Pelle spenta e screpolata dopo l’estate? 5 rimedi stupefacenti

Pelle spenta e screpolata a fine estate? Le 5 buone abitudini per rigenerarla in pochi step, mantenendo anche più a lungo l’abbronzatura.

L’autunno è ormai alle porte ed è tempo di bilanci. L’estate ci regala sempre momenti di puro relax, è vero, ma con quali conseguenze per il corpo? C’è chi, a fine vacanza, si accorge di aver preso un po’ di peso e chi, invece, nota che i capelli sono più crespi e opachi.

pelle screpolata
(Adobe Stock)

Senza dimenticare che anche la pelle cambia molto. Indubbiamente l’abbronzatura ci rende più belle e seducenti. Ma a quale prezzo? Nonostante tutte le accortezze, la pelle a fine estate è quasi sempre più spenta e disidratata. Ridotta così, anche la tintarella dura di meno.

E’ tutto il corpo a risentirne. Sono più secchi viso, collo, décolleté, gambe, cosce, braccia, mani fino ad arrivare ai piedi, con talloni a volte così screpolati da fare molto male. Tra le varie conseguenze del post estate, c’è anche quella del colorito più spento e opaco.

Sono diversi i fattori che riducono la pelle in questo stato. In primis va considerata l’esposizione prolungata al sole che, nonostante tutte le precauzioni, finisce sempre per seccare molto le cellule dell’epidermide.

Tecnicamente accade che la pelle tende ad inspessirsi, come reazione di difesa ai raggi ultravioletti, al vento e alla salsedine. Questo fenomeno prende il nome di ipercheratosi.

Un valido aiuto arriva dalle creme solari ma spesso, da sole, non bastano. Risultato? La pelle di tutto il corpo è disidratata e ha bisogno di più nutrimento. Vediamo insieme come rigenerarla in poco tempo, mantenendo più a lungo la tintarella.

Pelle screpolata post estate? 5 rimedi infallibili da provare

Al rientro dalle vacanze abbiamo ancora un’abbronzatura uniforme e ci piace esaltarla indossando gli abiti gusti. Il bianco è il colore must! Quasi sempre, però, le cose cambiano nel giro di poco tempo.

pelle screpolata
(Adobe Stock)

Già dopo una settimana la tintarella non è più la stessa! Il segreto per farla durare di più è mantenere la pelle costantemente idratata. E’ il modo migliore per evitare che si secchi troppo e cada, dando luogo all’orribile effetto squamato.

La pelle abbronzata che spella è un cruccio per molte di noi. E’ brutta da vedere e preferiamo non indossare determinati abiti per nascondere meglio le parti del corpo già sbiadite.

LEGGI ANCHE –> Prolungare l’abbronzatura? Ecco il prodotto indispensabile

Ma ogni pelle ha le sue peculiarità. Di conseguenza, quando è troppo secca, i rimedi da provare variano da persona a persona. In linea generale, però, ci sono delle buone abitudini che vanno bene un po’ per tutti. Ecco quali sono.

  1. Scrub – Da effettuare almeno una volta a settimana, insistendo soprattutto sui punti in cui l’abbronzatura sta andando via.
  2. Crema idratante – Da applicare a fine doccia, dopo aver asciugato bene la pelle.
  3. Bere molta acqua – Almeno due litri al giorno. E’ la regola d’oro raccomandata da tutti gli esperti per idratare il corpo anche dall’interno.
  4. Consumare più ortaggi, frutta e verdura – Possibilmente freschi di stagione. Seguendo una dieta sana ed equilibrata la pelle sarà più luminosa.
  5. Via libera alle vitamine! – Soprattutto a quelle del gruppo B, per mantenere la pelle più elastica. La vitamina C, invece, aiuta a stimolare la produzione di collagene.

Seguendo queste 5 regole basilari la qualità della tua pelle migliorerà molto. E non è finita qui. Vogliamo darti qualche altro consiglio prezioso!

Se vuoi evitare che la tintarella vada via nel giro di pochi giorni, allora continua a consumare cibi a base di flavonoidi, betacarotene e licopene. Parliamo di: spinaci, carote, kiwi, mirtilli, lattuga, cioccolato fondente etc.

Non dimenticare di bere un po’ di vino rosso e riduci il consumo di caffè, perché stimola la diuresi e, quindi, favorisce la disidratazione. Stesso discorso per il sale, da consumare in modiche quantità.

Se sei un’amante del profumo e non sai uscire di casa senza, quando lo spruzzi fai in modo che non finisca sulla cute, perché l’alcol potrebbe renderla ancora più secca.

Come vedi non è poi così difficile prendersi cura della pelle secca quando è ancora abbronzata. Si tratta davvero di piccole accortezze! Fai ancora in tempo a correggere le cattive abitudini (se ne hai).

I consigli di Chedonna.it: Bio-Oil Gel per Pelle Secca Azione Idratante

Caratteristiche:

  • Texture delicata e setosa: la texture di questo gel per il corpo rende la vostra pelle morbida e luminosa, grazie alla sua funzione idratante, oltre ad avere un effetto lenitivo sulla cute secca e molto secca
  • Dermatologicamente testato: i componenti presenti quali oli vegetali, le diverse vitamine, il burro di Karité e la lanolina, si rivelano efficaci agenti idratanti a supporto del film idrolipidico della pelle
  • Per pelli ruvide e molto secche: i suoi ingredienti naturali rendono questo prodotto adatto anche alle cuti estremamente ruvide ed arrossate
  • Applicazione: applicare una quantità pari a 1/3 rispetto alle comuni creme – Applicare quotidianamente massaggiando fino a completo assorbimento – Non applicare su cute lesa o irritata
  • BIO-OIL offre una gamma di prodotti dermatologicamente testati per un approccio innovativo alla cura della pelle. Formulati anche per le cuti piu’ delicate, per offrire soluzioni efficaci e di qualita’

Prezzo Di Listino:
19,95 € (9,98 € / 100 ml)

Nuova Da:
13,97 € (6,98 € / 100 ml) In Stock
acquista ora