Salsa al caramello che non si indurisce: tutti in consigli per non sbagliare

É il topping perfetto per diversi dolci e prepararla è anche molto facile, ma la salsa al caramello che non si indurisce è frutto della pazienza

caramello
canva

L’uso più comune è quello del créme caramel, ma in realtà la salsa al caramello è una preparazione classica della pasticceria. Va bene anche sulla panna cotta, sulla cheesecake ma anche su una coppa di gelato, per insaporire uno yogurt.

 

Facile da preparare? Sì, ma nasconde anche tante insidie e quella più comune è che diventa una pietra. E allora, come possiamo preparare una salsa al caramello che non si indurisce? Per evitare gli errori dovere avere calma e non accelerare i vati passaggi
Gli ingredienti dalle salsa al caramello si contano sulla dita di una mano. Anzi, ne bastano solo due: infatti servono circa 250 ml di acqua fredda e 300 grammi di zucchero semolato. E adesso seguiteci, che vi spieghiamo tutto.

Salsa al caramello che non si indurisce, tutti i passaggi giusti

zucchero
Canva

Per avere una salsa al caramello che non si indurisce versate in un tegame dal fondo spesso lo zucchero e 4 cucchiai di acqua ancora fredda. La celta del fondo spesso è fondamentale per non commettere errori: il calore deve distribuirsi in modo uniforme su tutto il caramello.
In un pentolino a parte fate scaldare il resto dell’acqua, fino ad arrivare al bollore. Allo stesso tempo, mettete il tegame con lo zucchero sul fuoco tenuto basso e fatelo scaldare. Serviranno circa 15 minuti, ma la fiamma deve rimanere bassa. Solo in questo modo sarete sicuri che il caramello sia cotto al punto giusto.

Non fatevi mai tentare dalla voglia di mescolarlo con un cucchiaio, anche quando la salsa è ancora liquida. In una seconda fase, la salsa diventerà più solida facendo una crosticina: basterà rompere in mezzo la crosta con la punta di un coltello senza mescolare il composto.
Poi il caramello comincerà a scurirsi, ma solo quando ha preso un colore uniforme mescolatelo velocemente e toglietelo subito dal fuoco. Finito lì? No, è solo la prima parte perché dovete incorporare il resto dell’acqua. Ma per farlo, indossate guanti da forno perché potrebbe schizzare fuori.

All’inizio aggiungete pochissima acqua e mescolate subito. Poi mescolate subito velocemente e versatene ancora un po’ mescolando ancora. Andate avanti così fino ad ottenere un composto omogeneo e liquido ma non troppo
Poi togliete dal fuoco e lasciate raffreddare e solo a quel punto versate la salsa al caramello in un vasetto di vetro. Qui potrete mantenerla a temperatura ambiente fino ad un mese.

Gestione cookie