Pasta e fagioli troppo liquida e poco gustosa: evitate questi errori

La scelta degli ingredienti, la cottura e qualche consiglio: per un’ottima pasta a fagioli evitate errori banali che rovinano il piatto

Pochi piatti come la pasta e fagioli sono conosciuti e riconosciuti in tutta Italia. Intendiamoci,m ogni regione, ma meglio ogni zona ha la sua ricetta perché nasce dalla cultura popolare e da quello che arriva dalla campagna. Ma ci sono che universalmente dobbiamo evitare se non vogliamo rovinare un primo piatto che invece può darci tanto soddisfazioni.

Proviamo un po’ ad immaginare come deve essere la nostra pasta e fagioli ideale: bollente, profumata ma anche bella compatta, non eccessivamente brodosa. Immaginarla è un conto, prepararla un altro. Ma con i consigli di Chedonna sarà più difficile sbagliare.
Se state cucinando la pasta e fagioli, guai a cuocerli separatamente. Devono essere cotti insieme, senza eccezioni: il risultato è decisamente diverso e, in una parola, migliore.

Pasta
Canva

Generalmente i fagioli vengono cotti due volte, una prima per essere lessati e una seconda per essere cucinati insieme alla pasta. Cuocendoli una seconda volta, questi avranno un sapore più deciso grazie al soffritto (da arricchire con un po’ di guanciale). Nella seconda fase di cottura si deve aggiungere del brodo o dell’acqua e, negli ultimi dieci minuti di preparazione, si aggiunge la pasta.

FAGIOLI IN SCATOLA? NO GRAZIE

La soluzione più facile è quella di usare i fagioli in scatola, quelli precotti. Errore grave, perché se è vero che ci fanno risparmiare tempo, non danno nulla alla ricetta. Non insaporiscono il brodo della cottura e hanno una consistenza che facilmente si sfalderà preparando questa zuppa.
Molti la sottovalutano, ma l’acqua di cottura della pasta e fagioli è uno dei suoi segreti. Quindi dovere fare così: prendete i fagioli secchi, lasciateli in ammollo per 12 ore in una ciotola con acqua fresca e bicarbonato. Devono cuocere a lungo, diciamo almeno 90 minuti. Ma quando li scolate, tenete comunque da parte la loro acqua perché servirà per dare sapore alla ricetta.

Pasta e fagioli troppo liquida e poco gustosa, mai più errori

Fagioli
Ostock

FRULLARE I FAGIOLI, IL VERO SEGRETO

Non tutti ci pensano, ma la pasta e fagioli perfetta ha una doppia consistenza. O meglio, i legumi devono essere presenti in due modi: quelli interi, perché altrimenti che pasta e fagioli sarebbe? Ma anche quelli frullati che dano la consistenza perfetta alla ricetta. Quanti? Dipende anche dal vostro gusto, ma la dose ideale è un quarto di quelli che avete cotto. Poi basterà aggiungerli dopo aver calato la pasta e e il risultato cambierà notevolmente.

LA PASTA COTTA A PARTE, NON SI FA

Si chiama pasta e fagioli ma sarebbe meglio scrivere pasta con i fagioli. Perché devono essere un tutt’uno e quindi qualsiasi il formato che avete scelto (i ditalini rigati ad esempio sono perfetti) non dovete commettere l’errore che molti fanno.
Cuocere la pasta separatamente rispetto ai fagioli e poi aggiungerla alla fine è un controsenso. Vi costa nulla e cambia tutto il senso della ricetta