Addio a Hiro, il fotografo surrealista della moda!

Domenica 15 agosto si è spento all’età di 90 anni Yasuhiro Wakabasayashi, in arte Hiro, il fotografo che ha rivoluzionato il settore della moda. Il suo genio ha prodotto immagini che in realtà sono delle vere e proprie opere d’arte!

La moda, essendo anch’essa una forma d’arte e soprattutto un settore in cui la creatività è tutto, ha bisogno di molti punti di sfogo!

Possiamo trovare moda nelle passerelle, all’interno dei negozi, nelle strade, sui social media. Ognuno di noi, con il proprio gusto e stile, creiamo moda da quando ci svegliamo a quando andiamo a dormire. 

Siamo unici e irripetibili, e la nostra unicità crea moda a nostra immagine e somiglianza, altrettanto unica!

Ma la moda non è solo nell’abbigliamento, ma in molti altri settori, e per creare moda di alto livello non si può prescindere di alcuni di questi settori.

Pensiamo alla fotografia: come può esistere la moda senza un fotografo eccezionale pronto a scattare la copertina del magazine di moda? Non può!

Ci sono dei casi in cui la fotografia ha prevalso la moda, dove l’arte del fotografo ha reso un semplice oggetto da mettere in mostra come la cosa più desiderabile al mondo!

Questo è il caso di Hiro, il fotografo giapponese che si è spento lo scorso 15 agosto all’età di 90 anni.

Il fotografo aveva capito che per immortalare un oggetto, soprattutto di moda, come un orecchino o un paio di occhiali da sole, doveva rendere l’oggetto in se come la cosa più desiderabile sulla faccia della terra. La fotografia non era più il mezzo per promuovere la vendita di un oggetto, ma era la causa!

Gli scatti di Hiro passeranno alla storia per aver rivoluzionato l’intero settore della moda e del beauty, e per averci regalato un nuovo concetto di bellezza!

Hiro e gli scatti surrealisti: ecco come l’arte di un fotografo ha segnato il settore della moda!

Hiro
Foto da Pinterest

Facciamo un passo indietro: chi é Hiro?

Yasuhiro Wakasabayashi, in arte Hiro, è un fotografo di moda. Nato a Shanghai, un anno prima che il Giappone invadesse la Manciuria, il fotografo è cresciuto in un epoca tormentata da invasioni e guerre. La sua famiglia è stata tenuta prigioniera a Beijing fino al 1946, anno in cui sono potuti tornare in Giappone. La sua storia sarà il fardello ma anche la fortuna del fotografo.

Durante gli anni della sua adolscenza, Hiro sviluppa una strana alienazione da quel Giappone così distante da lui, che non lo faceva sentire a casa. Nel contempo nasce nella sua mente creativa l’amore per la cultura americana. 

Il suo genio è dovuto all’intuizione di contrapporre attraverso una fotografia il semplice e l’esotico, la realtà con l’astratto. Così facendo un semplice oggetto diventa una reliquia, un oggetto del desiderio. Ha applicato le basi dell’economia nella sua arte, e ha trasformato l’intero settore della moda.

LEGGI ANCHE: Belen Rodriguez e il look che ha fatto innamorare il web!

Molte sono state le sue copertine per i giornali di moda, e molte le fotografie che sono rimaste e rimarranno nell’immaginario collettivo.

È riuscito, ad esempio, ad immortalare in una fotografia l’aurea immaginaria di un profumo attraverso un primo piano di una donna che getta dalla bocca il fumo di una sigaretta.

Proprio grazie a questa capacità di vedere l’invisibile e di renderlo addirittura quantificabile  Hiro è e rimarrà nella storia come il fotografo più surrealista della moda contemporanea!

Hiro
Foto da Pinterest

Termina qui la guida di stile di oggi, dedicata al fotografo di moda Hiro.

Perché non esiste moda senza attualità, società e storia.

Emanuela Cappelli