Zucchero, chi è: età, altezza, vero nome e il dramma del male oscuro

Zucchero è uno degli artisti italiani più famosi. Scopriamo meglio chi è, partendo dalla sua carriera fino ad arrivare alla vita privata e al male oscuro che ha segnato la sua vita.

Chi non conosce Zucchero? Artista poliedrico è noto a più generazioni per i suoi brani intramontabili e parte integrante del panorama della musica italiana.

zucchero
Foto da Instagram @zuccherosugar

Ma chi è veramente Zucchero al di là delle sue bellissime canzoni e del poco che nel tempo è trapelato circa la sua vita?

Scopriamolo insieme ripercorrendo la sua carriera e approfondendo ciò che riguarda la sua vita privata e, sopratutto, quelle ombre che sembra portarsi dietro da sempre rendendolo a tutti gli effetti un personaggio considerato da sempre misterioso e con tante cose da dire.

Chi è Zucchero Fornaciari, il famoso cantautore italiano. Carriera, instagram e vita privata

zucchero
Foto da Instagram @zuccherosugar
  • Nome: Adelmo Fornaciari
  • Data di nascita: 25 Settembre 1955
  • Luogo di nascita: Roncocesi (Reggio Emilia)
  • Età: 55 anni
  • Altezza: 178 cm
  • Peso: 85 kg variabili
  • Segno zodiacale: Bilancia
  • Professione: Cantautore
  • Titolo di studio: Perito elettronico
  • Account social: Instagram @zuccherosugar
  • Sito web: /

Zucchero Fornaciari deve il suo nome d’arte al nomignolo con cui lo chiamava la maestra delle elementari. Cresciuto in campagna si è trasferito con la famiglia prima a Forte dei Marmi e poi a Carrara, dove ha frequentato le scuole.

Dopo il diploma, ha seguito l’amore per gli animali iscrivendosi alla facoltà di veterinaria che ha poi abbandonato a metà per seguire unicamente la musica. Inizialmente ha suonato in alcuni gruppi, facendosi notare un po’ in giro.

Nel 1979 ha invece iniziato a comporre musiche per altri artisti come Rinaldo Del Monte e Fred Bongusto. Nel 1981 ha vinto a pari merito con Fiordaliso il festival di Castrocaro grazie al quale un anno dopo è giunto al Festival di Sanremo con il brano “Una notte che vola via”. Il Festival, però, almeno nei primi due anni non gli ha portato il successo sperato. E da qui la scelta di trasferirsi in California dove ha iniziato ad abbracciare nuovi stili come il blues ed il soul.

A dargli il successo è stato il brano Donne, presentato ancora una volta al Festival di Sanremo senza successo ma divenuto ben presto un tormentone in grado di aprirgli diverse porte. Da li, l’uscita dell’album Rispetto che ha segnato definitivamente la sua carriera come artista di grande successo.

Zucchero è noto in modo particolare per il blues e per lo stile inconfondibile che è da sempre in grado di donare ai suoi brani. Un mix di sonorità che nel tempo lo hanno reso un artista celebre sia in Italia che nel panorama della musica internazionale.

Donne: il testo ed il video del brano che lo ha reso famoso

Donne, tu du du
In cerca di guai
Donne a un telefono che non suona mai
Donne, tu du du
In mezzo a una via
Donne allo sbando senza compagnia

Negli occhi hanno dei consigli
E tanta voglia d’avventure
E se hanno fatto molti sbagli
Sono piene di paure
Le vedi camminare insieme
Nella pioggia o sotto il sole
Dentro pomeriggi opachi
Senza gioia né dolore

Donne, tu du du
Pianeti dispersi
Per tutti gli uomini così diversi
Donne, tu du du
Amiche di sempre
Donne alla moda, donne contro corrente

Negli occhi hanno gli aeroplani
Per volare ad alta quota
Dove si respira l’aria
E la vita non è vuota

Le vedi camminare insieme
Nella pioggia o sotto il sole
Dentro pomeriggi opachi
Senza gioia né dolore

Donne

Donne

Donne, tu du du
In cerca di guai
Donne a un telefono che non suona mai

Donne tu du du
In mezzo a una via
Donne allo sbando senza compagnia

Un brano che nonostante diverse critiche per l’argomento trattato, è diventato ben presto un tormentone rendendo Zucchero sempre più noto e apprezzato per la musicalità delle sue canzoni.

Zucchero nella vita privata: mogli e figli

Di Zucchero Fornaciari non si sa molto. Tuttavia, dalle poche notizie trapelate è emerso che in passato è stato sposato con Angela Figliè. Oggi, invece, l’artista è sposato con Francesca Mozer.

Quanto a figli, con la prima moglie ha avuto due ragazze di nme Alice ed Irene (cantante come il padre). Con la seconda moglie, invece, ha avuto un figlio di nome Adelmo che sta studiando per diventare attore. Insieme alla famiglia vive in una casa ecosostenibile che si è costruito da solo e che si trova nella provincia Toscana.

LEGGI ANCHE -> Irene, Alice e Adelmo Fornaciari: chi sono i figli di Zucchero

Nella sua dimora, Zucchero produce tutto da se, dalla frutta alle verdure. Ha inoltre anche mucche, pecore e un laghetto con delle trote. Una vita immersa nel verde dove ha anche un piccolo studio di registrazione in modo da aver sempre modo di lavorare e di cogliere al volo l’ispirazione.

Diamante: testo e video di uno dei brani che lo hanno resto celebre

Respirerò l’odore dei granai
Pace per chi ci sarà e per i fornai
Pioggia sarò, pioggia tu sarai
I miei occhi si schiariranno e fioriranno i nevai

Impareremo a camminare
Per mano insieme a camminare, Domenica

Aspetterò che aprano i vinai
Più grande ti sembrerò e tu più grande sarai
Nuove distanze ci riavvicineranno
Dall’alto di un cielo, diamante
I nostri occhi vedranno

Passare insieme soldati e spose
Ballare piano in controluce
Moltiplicare la nostra voce
Per mano insieme soldati e spose, Domenica

Fai piano i bimbi grandi non piangono
Fai piano i bimbi grandi non piangono
Fai piano i bimbi grandi non piangono

Passare insieme soldati e spose
Ballare piano in controluce
Moltiplicare la nostra voce
Passare in pace soldati e spose, Domenica

Un brano molto particolare e ricco di musicalità che per questo motivo è rimasto impresso come uno tra i più belli scritti da Zucchero. Uno di quelli intramontabili e ancora oggi ascoltati e apprezzati.

Zucchero ed il dramma del suo male oscuro

La vita di Zucchero, però, non è stata tutta rose e fiori. L’artista ha infatti sofferto di una grave depressione che lo ha spinto a mollare tutto e a rifugiarsi in una casa sul mare. Un periodo nero, durato ben quattro anni nei quali si è allontanato dai suoi affetti, dalla musica e da tutto ciò che era vita.

Come lui stesso ha dichiarato in alcune interviste, deve la sua rinascita alla psichiatra e ai farmaci e ovviamente anche a quegli amici che gli sono rimasti accanto nonostante tutto, cercando di portarlo fuori nel mondo.

LEGGI ANCHE -> Francesca Mozer, moglie Zucchero: “Mi lascia libero quando glielo chiedo”

Durante la sua depressione, infatti, Zucchero soffriva anche di attacchi di panico. Problemi dai quali oggi è finalmente uscito grazie anche all’amore per la nuova moglie con la quale vive un rapporto stabile e sereno. Ovviamente, come artista, il periodo nero vissuto è stato anche una fonte dalla quale attingere. E ne è la prova Miserere, uno dei brani più famosi di sempre.

Miserere, miserere
Miserere, misero me
Però brindo alla vita!

Ma che mistero, e la mia vita
Che mistero
Sono un peccatore dell’anno ottantamila
Un menzognero!

Ma dove sono e cosa faccio
Come vivo?

Vivo nell’anima del mondo
Perso nel vivere profondo!

Miserere, misero me
Però brindo alla vita!

Io sono il santo che ti ha tradito
Quando eri solo
E vivo altrove e osservo il mondo
Dal cielo

E vedo il mare e le foreste
Vedo me che…

Vivo nell’anima del mondo
Perso nel vivere profondo!
Miserere, misero me
Però brindo alla vita!

Se c’e una notte buia abbastanza
Da nascondermi, nascondermi

Se c’e una luce, una speranza
Sole magnifico che splendi dentro di me
Dammi la gioia di vivere che ancora non c’e

Miserere, miserere
Quella gioia di vivere (che forse)
Ancora non c’è…


Un brano che è un piccolo inno alla vita. A quella vita che a volte si perde di vista per problemi di vario tipo ma che se si è abbastanza fortunati, si può sperare di tornare ad abbracciare nella sua purezza.

Zucchero Fornaciari oggi

Oggi, Zucchero continua a svolgere il suo lavoro vivendo nella sua dimora in toscana con moglie e figli. Una vita che è frutto di tutto ciò che ha vissuto nel tempo e che, forse anche per questo, ritiene ancor più preziosa.