Marco D’Amore, chi è: età, vita privata e quell’incredibile trasformazione dopo l’addio a Ciro di Gomorra

Marco D’amore è un famoso attore italiano. Conosciamolo meglio e approfondiamo la sua carriera e la vita privata.

Marco D’amore è un attore, noto in particolar modo per aver interpretato Ciro Di Marzio nella serie tv Gomorra. Nato a Caserta, è cresciuto con l’amore dei genitori ma sopratutto dei nonni ai quali si è detto essere molto legato. Suo nonno, come lui era un attore, cresciuto artisticamente nella compagnia di Nino Taranto e interprete di alcuni film.

La sua passione per la recitazione è stata quindi come un incontro voluto dal destino e a cui Marco non ha saputo dire di no, perseguendola nonostante le iniziali resistenze da parte dei genitori. Ma chi è davvero Marco D’amore? Scopriamolo insieme approfondendo la sua carriera, il suo recente cambiamento e la sua vita privata.

Chi è Marco D’amore, l’attore divenuto famoso grazie alla serie tv Gomorra

Marco D'Amore
Foto da Instagram @damoremarco
  • Nome: Marco D’amore
  • Data di nascita: 12 Giugno 1981
  • Luogo di nascita: Caserta
  • Età: 40 anni
  • Altezza: 180 cm
  • Peso: 75 kg (al momento quindici in più per lavoro)
  • Segno zodiacale: Gemelli
  • Professione: Attore
  • Titolo di studio: Diploma
  • Account social: Instagram @damoremarco
  • Sito web: /

Marco D’amore ha iniziato a recitare nel 2000 prendendo parte ad uno spettacolo teatrale dal nome “Le avventure di Pinocchio”. Nel 2002 ha deciso di perfezionarsi entrando nella scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano e diplomandosi due anni dopo. Al lavoro in teatro ha presto affiancato la creazione di una compagnia di produzione teatrale e cinematografica dal nome “La piccola società”.

L’esordio sul grande schermo è giunto nel 2010 dove ha preso parte al film “Una vita tranquilla” con Toni Servillo. Nel 2012 è approdato alla tv con la serie “Benvenuti a tavola” che gli ha consentito di fare il salto di qualità rendendolo famoso. Da lì la sua carriera è stato un continuo crescendo come dimostrato dal suo arrivo alla serie tv “Gomorra” nel 2014. Lì grazie al ruolo di Ciro si è infatti fatto conoscere e apprezzare sempre più dal pubblico.

A questi successi si sono susseguiti vari ruoli e persino la firma della regia del film L’immortale, ispirato al suo personaggio.

Il grande cambiamento fisico di Marco e il nuovo progetto

Con la fine di Gomorra, Marco D’amore ha detto addio a Ciro Di Marzio, un personaggio per lui molto importante e al quale si è detto particolarmente legato. Al contempo, però, per sua stessa ammissione, si tratta anche di un personaggio ingombrante e dal quale aveva effettivamente bisogno di allontanarsi un po’.

LEGGI ANCHE -> ‘Gomorra’ | Il cinema come riscatto sociale ed etico: l’altra faccia delle Vele

E parlando di allontanamenti, l’attore si è recentemente mostrato diverso nell’aspetto per via di un nuovo importante ruolo. Si tratta del personaggio di Roberto, per Security. Un ruolo per il quale ha dovuto prendere ben 15 kg che l’attore ha già dichiarato di voler perdere presto sebbene sia consapevole che a quarantanni non sarà una passeggiata.

Marco D’amore nel privato: chi è la sua storica compagna

Se nel lavoro Marco D’amore si dimostra sempre più che ben disposto a parlare, per il privato ha un senso di protezione molto forte. Per questo motivo, non si sa molto della sua relazione sentimentale se non che è impegnato da più di dieci anni con Daniela Maiorana.

Ragazza conosciuta al liceo quando era ancora impegnata con un altro e per il quale Marco ha provato immediatamente qualcosa. Un amore nato, cresciuto e diventato sempre più importante, come lo stesso attore ama ripetere nelle tante interviste.

LEGGI ANCHE -> Stefano De Martino, sapete chi è il fidanzato della sorella Adelaide? Un attore di Gomorra

Marco D’amore oggi

Ad oggi Marco continua a recitare. All’attivo ha però anche la regia di un film e la scrittura a quattro mani di una storia per bambini. Ama quindi applicarsi in più cose e metterci sempre il massimo dell’impegno. Motivo per cui farà sicuramente parlare ancora molto di se.