“E’ stata una persecuzione”: Elisabetta Canalis racconta il suo momento più buio

Elisabetta Canalis è pronta a tornare in TV ma non prima di aver raccontato il momento che le ha cambiato la vita: “è stata una persecuzione”

Dal primo settembre Elisabetta Canalis è pronta a tornare sul piccolo schermo nostrano. Per la prima volta lo fa nelle vesti di conduttrice: sarà lei a capitanare la ciurma di Vite da Copertina, il nuovo programma di Tv8.

Prima del grande passo però l’ex velina sente il bisogno di mettere un po’ di punti sulle I. E’ tempo di fare chiarezza circa questioni del passato che necessitano di esser messe meglio a fuoco, questioni che la Canalis non esita a paragonare a vere e proprie “persecuzioni” e che ora tornano straordinariamente attuali proprio grazie al programma in via di registrazione.

LEGGI ANCHE –> Elisabetta Canalis: come tonificare con il pilates senza macchinari

Per Elisabetta Canalis fu una persecuzione

Elisabetta Canalis
Foto da Instagram @
littlecrumb_

“Non farei mai del gossip cattivo, quello che non ho amato quando lo subivo. Non potrei mai condurre un programma che va a scavare nella vita delle persone”.

Elisabetta Canalis si accinge infatti ad avere a che fare con un settore che fino ad oggi la vista sempre come “oggetto” e non come “soggetto”.

In parole povere, la Canalis del gossip è sempre stata vittima e, fidatevi, il termine non è casuale:

“Per me è stata una persecuzione. – ha spiegato Elisabetta Canalis in un’intervista – Ero single, giovane e al centro dell’attenzione. All’inizio anche il gossip serve, ma fatto così a me ha dato molta ansia. È stato tra i motivi per cui mi sono trasferita all’estero: bello il calderone della notorietà, ma poi ho iniziato a soffrire questo lato”

LEGGI ANCHE –> Elisabetta Canalis torna in Italia e commuove con un messaggio

Ora Elisabetta passa, per così dire, dall’altra parte della barricata. Promette però di farlo a modo suo, all’insegna del rispetto e senza mai superare quel proverbiale limite che invece con lei è stato più volte valicato, tanto da spingerla a dire addio al Bel Paese.

Ci riuscirà e, se sì, con quali risultati? Non resta che attendere l’inizio di settembre per scoprirlo.