Harry e Meghan, provocazione choc a New York: il gesto contro la Regina

Harry e Meghan a New York si sono mostrati in pubblico per la prima volta dopo la nascita di Lilibet Diana. 

La coppia ha preso parte a un evento di sensibilizzazione sulla necessità di vaccinare contro il Covid tutte le fasce della popolazione, anche quelle più povere. Apparsi mano nella mano, Harry e Meghan hanno sollevato come al solito moltissime polemiche sul ruolo che stanno interpretando negli States.

Harry e Meghan New York
(Chedonna)

Quando Harry e Meghan hanno deciso di attraversare l’Atlantico per stabilirsi negli Stati Uniti, i malpensanti sostenevano che Meghan, ottenuto il titolo di Duchessa, volesse fondare negli States la sua corte personale.

Negli ultimi mesi, complice anche la gravidanza di Lilibet, Harry e Meghan non sono mai apparsi in pubblico: si sono limitati a utilizzare i media per continuare la loro battaglia contro la Famiglia Reale Inglese.

La loro intervista con Oprah Winfrey, tra le altre cose, è stata a un soffio dall’ottenere “l’Oscar della televisione” americano. Il motivo di tanto scalpore stava nel fatto che si trattava di un documento davvero esplosivo, durante il quale Harry e Meghan minavano alla base la credibilità della monarchia inglese. I due hanno accusato i parenti di Harry di aver fatto insinuazioni razziste in merito al colore della pelle che Archie, che all’epoca non era ancora nato.

Con la loro prima apparizione pubblica Harry e Meghan hanno continuato indirettamente la guerra alla Corona, anche se non hanno aperto bocca sulla questione.

Harry e Meghan: a New York come reali in trasferta

La visita a New York di Harry e Meghan è stata pianificata in grande stile, con tanto di guardie del corpo e utilizzo dei titoli nobiliari di Duca e Duchessa per rivolgersi alla coppia.

Harry e Meghan New York
(Instagram)

Secondo molti giornalisti britannici e degli Stati Uniti, questo atteggiamento dei Sussex è la dimostrazione definitiva che Meghan vuole giocare a fare la reale facendo però a meno di tutti i doveri e gli obblighi a cui devono sottostare tutti coloro che vengono classificati come “working royals”. Un piano ben organizzato fin dal matrimonio, secondo alcuni.

Del resto, gli indizi che portano a pensare una cosa del genere sono molti: non troppo tempo fa è stato addirittura scoperto un dettaglio legale su Meghan che dimostrerebbe la malafede della Duchessa.

Harry e Meghan a New York sono stati ricevuti come veri e propri reali dal sindaco di New York Bill De Blasio e dalla folla di giornalisti che attendeva la coppia. Tra le altre cose i giornalisti si sono rivolti a Meghan con il titolo “Madame Duchess”, che a quanto pare ha fatto molto piacere all’attrice.

Per essere una persona che ha sempre affermato di ritenere i titoli nobiliari “poco importanti” Meghan non si sta comportando esattamente in maniera coerente: bisogna proprio dirlo!

Non si può non pensare a quale debba essere stata la reazione della Corona britannica dopo aver visto le fotografie dei Sussex intenti a “rubare” la regalità esportandola negli States e facendolo, in gran parte, con i soldi che Carlo è stato tenuto a pagare a Harry per il suo mantenimento fino al 2020. Sembra una vera e propria provocazione da parte di Harry e Meghan: la Regina dev’essere fuori di sé!

Tornando a New York, il comportamento della coppia è stato attentamente analizzato da ogni sorta di esperti, soprattutto da coloro che studiano e interpretano il linguaggio del corpo. Su The Sun, celebre tabloid inglese, si sostiene che il linguaggio del corpo di Harry e Meghan tradiva molta tensione. Anche i sorrisi sembravano molto tirati e, come se non bastasse, Harry e Meghan non erano mai “sincronizzati” come spesso apparivano in passato, quando compivano gli stessi gesti allo stesso momento o camminavano muovendo i passi allo stesso tempo.

In particolare, secondo l’esperto, Harry era nervoso e molto a disagio. Non ha mai sorriso e non ha mai cercato un contatto visivo con la moglie, cosa che invece i due in passato facevano molto spesso e in ogni occasione. Inoltre Harry si è morso spesso le labbra, come quando ci si prepara a un esame e non si è certi di aver studiato abbastanza.

Infine, Harry e Meghan si sono presentati mano nella mano: un vero e proprio tratto distintivo della coppia Sussex, ma secondo l’esperto la loro stretta di mano rivelava una certa freddezza o una certa distanza tra i due, come se anche quello fosse un gesto “a favore dei fotografi”.

Insomma, Harry è apparso molto meno disinvolto rispetto alla sua ultima apparizione pubblica in Inghilterra, quando ha gridato e riso in maniera inappropriata davanti alla statua di sua madre Diana.

Sembra quasi che in presenza di sua moglie Harry si senta sotto esame e tema di sbagliare nel dire o nel fare qualcosa. Una vita non troppo diversa da quella che faceva in Inghilterra, insomma. Ne valeva davvero la pena, Harry of Wales?

Ti sei persa le ultime notizie sulla Famiglia Reale? Qui trovi tutti gli articoli sui Royals di Chedonna.it!