Ma come funziona veramente il pene? Conosciamolo meglio

Va bene, va bene: sei convinto o convinta di sapere come funziona il pene e di non aver bisogno di altri suggerimenti, vero? Forse, però, leggere i nostri consigli potrebbe essere quello che vi serve… per migliorare la vostra vita intima!

Sappiamo bene che tutti, per un motivo o per un altro, siamo convinti di avere una buona conoscenza dell’organo genitale maschile.
Non c’è bisogno di chiedersi come funziona, vero?

come funziona il pene
(fonte: Unsplash)

La risposta, con ogni probabilità, è proprio il contrario di quello che ti aspettavi: certo che devi sapere come funziona il pene!
Non si tratta solo di avere un’idea chiara di quale sia l’anatomia del tuo partner (o di te stesso) ma anche di avere una buona base per sapere… come far eccitare l’altro.
Pensi che sia così semplice? Allora l’articolo di oggi non ti serve… dopotutto sai già tutto, vero?

Come funziona il pene: alla scoperta del piacere maschile e del suo organo più importante

Credi di conoscere alla perfezione il pene e tutti i suoi segreti?
No, no, non vogliamo sentire il tuo “curriculum” e tutto quello che sai a riguardo, non offenderti!

come funziona il pene
(fonte: Usplash)

Quello che vogliamo fare, oggi, è semplicemente darti qualche dritta riguardo l’organo genitale maschile, il vero e proprio araldo del piacere per gli uomini.
Sì, è vero: non esiste mica solo il pene però dobbiamo ammetterlo: è proprio qui che risiedere il fulcro del piacere maschile e, quindi, dobbiamo conoscerlo bene!

LEGGI ANCHE –> Non solo… pene: cosa devi fare per far impazzire il tuo partner

Piccoli, grandi, lunghi, corti, inclinati: ma quanti peni esistono, al mondo?
La risposta è, ovviamente, che ne esistono tanti quanti sono gli uomini: proprio per questo, quindi, realizzare una guida completa al pene è forse impossibile.
Per conoscerlo bene, infatti, devi conoscere bene anche… chi lo porta! Ovviamente, però, qualche suggerimento possiamo dartelo anche noi: dopotutto è per questo che sei qui!

Partiamo, quindi, da come funziona il pene: cosa devi sapere che non puoi assolutamente dimenticare o ignorare?
Innanzitutto, è bene ricordare che il pene è quasi la parte più sensibile del corpo maschile: insomma, gioca un ruolo decisamente importante nella sessualità e nell’eccitazione degli uomini!
Insieme al perineo ed ai testicoli, il pene è il “luogo” dove si genera più piacere per gli uomini. Dobbiamo trattarlo, quindi, con gentilezza e dargli anche la giusta importanza!
L’afflusso di sangue che fa gonfiare il pene è secondario alla presenza di stimoli che “accendono” il cervello: la connessione tra i due organi è praticamente diretta!

LEGGI ANCHE –> Il massaggio (intimo) con il quale far impazzire il tuo partner: ecco il massaggio lingam!

Ma il pene non è tutto sensibile: la parte più importante di tutte è il glande e cioè la punta del pene. Basta toccarla per scatenare sensazioni piacevolissime nel tuo partner visto che è la parte che ha più terminazioni nervose in assoluto nel pene del tuo partner. Certo, non ti devi scordare dell’asta o di tutto il resto del corpo: sappi, però, che è la punta il luogo dove devi “darti da fare”!

Anatomia degli organi genitali maschili: ecco perché è importante conoscerla!

Ma quindi, com’è fatto e come funziona il pene? Ti sembrerà strano ma spesso e volentieri non sappiamo dare il nome giusto alle parti degli organi genitali maschili!
Importantissimo, invece, conoscere le basi per poter poi divertirsi di più insieme: partiamo, quindi, dalla conoscenza base del pene!

  • radice: dal nome avrai capito che parliamo della parte da cui il pene si origina, la base. Locata all’interno del corpo (ma comunque questo non vuol dire che non esista!), la radice del pene è raggiungibile toccando la parte anteriore del perineo maschile.
    (Se non lo sai, il perineo è quel punto che va dall’ano ai genitali).
    Stimolare questo punto può rendere la vostra vita intima decisamente più intrigante! Ovviamente vi consigliamo calma e gentilezza: controllate sempre che quello che fate piaccia anche al partner! Basta solo muovere le dita avanti e indietro, esercitando una lieve pressione, per trasformare il vostro rapporto!

LEGGI ANCHE –> È vero che i “nasoni” sono più dotati degli altri? Arriva lo studio scientifico

  • l’asta: parliamo del corpo del pene, la parte più mobile di tutto l’organo.
    A “riposo”, l’asta è generalmente orientata verso il basso, in stato di flaccidità. Tutto cambia, ovviamente, quando il sangue gonfia le parti cavernose all’interno dell’asta che, quindi, si alza in posizione eretta.
    Non spaventatevi se vi sembra più scura del resto del corpo: è ricoperta di pelle pigmentata e, per questo, ha una colorazione diversa dal resto!
    Visto che ogni uomo è diverso, confrontati con il tuo partner riguardo cosa vuole “sentire” sull’asta. Possiamo assicurarti, però, che il tipo di sensazione che si prova su questo elemento del pene è niente in confronto al glande!
  • glande: ricoperto dal prepuzio (quel lembo di pelle che si può tirare indietro e che si deve tirare indietro durante l’igiene), il glande è la testa del pene.
    Sagomata in maniera da favorire la penetrazione (nientemeno) è la parte con più terminazioni nervose. Si tratta, quindi, di quella sulla quale concentrarsi oltre che, ovviamente, trattare anche con delicatezza!