Pizzette al pistacchio: un antipasto semplicissimo per veri buongustai

Le pizzette al pistacchio sono un antipasto dal gusto leggero e raffinato, adatto per essere offerto a ogni tipo di ospiti. Si preparano in pochissimi minuti e soprattutto richiedono davvero pochi ingredienti.

Questa ricetta si presta a due diverse varianti: può essere realizzata con o senza salsa di pomodoro, quindi in versione bianca e rossa.

pizzette al pistacchio
(Canva)

Inoltre, per una versione super fast si può optare per la pasta sfoglia già pronta, mentre per una versione casalinga e più saporita si potrà scegliere di preparare la pasta della pizza fatta in casa.

In questo secondo caso però non si tratterà più di un antipasto veloce, anche se di sicuro i palati più raffinati apprezzeranno enormemente.

La ricetta delle pizzette al pistacchio

Se si opta per la versione con pasta da pizza sarà necessario preparare l’impasto con un certo anticipo, per dare al lievito la possibilità di farlo gonfiare correttamente. L’ideale è optare comunque per un impasto con poco lievitodal momento che le pizze di piccole dimensioni devono rimanere molto sottili.

pizzette al pistacchio
(Canva)

Ingredienti

2 Rotoli di pasta sfoglia preconfezionata
150 grammi di passata di pomodoro
25 grammi di concentrato di pomodoro
Per la versione bianca: 125 ml di panna da cucina
200 grammi di burrata
200 grammi di mortadella
20 grammi di pistacchi tostati
latte, sale e origano quanto basta.

Per la versione rossa di questa ricetta si dovrà prima di tutto preparare il sugo di pomodoro realizzando in un tegamino un soffritto con pochissima cipolla a cui unire la passata e il concentrato di pomodoro, poi salando a piacere.

A questo punto si dovranno ritagliare i dischi di pasta sfoglia oppure di pasta di pizza utilizzando un coppapasta, uno stampino da biscotti o un bicchiere della larghezza appropriata e dall’orlo infarinato.

Nel caso in cui si utilizzi la pasta sfoglia sarà fondamentale bucherellare il centro di ogni disco con una forchetta, in maniera che l’aria provocata dalla lievitazione in forno si disperda e le pizzette non si gonfino eccessivamente.

Nel caso in cui si utilizzi la pasta della pizza sarà importante schiacciare bene il centro formando un piccolo cornicione lungo i bordi.

Per ottenere una doratura bella e uniforme basterà spennellare abbondantemente i dischi con il latte.

Se si sta preparando la versione rossa a questo punto bisognerà distribuire sulle pizzette il sugo di pomodoro: circa due cucchiaini su ogni disco.

Per la versione bianca si potrà sostituire il pomodoro con la stessa quantità di panna da cucina.

A questo punto bisognerà cuocere la base: la temperatura ideale del forno è a 200° e la cottura dovrà durare tra gli 8 e i 10 minuti, ma molto dipende dalle dimensioni delle pizzette e dal gusto personale.

Una volta sfornate le basi sarà necessario lasciarle intiepidire al fine di non danneggiare la freschezza degli ingredienti che andranno utilizzati a crudo.

cosa cucino oggi? Il menu completo per pranzo e cena con la mortadella
Fonte foto: Istock

Per la guarnizione la burrata e la mortadella dovranno essere tagliate a listerelle piuttosto sottili e distribuite in maniera omogenea. Il consiglio è di disporre la mortadella nella parte esterna dei dischi e il formaggio fresco al centro, creando una “barriera” per contenere la fuoriuscita di latte.

Per finire, guarnire con i pistacchi tritati abbastanza grossolanamente con il frullino a immersione e una spolverata di pepe.

Gestione cookie