Involtini primavera con verdure e pollo: l’antipasto leggero e sfizioso

Scopri come realizzare facilmente degli involtini primavera con verdure e pollo. Una variante leggera e simpatica del famoso antipasto della cucina cinese.

Quando si ha voglia di gustare qualcosa di buono che sia anche diverso da ciò a cui siamo abituati normalmente, un buon trucco è quello di pensare in grande e spostarci in altre zone del mondo. Dalla Cina, ad esempio, si possono prendere diversi spunti. E da essi si può sia riproporre le ricette originali che dar vita a varianti personalizzate e più adattabili alla propria famiglia.

Un modo simpatico per annoiarsi mai in cucina e per garantirsi al contempo tutto il gusto possibile. Un esempio? Gli involtini primavera. Antipasto noto a tutti e particolarmente apprezzato che oggi esploreremo in versione più leggera, ovvero con pollo e verdure.

Come realizzare degli involtini primavera a base di pollo e verdure

involtini primavera
Foto da Adobe Stock

Gli involtini primavera sono tra i piatti più amati della cucina cinese e si vantano varianti ormai sparse anche in altre zone del mondo. Tuttavia, se si desidera mangiarli spesso è importante prepararli con alimenti più leggeri come, ad esempio, il pollo e le verdure. Una variante che sarà comunque divertente da preparare e ricca di gusto.

LEGGI ANCHE -> Tramezzino dolce con fragole: la famosa ricetta dell’ichigo sando

Ingredienti

  • Busta di involtini primavera o una confezione di pasta fillo
  • 200 g di zucchine
  • 100 g di carote
  • 50 g di germogli di soia
  • 25 g di zenzero
  • 150 g di pollo tritato
  • 3 cucchiai di salsa di soia
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • farina qb
  • sale qb
  • acqua naturale qb

Per andare sul semplice, partiamo dai fogli di carta di riso che si trovano già pronti o, in alternativa, da della pasta fillo. Pur non avendo lo stesso sapore risulterà comunque gradevole, consentendo di consumare questo piatto davvero goloso.

Lavare e tagliare le verdure a strisce e metterle a cuocere a fuoco medio aggiungendo i germogli di soia, un cucchiaio di salsa di soia e il pollo solo a metà cottura. Procedere fin quando non risulta tutto ben cotto. Una volta che si sarà raffreddato il tutto, mescolare per bene con un altro cucchiaio di salsa di soia.

Aprire i fogli di riso o tagliare dei rettangoli qualora si usasse la pasta fillo. Farcirli e creare gli involtini. Applicare un po’ di farina di riso ai bordi e bagnarla con dell’acqua al fine da sigillare gli involtini in modo che non si rompano durante la cottura.

LEGGI ANCHE -> Pasta sfoglia pronta? Ecco i trucchi per utilizzarla al meglio ed in modo goloso

Ora è giunto il momento di cuocere gli involtini. Normalmente andrebbero fritti ma per chi ha voglia di mantenersi leggero si possono cuocere anche in forno per 10 minuti. Una valida alternativa è altrimenti quella della friggitrice ad aria, ottima per una via di mezzo che piacerà a tutti. Servire con salsa agrodolce o, per chi preferisce un tocco nostrano, con della maionese.

Ovviamente gli ingredienti del ripieno si possono cambiare di volta in volta, realizzando involtini vegetariani, vegani o con gusti sempre diversi. Un modo per non stancarsi mai e per avere sempre qualcosa di gustoso da assaporare.