Pelle spenta? Tutti i segreti per tornare a brillare e sentirti bellissima

La pelle spenta e poco luminosa è un problema caratteristico dell’autunno, cioè di quella fase di transizione tra l’estate e il periodo più freddo dell’anno.

Questo avviene perché l’abbronzatura comincia inevitabilmente a sparire a causa del fatto che le cellule della pelle abbronzata stanno invecchiando e ingrigendo.

pelle spenta rimedi
(Chedonna.it)

Moltissime donne tendono a evitare lo scrub dopo l’estate proprio per evitare di rimuovere l’abbronzatura dal viso, ma si tratta di una pessima abitudine.

Per farci apparire più giovani e in salute, infatti, la pelle del viso va rinnovata continuamente e nutrita in profondità, in maniera da rimanere a lungo compatta, luminosa ed elastica.

Uno dei rimedi più efficaci contro la pelle spenta, quindi, consiste nell’eseguire uno scrub delicato e naturale per rimuovere le cellule “ingrigite” della pelle del viso che stanno coprendo le cellule nuove impedendo loro di “brillare” come vorremmo.

La mancate esfoliazione però non è l’unica causa della pelle spenta. Anche lo smog, lo stress, la cattiva pulizia e la cattiva alimentazione influiscono in maniera profonda sull’aspetto della pelle del nostro viso.

I rimedi per tutte le cause della pelle spenta (e qualche segreto di make up)

Molto spesso si pensa al make up come a una ricetta magica e miracolosa che ci permette di nascondere la maggior parte dei problemi della nostra pelle semplicemente camuffandoli invece che risolvendoli.

pelle spenta rimedi
(Canva)

Si tratta di un approccio piuttosto sbagliato. Quello giusto consiste nel risolvere alla base i problemi della pelle e solo successivamente perfezionare le sue caratteristiche con un uso intelligente dei cosmetici. Ecco quali passi bisogna compiere prima di chiedersi come truccare la pelle spenta per farla apparire più fresca e più vitale.

1. Migliorare la pulizia del viso

La pulizia del viso viene effettuata su base giornaliera e su base settimanale o mensile. Quella giornaliera consiste essenzialmente nel rimuovere tutte le tracce di trucco e le impurità che entrano in contatto con il nostro viso attraverso l’aria.

Eseguire correttamente questa fase dellla beauty routine è assolutamente fondamentale, perché solo partendo da una pelle perfettamente pulita si possono eseguire correttamente tutte le altre fasi della skin care.

Per farlo è necessario scegliere prodotti detergenti specifici per il viso, optando per detergenti bifasici e delicati. Il sapone (quello che usiamo per le mani) non è adatto per il viso, poiché secca moltissimo la pelle e potrebbe risultare troppo aggressivo per le pelli particolarmente delicate.

2. Migliorare l’idratazione

L’idratazione della pelle è assolutamente fondamentale per ritardare la comparsa delle rughe e soprattutto mantenere la pelle in salute. Per farlo nel modo corretto è necessario conoscere bene la propria pelle ma soprattutto scegliere i prodotti più adatti a soddisfarne le esigenze.

Questo significa per esempio che non si può pretendere di usare per anni la stessa crema idratante ottenendo gli stessi risultati, perché da un certo punto in poi la nostra pelle cambierà e con essa dovrà cambiare il tipo di idratazione che le assicuriamo. Le creme per pelli mature, che bisognerebbe cominciare comunque a utilizzare dai 35 anni in poi, sono un ottimo rimedio per la pelle spenta.

Per quanto riguarda invece i rimedi naturali, il succo di limone è perfetto da utilizzare una o due volte la settimana per schiarire le macchie scure e idratare la pelle. Per applicarlo basta utilizzare un dischetto di cotone imbevuto e passarlo sul viso, quindi lasciarlo agire per 15 o 20 minuti.

3. Migliorare l’alimentazione

Un antico detto di saggezza popolare dice “siamo quello che mangiamo”. Si tratta di una grande verità, poiché l’alimentazione più o meno corretta influisce in maniera profondissima sullo stato di salute del nostro organismo

Se la nostra pelle risulta particolarmente spenta e poco luminosa probabilmente non le abbiamo fornito i giusti nutrienti. Se inoltre sono comparsi brufoletti e imperfezioni è ancora più probabile che i nostri problemi nascano tutti da un affaticamento del fegato (e cioè da una cattiva alimentazione).

La prima cosa da fare in assoluto per porre rimedio a questa situazione è introdurre più frutta e verdura nella dieta, bere più acqua e limitare i cibi di produzione industriale come merendine, caramelle, piatti precotti da riscaldare al microonde eccetera.

Leggi Anche => Dieta veloce vegetariana: depurati con frutta e verdura

Infine, le donne tendono a bere molto meno di quanto dovrebbero, quindi essere certe di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno è fondamentale per la buona salute della pelle. Per essere certe di farlo l’ideale è scrivere ogni giorno il proprio nome su una bottiglia d’acqua da un litro e mezzo e bere solo da quella per tutta la giornata!

4 – Scegliere i cosmetici adatti

A volte una pelle spenta e grigia non deriva esclusivamente dalla salute generale della pelle, ma anche dal cattivo uso o dalla cattiva scelta dei cosmetici. Nello specifico la scelta del correttore e del fondotinta è fondamentale per evitare di ottenere un effetto grigiastro.

Per scegliere i prodotti giusti è importantissimo conoscere bene il sottotono della propria pelle (ecco la nostra guida su come individuarlo senza errori!) e utilizzare prodotti che si armonizzino con esso.

Un fondotinta rosato su una pelle dal sottotono dorato, infatti, darà certamente un effetto ingrigito che ci farà sembrare pallide e malaticce. Orrore!

Un altro errore molto comune che ingrigisce la pelle consiste nell’adoperare correttori rosa per correggere le occhiaie: sbagliatissimo! Per neutralizzare il colore blu – violastro che si crea sotto agli occhi va utilizzato il correttore del colore giusto!