Carlo e Diana: quando lui era innocente e lei si comportò in modo orrendo

Carlo e Diana hanno avuto un matrimonio molto burrascoso e che la Principessa definì, in maniera memorabile, come “troppo affollato”.

Quando Diana diede quella definizione naturalmente aveva in mente la relazione segreta tra Carlo e Camilla, relazione che era andata avanti anche durante il loro matrimonio.

carlo e diana
(Chedonna)

A causa della presenza costante di “un’altra donna” nella loro vita matrimoniale, Diana ad un certo punto cominciò a diventare paranoica. La Principessa del Galles, accecata dal dolore e dalla sofferenza per la mancanza di amore da parte di Carlo, cominciò a ritenere veri fatti mai avvenuti.

Per esempio, Lady Diana era convinta che Carlo avesse diverse amanti oltre a Camilla, anche più giovani della stessa Diana. Come questo fosse possibile è presto detto: Diana era innamoratissima di Carlo, il quale da giovane era considerato come un uomo colto, interessante e affascinante

Proprio a causa della sua gelosia, che le faceva vedere amanti e rivali anche quando non ce n’erano, la Principessa del Galles in una determinata occasione si comportò in maniera davvero meschina.

Tra Carlo e Diana (a volte) aveva ragione lui

Uno degli episodi meno conosciuti della vita di Lady Diana si svolse nel primo periodo del divorzio dal Principe Carlo, quando entrambi stavano cominciando ad affrontare il compito di crescere William e Harry da genitori single.

Lady Diana
(Pinterest)

Anche dopo il suo divorzio da Diana, il Principe Carlo ha sempre continuato a lavorare in maniera frenetica: il Principe di Galles, dopo la Regina, è il membro più importante della Famiglia Reale e quindi la sua presenza è richiesta molto spesso durante molti eventi di grande rilevanza.

Per questo motivo, non potendo badare personalmente ai propri ragazzi, il Principe Carlo aveva trovato per loro una governante, che trascorreva il proprio tempo insieme ai principini mentre Carlo era in viaggio o stava facendo le veci della Regina nel corso di qualche evento.

Il problema nacque nel momento in cui Diana si rese conto che la governante di William e Harry era molto giovane ed era riuscita a guadagnarsi la fiducia e la benevolenza del Principe Carlo.

Il Principe infatti le era molto riconoscente, dal momento che la tata di William e Harry era diventata una colonna portante del “nuovo equilibrio familiare” che Carlo faticosamente stava costruendo intorno ai suoi figli. I due ragazzi infatti la adoravano e passavano molto volentieri il tempo con lei: una vera benedizione considerando il dolore dei due principi dopo la separazione dei genitori.

La donna che fu “pietra dello scandalo” e scatenò la folle gelosia di Diana si chiamava Tiggy Legge Bourke e si era conquistata l’affetto di Carlo e dei ragazzi con giochi all’aria aperta, nuotate nei fiumi, scampagnate e avventure di ogni tipo.

Si trattava di attività che Diana avrebbe amato moltissimo fare insieme ai propri bambini, ma a cui, a causa del proprio ruolo e della mancanza di tempo dovuta ai suoi impegni, non aveva modo di dedicarsi.

Tutto questo rese Diana non soltanto rabbiosa, ma anche molto scorretta nei confronti di Carlo e di Tiggy e, purtroppo, soprattutto nei confronti della giovane donna.

Diana si era convinta, infatti, che il Principe Carlo stava progettando di farla uccidere al fine di sposare la sua “amante”. Appena due anni prima di morire, infatti, Diana scrisse una lettera per il maggiordomo di Clarence House, la casa dove lei viveva insieme ai bambini. In quella lettera confidava al proprio fedele maggiordomo che era certa che sarebbe morta “per un trauma cranico per un incidente d’auto causato da freni manomessi”. Era certa anche che il mandante della sua morte fosse Carlo e che stava complottando contro di lei per sposare Tiggy.

Tra le altre cose ad un certo punto Diana si era convinta che Tiggy fosse incinta e, come se non bastasse, che il bambino fosse figlio di Carlo. Secondo quanto è trapelato in diverse occasioni, Diana arrivò ad vendicarsi di Tiggy durante i festeggiamenti di Natale dello staff del Principe e della Principessa di Galles. La Principessa arrivò ad avvicinarsi alla tata nel bel mezzo della festa per sussurrarle all’orecchio “mi dispiace davvero molto per il bambino!”.

Completamente incredula per quello di cui era stata accusata, Tiggy lasciò la stanza in lacrime: era proprio questo, probabilmente, che Diana voleva ottenere.

Si può soltanto immaginare la reazione del Principe Carlo, il quale non aveva mai avuto alcun tipo di legame sentimentale con la sua dipendente. Accusato di qualsiasi cosa in quegli anni, probabilmente Carlo non prese benissimo l’idea che sua moglie cominciasse a inventarsi accuse di sana pianta pur di screditarlo.

Purtroppo la storia di Carlo e Diana andò a finire come sappiamo e, diversi anni dopo la morte di Diana, il Principe riuscì a sposare l’unica donna che abbia mai amato nella sua vita: Camilla Parker Bowles.

Leggi Anche => Carlo e Camilla ma non solo: chi erano i due principi che andavano a letto con i Parker Bowles?

Che fine ha fatto la tata di William e Harry? La donna frequenta ancora gli eventi mondani legati alla famiglia reale e ha ancora un ottimo rapporto con “i suoi ragazzi”. A dimostrarlo fu il fatto che che Tiggy venne invitata al privatissimo battesimo di Archie: il Principe Harry non avrebbe mai permesso che la sua “mamma putativa” mancasse tra gli invitati, nonostante quello che Diana avesse pensato di lei.