Come scoprire se tra di voi la tensione sessuale è al punto giusto

Gli piaci? Non gli piaci? Ti vuole oppure, semplicemente, è amichevole ed espansivo? Scopriamo se tra di voi la tensione sessuale è al punto giusto: ecco gli strumenti per fare un’analisi accurata!

Non importa che stiate insieme da cinque minuti, cinque anni o che… non stiate insieme per niente! Oggi, infatti, abbiamo deciso di darti qualche strumento per valutare qualcosa di molto importante.

tensione sessuale
(fonte: Unsplash)

L’intesa sotto le coperte! Certo, non esiste un righello fatto su misura (e non è una battuta) per misurare la vostra tensione intima e non ci sono formule matematiche che possiamo insegnarti.
(Brrr, perché dovremmo insegnarti della matematica?).
Possiamo darti, però, gli strumenti per capire se gli piaci davvero: che ne dici, facciamo un tentativo?

Tensione sessuale: scopri se gli piaci con questi quattro requisiti fondamentali

Va bene, va bene: piacere a qualcuno non è di certo come presentare il curriculum in un’azienda e, quindi, non servono di certo requisiti e master.
O forse sì?

tensione sessuale
(fonte: Unsplash)

Partiamo dall’inizio: lui o lei ti piacciono e sei quasi convinto di piacergli anche tu. Potrà sembrare strano ma questa situazione è comune anche a tante persone che hanno una relazione lunga.
A causa di tanti motivi, compresa anche la routine ed i problemi di tutti i giorni, ci capita spesso di chiederci se piacciamo ancora al nostro partner!

LEGGI ANCHE –> Preliminari, questi sconosciuti: ecco qualche consiglio da provare

Quante notti, infatti, invece di lasciarvi andare alla passione, vi siete addormentati insieme sul divano, magari di fronte all’ultima serie di Netflix?
E quante altre notti, invece, ti sei ritrovato ad aspettare quella mossa in più che poi, purtroppo, non è arrivata? Ma insomma, la domanda si crea spontanea: gli piaci o non gli piaci?

Fortunatamente, ci sono dei segnali che svelano quale sia la vostra compatibilità sotto le lenzuola. Puoi usarli per capire se tra te ed il tuo fidanzato può ancora accendersi la scintilla (nonostante vestaglie di pile e calzini di spugna) o se quel ragazzo che hai conosciuto e che ti ispira sarà una vera forza tra le lenzuola.
Insomma: scopriamo se la tensione sessuale tra di voi è al punto giusto grazie a questi quattro piccoli comportamenti. Ecco quali sono!

I quattro segnali che ti svelano se gli piaci in intimità

  • creature visive: noi uomini (e soprattutto la parte maschile) siamo veramente delle creature visive. La tensione sessuale, quindi, spesso e volentieri si “accende” tramite lo sguardo! Il tuo partner (o futuro tale) ti guarda fisso? Magari mentre parli noti che non ti sta ascoltando ma sta fissando le tue labbra?
    Cerca il tuo sguardo in continuazione ma poi lo distoglie quando gli dai attenzione? Questi potrebbero essere tutti ottimi segnali di una grande tensione sessuale che, presto, potrebbe tramutarsi in una intesa concreta!
    Se non sei sicura dei suoi sguardi, puoi sempre usare la prova del nove: quando siete in mezzo agli altri e qualcosa scatena le vostre risate, controlla dove guarda la tua “preda”. La scienza ha dimostrato che tendiamo a ridere guardando per prime le persone da cui siamo attratte!
  • contatti (in)desiderati: ehi, attenzione, non intendiamo che l’altro si impone su di te, toccandoti anche quando non vuoi.
    (Benché anche questo, ahimè, sia un segnale indubbio di interesse… quantomeno a senso unico).
    Quello che intendiamo, però, è che puoi valutare la vostra tensione sessuale dal tipo di contatto fisico che avete.
    Trovate sempre una scusa per toccarvi? Se potete sfiorarvi le mani oppure mettere l’uno la testa sulla spalla dell’altro non esitate?
    Bene, allora è quasi sicuro che tra di voi la tensione sessuale è alle stelle: è vero, esistono anche persone che non disdegnano il contatto fisico di per sé.
    Se, però, noti che questa scintilla c’è solo tra di voi… beh, praticamente vi siete già risposti da soli, no?

LEGGI ANCHE –> Le posizioni migliori per stimolare il punto G: proviamole subito!

  • stiamo vicini: bisogna sedersi al cinema? Quasi corre per mettersi vicino a te. Siete a bere una birra con gli amici? Si muove, smania e si agita fino a quando, a forza di rivoluzioni, non finisce a sederti proprio vicino.
    Dai, hai capito di che cosa stiamo parlando: magari non ti parla, si vergogna o pensa di non avere niente da dire. Quello che fa, però, è cercare in ogni maniera di starti vicino!
    Frequenta i posti che frequenti tu, cerca di farsi vedere in giro quando sa che ci sei e… insomma, appena può ti si “buttaaddosso.
    Anche in coppia è un segnale decisamente da non sottovalutare: non fare solo tutto insieme perché “dovete” ma anche perché… non può allontanarsi troppo da te!
  • i suoi piedi: e no, questo non è affare per feticisti! Ti potrà sembrare decisamente strano ma vogliamo consigliarti di guardare la direzione… dei suoi piedi.
    Quando siete insieme, controllare se l’altro “punta” verso di te è decisamente facile se ti affidi alla punta dei piedi.
    Studi scientifici hanno dimostrato che tendiamo ad essere sempre rivolti verso la persona che troviamo attraente e che vogliamo conquistare.
    Magari cerchiamo di mascherare le nostre intenzioni e siamo consapevoli di essere troppo chiacchieroni, troppo nervosi con le mani o anche, semplicemente, troppo “presi” dall’altro e, per questo, modifichiamo il nostro atteggiamento vicino a loro.
    I piedi, però, non possono mentire: sono sempre rivolti nella direzione della persona che troviamo più attraente!