Camilla non era l’unica “altra donna” a Buckingham Palace: sai chi è Lady Penny?

“L’altra donna” a Buckingham Palace è sempre stata Camilla Parker Bowles, eppure per moltissimi anni un’altra Lady è stata estremamente legata ad un altro uomo della Famiglia Reale, e non sono mancati i rumors.

I reali d’Inghilterra, come tutti gli altri nobili del mondo, coltivano moltissime amicizie altolocate, nonché relazioni pubbliche e private con persone in vista. Da secoli queste “amicizie” sono state molto chiacchierate, fino a diventare dei veri e propri affari di stato in alcune occasioni.

Come si sa l’amore (non troppo) segreto tra Carlo e Camilla ha alimentato per decenni il gossip intorno alla famiglia reale, torturando emotivamente Lady Diana. All’epoca Carlo aveva sostenuto che lui e l’ormai signora Parker Bowles erano soltanto buoni amici, ma si scoprì poi che si trattava di un castello di bugie.

Per molti anni si è temuto che un simile castello di bugie fosse stato costruito intorno ad un altro degli uomini più affascinanti e in vista della famiglia reale, l’unico che mai e poi mai avrebbe potuto sbagliare una mossa.

L’altra donna di Buckingham Palace, che secondo molti era l’amante del Principe

altra donna buckingham palace
(Pinterest)

Quando il Principe Filippo sposò Elisabetta, non avrebbe mai pensato che nel giro di una manciata d’anni sarebbe diventato il Principe Consorte del Regno Unito, dal momento che Elisabetta non era destinata a diventare regina!

Leggi Anche => Carlo riuscirà a essere Re? Le recenti evoluzioni della monarchia britannica

All’epoca infatti Filippo era “soltanto” un alto ufficiale della Marina Britannica destinato a una fulgida carriera militare. Quando Elisabetta divenne Regina, Filippo dovette “fare un passo indietro”: da quel momento in poi sarebbe stato il suddito più fedele di Elisabetta II, ma anche il suo scudo e “la sua roccia”, come la stessa Elisabetta lo avrebbe definito dopo la sua scomparsa.

Proprio a causa del suo ruolo Filippo non avrebbe mai e poi mai dovuto far circolare voci su un suo presunto tradimento: sarebbe stato un affronto intollerabile per la Monarchia!

Eppure Filippo non perse mai la fama di Dongiovanni, soprattutto a causa dell’intima amicizia che coltivò per decenni con una donna che avrebbe potuto essere sua figlia.

Penelope Knatchbull, nonché Contessa Mountbatten di Birmania, a seguito del matrimonio con un lontano cugino del Principe Filippo, ha l’età del Principe Carlo, eppure è stata la donna in assoluto più vicina al Duca di Edimburgo. Le malelingue che infestano la Corte hanno tentato in più di un’occasione di diffondere la voce che Lady Penny fosse la giovane amante del Principe Consorte, e i motivi c’erano tutti.

altra donna buckingham palace
(Pinterest)

Da giovane, infatti, Lady Penny era una donna molto bella ed estremamente raffinata, amante di tutto ciò che appassionava il Principe Filippo: la vita all’aria aperta, le gare di guida del calesse e tutte le spericolate avventure in cui Filippo continuava a lanciarsi nonostante l’età.

amica del cuore principe filippo
(Pinterest)

Memorabili le fotografie che immortalarono Lady Penny e il Principe Filippo in sella a delle mini moto da cross impegnati a scarrozzare nella campagna britannica. Quanti anni aveva all’epoca Filippo? Già troppi per una bravata del genere!

Il motivo per cui il Principe Filippo aveva preso Lady Penelope sotto la sua ala protettiva è che la donna ha avuto una vita terribilmente sfortunata, costellata dalle peggiori disgrazie.

Innanzitutto Penny sposò il nipote di Lord Louis Mountbatten, amatissimo zio di Filippo, ma dovette farlo 2 mesi dopo un’orribile disgrazia.

Nel 1979 dei terroristi irlandesi piazzarono una bomba sulla barca di famiglia di Lord Mountbatten, uccidendo lui e tutti coloro che erano a bordo. Penelope e Norton, il futuro marito, non ebbero altra scelta che rimandare le nozze.

Dal matrimonio di Penelope (di cui il Principe Carlo fu testimone) nacquero tre figli: la minore, Leonora morì di cancro al fegato quando aveva solo 5 anni. La madre ha fatto erigere un monumento funebre per la bambina all’interno della propria tenuta e pare che vada a pregare sulla tomba ogni giorno.

Il maggiore dei figli di Lady Penelope e Lord Norton, Nicholas, è stato dipendente da eroina e cocaina per molto tempo: ha cominciato a disintossicarsi solo quando gli è stato chiaro che, se non lo avesse fatto, i suoi genitori gli avrebbero tolto ogni eredità.

Come se la storia fin qui non fosse stata già abbastanza dolorosa, nel 2010, dopo oltre trent’anni di matrimonio, il marito di Penelope ha ben pensato di lasciare la moglie per andare a vivere ai Caraibi insieme all’amante.

Dopo quattro anni è tornato a casa, ma sua moglie gli ha letteralmente sbarrato la porta della casa padronale e gli ha fatto sapere che avrebbe dormito nel fienile (opportunamente ristrutturato per trasformarlo in un’abitazione). Nel frattempo, durante l’assenza del marito, Lady Katchbull ha mandato avanti la sua tenuta e le sue proprietà con grande impegno e dedizione, guadagnandosi ancora una volta la stima di Filippo e ovviamente della Regina, che apprezza le donne in grado di mostrare carattere e senso del dovere.

A rendere più sopportabili le sfortune di Lady Penny è stata sicuramente la profondissima amicizia con il Principe Filippo. Il loro rapporto nacque intorno alla metà degli anni Novanta, quando il Principe ha deciso di insegnarle a guidare il calesse (di cui era grande appassionato) per distrarla dall’allora recentissima morte della figlia Leonora.

Da quel momento i due, che avevano 30 anni di differenza d’età, sono stati amici inseparabili, tanto che il personale di corte aveva coniato per lei il nomignolo di “E anche”. La storia dietro a questo soprannome è piuttosto buffa: anche non essendo tra i partenti più stretti di Filippo, Lady Penny veniva immancabilmente invitata a tutti i ricevimenti (ufficiali e meno ufficiali) tenuti a Buckingham Palace.

Quando lo staff del Principe Filippo gli chiedeva quali fossero i suoi invitati ai vari party, Filippo stilava la sua lista e concludeva sempre dicendo “oh, e anche Penny!“.

“E anche Penny” è stato probabilmente ciò che ha pensato Filippo quando ha compilato di proprio pugno la lista degli invitati al suo funerale (sì, l’ha stabilita lui, così come tutti i dettagli della cerimonia, perché a Filippo piaceva che le cose fossero fatte per bene). Lady Penny era infatti l’unica invitata a non avere legami di sangue con il Principe Filippo.

Come ha vissuto Elisabetta l’amicizia più che intima tra la giovane Lady Penelope e il suo amato Filippo? Sicuramente Elisabetta non è stata entusiasta delle voci che circolavano sui due, ma non ha mai fatto nulla per impedire a Filippo di frequentare “e anche Penny”.

Addirittura, quando il Principe Filippo fece un grave incidente in automobile, investendo un’auto in cui c’erano una madre e un bambino, Elisabetta telefonò a Penny. Pare che la Regina, da sola, non fosse riuscita a convincere Filippo ad abbandonare la patente di guida: l’unica a riuscirci fu Lady Penelope. Anzi, “anche Penny”.