Damiano David sex simbol come il nonno: stenterete a distinguerli

Avete mai visto il nonno di Damiano David dei Måneskin? Be’, fidatevi, è seducente anche più del bellissimo nipote.

Così come il colore degli occhi, l’altezza, il disegno delle labbra e altre forme del corpo anche il fascino pare essere una possibile eredità genetica.

In giro vediamo sempre più spesso esempi di bellissimi genitori con figli altrettanto se non anche più affascinanti, come ad esempio Gwyneth Paltrow e la figlia Apple, avuta insieme al cantante dei Coldplay Chris Martin.

Oggi scopriamo però un nuovo perfetto esempio di “fascino ereditario”: avete mai visto il nonno di Damiano David dei Måneskin? Preparatevi a molteplici “crolli della mascella”.

LEGGI ANCHE –> Le scuse di Damiano David: “Non volevo essere offensivo. Una lezione per il futuro”

Il nonno di Damiano David dei Måneskin, bello più del nipote

Damiano David
Foto da Instagram @ykaaar

Ieri sera le Instagram stories di Damiano David hanno attratto l’attenzione del pubblico appartenente al gentil sesso. Non è una novità, direte voi, eppure questa volta un elemento inusuale c’è.

Ad accendere l’interesse femminile non è stato infatti il fascino di Damiano ma, udite udite, quello di suo nonno.

Eh già, come scritto dallo stesso cantante dei Måneskin, “sex symbol from 1929”, come a dire che il più puro gene della bellezza e della seduzione risieda da sempre nel sangue della famiglia, una famiglia molto ma molto fortunata (come anche le donne che li circondano).

LEGGI ANCHE –> Damiano David dei Maneskin con il volto insanguinato: foto

Damiano David stories
Foto da Instagram @ykaaar

Tutta la famiglia di Damiano è a quanto pare portatrice infatti di puro fascino. Il nonno, come si può ben vedere dalla foto, sfoggia labbra estremamente simili a quelle del nipote, abbinandole poi a uno sguardo intenso (anche questo fortunatamente pare essere ereditario) e a capelli delicatamente mossi.

Inseriamo così Damiano David nell’elenco dei “portatori sani di fascino”. Non possiamo allora augurarci altro se non che la tradizione continui: per le future generazioni femminili si spera che, qualora il front man dei Måneskin abbia dei figli maschi, possa trasmettere loro i geni del puro fascino. Sappiamo che ci sono quindi, caro Damiano, mettiti all’opera e non fallire!