedervi di fare male al partner e… rompere il frenulo!

Aiuto! Il frenulo si è spezzato: e adesso?

Non avere paura, è successo e succederà ancora. Insomma, non siete di certo né i primi né gli ultimi a dovervi confrontare con la rottura del frenulo!
I motivi che possono portare a questa situazione sono veramente tanti: ci sono persone che nascono con un frenulo corto, che potrebbe rendere l’erezione e l’eiaculazione anche dolorosa.
Ci sono persone che, invece, vedono il frenulo rompersi in seguito a rapporti troppo violenti oppure dopo una lunga serie di microlesioni, di cui magari non si sono resi conto.

Insomma, i motivi possono essere veramente tanti ma, se vi trovate a fronteggiare una situazione che vi porta a rompere il frenulo non preoccupatevi.
Interrompete il rapporto e tamponate il sangue (che potrebbe uscire anche in maniera copiosa). Applicate del ghiaccio sulla zona (ovviamente dentro un fazzoletto di tela) e poi cercate di capire come si sente il vostro partner.

Se vedete che la situazione è critica, correte pure al pronto soccorso, non abbiate paura!
Di certo, però, generalmente la rottura del frenulo non è così traumatica: ci sono specialisti, però, che possono ricostruirlo oppure decidere di tagliarlo se pensano che sia troppo corto.
Se il tuo partner ha dei problemi con l’erezione o sente dolore durante i rapporti, potete pensare di andare a fare una visita preventiva, non trovate?