Ecco l’errore imperdonabile da non commettere per conservare i funghi

Ecco uno dei peggiori errori che si possano commettere per conservare i funghi: scopriamo di cosa si tratta per gustarli al meglio.

L’autunno è la stagione dei funghi e non consumarli in questo periodo sarebbe davvero un peccato. Essi offrono infatti numerosi benefici dal punto di vista nutritivo perché sono poveri di calorie ma ricchi di vitamine e sali minerali.

Essendo però di una consistenza piuttosto delicata quando li acquistiamo dobbiamo poi stare attenti a conservarli nel migliore dei modi per evitare che diventino viscidi e melmosi.

errore conservare fugnhi
Fonte: Canva

Spesso infatti accade che se non ce ne prendiamo cura, o meglio, li conserviamo nella maniera sbagliata i funghi si deperiscano e diventino una poltiglia immangiabile. Un vero peccato. Scopriamo allora come conservare i funghi e l’errore da non commettere.

LEGGI ANCHE –> L’errore da non commettere mai con la frittata per non farla gommosa e asciutta 

Ecco l’errore da evitare per conservare al meglio i funghi

Finalmente è ritornata la stagione dei funghi e per tutti gli amanti di questi prelibati prodotti della terra è proprio ora il periodo per consumarli ed eventualmente conservarli per averli sempre pronti all’occorrenza per le più disparate ricette.

errore conservare funghi
Fonte: Canva

I funghi sono infatti squisiti e possono essere consumati in tutte le pietanze del menù, dagli antipasti ai primi, passando per i secondi, insomma non c’è che sbizzarrirsi in quanto ai loro utilizzi.

Ma per far sì che i nostri funghi non si rovinino prima del dovuto è bene conoscere alcuni accorgimenti per conservarli nel modo migliore possibile. In particolare vogliamo segnalarvi che c’è un errore imperdonabile che tanti commettono e che rovina irrimediabilmente i vostri funghi.

Molti infatti una volta che hanno raccolto o acquistato i funghi li mettono dentro alle bustine di plastica per alimenti chiuse e li conservano in frigorifero. Questo è infatti un errore colossale e da non commettere mai perché vi ritroverete in men che non si dica con dei funghi dalla consistenza melmosa e viscida. Insomma un vero disastro.

Lo stesso vale anche se la busta di plastica la terrete aperta. Infatti i vostri funghi anche in questo modo andranno a marcire. Se avete acquistato dei funghi, o li avete trovati nel bosco, o ve li hanno regalati, per conservarli in frigorifero dovrete metterli dentro alle buste di carta, quelle del pane per capirci, e tenerli al massimo per 7 giorni. 

Dopodiché i vostri funghi si andranno irrimediabilmente a rovinare. Ecco perché il consiglio è di cercare di consumarli il prima possibile. Questo vi permetterà di gustarli al meglio e secondo le loro caratteristiche peculiari.

Inoltre, è meglio evitare di conservare i funghi nel cassetto delle verdure perché qui è più umido e rischierebbero di ammollarsi o di assorbire troppa acqua.

E se ne avete troppi e non riuscite a consumarli a stretto giro? Non resta che congelarli. Il metodo migliore è pulirli da tutti i residui terrosi. Potrete passarli velocemente sotto l’acqua e poi asciugarli alla perfezione. Ricordate che l’acqua e l’umidità tendono a rovinarli.

LEGGI ANCHE –> Spinaci pieni d’acqua: evita di commettere questo errore 

E a quel punto invece dovrete metterli nelle pratiche bustine in plastica adatte alla congelazione degli alimenti. In questo modo quando avrete bisogno dei funghi li avrete sempre a portata di mano.