La macedonia di frutta non viene mai bene? Ecco dove sbagli

Scopri quali sono gli errori che ti impediscono di ottenere una macedonia di frutta buona come quelle che mangi fuori.

D’estate, la macedonia di frutta è uno dei modi più sbrigativi e piacevoli per gustare la frutta e, qualche volta, persino per consumare in tempo quella che rischia di annerirsi o di andare a male. Si tratta di una preparazione basica che non richiede chissà quale impegno ma che ciò nonostante nasconde alcune insidie spesso difficili da notare. Così, capita che pur decidendo di prepararne una per far presto, ci si trovi ad ottenere risultati poco gratificanti.

Se è successo anche a te sai sicuramente cosa significa e quale frustrazione dia l’idea di non saper preparare neanche un piatto di frutta. Ebbene, la verità è che sono in tanti a sbagliare e questo perché la macedonia può essere più difficile da preparare di quanto sembri. Oggi, quindi, ci occuperemo di scoprire quali sono gli errori più comuni e come muoverci per non commetterli più.

Macedonia di frutta: gli errori che devi assolutamente smettere di fare

macedonia di frutta
Foto da Adobe Stock

Se sei golosa di frutta e la macedonia è una delle preparazioni estive che ami di più, scoprire quali sono gli errori da non commettere mai è sicuramente il primo passo per ottenere dei buoni risultati. Anche se non sembra, infatti, per preparare una buona macedonia di frutta non basta tagliare a pezzi quella che si preferisce e versarla in una ciotola. Ci sono infatti diversi passi da seguire e, sopratutto, errori da non fare. Scopriamo i più comuni e facili da evitare.

LEGGI ANCHE -> Il metodo furbo per pulire e cucinare le more, frutti con tante virtù

Inserire frutta a caso. Ok, la macedonia è un mix di frutta. Ciò nonostante è sempre bene prestare attenzione a quella che si sceglie di inserire. I sapori devono sposarsi tra loro e al contempo essere variegati. Prepararne una con frutti decisamente distanti tra loro o, al contrario, con frutti troppo simili, può portare infatti a risultati stridenti o insapori. Motivo per cui, il primo errore da non fare è appunto quello di non prendere in considerazione il tipo di frutta da inserire nella macedonia.

Tagliare la frutta in modo squilibrato. Una buona macedonia deve poter essere mangiata tranquillamente con il cucchiaio. Perché ciò avvenga è necessario che i pezzi di frutta siano più o meno tutti della stessa grandezza. Ok a forme diverse, quindi, ma non a pezzi enormi e pezzi piccoli. L’effetto sarebbe poco piacevole sia esteticamente che al momento dell’assaggio.

Usare succhi confezionati. Come ovvio che sia, una buona macedonia deve essere irrorata da del succo di arancia (o in alcuni casi di limone). Spesso si compie l’errore di usarne di confezionati. Questi, però, non hanno il potere dei succhi appena spremuti. Non sono più antiossidanti e portano la frutta ad annerirsi e non hanno lo stesso sapore. Il tutto per un risultato poco gradevole sia dal punto di vista estetico che del gusto.

Abbondare con lo zucchero. La quantità di zucchero inserita in una macedonia dovrebbe essere sempre moderata. La frutta contiene già il fruttosio e questo basta e avanza. Cosa che vale sopratutto quando si usano anguria o altri frutti dolci. Abbondare con lo zucchero porta ad un sapore omogeneo che impedisce di assaporare la frutta, togliendo personalità alla macedonia.

Prepararla il giorno prima. La macedonia, specie d’estate, tende a deteriorarsi in fretta. Certo, può essere preparata qualche ora prima, avendo cura di conservarla in frigo, dentro una ciotola e coperta con pellicola trasparente. Molti, però, sono soliti prepararla anche il giorno prima. Ciò porta la frutta a cuocersi, a diventare molliccia e poco appetibile. Motivo per cui è davvero meglio evitare.

Questi sono gli errori più comuni che si compiono quando ci si cimenta con una macedonia di frutta. Imparare a riconoscerli e a raggirarli, porterà a risultati sempre migliori, donando un risultato finale degno della miglior macedonia di frutta consumata al bar o al ristorante. Provare per credere.

LEGGI ANCHE -> Pasta sfoglia pronta? Ecco i trucchi per utilizzarla al meglio ed in modo goloso

Curiosità. Originariamente la macedonia veniva realizzata con frutta, succo di limone, zucchero e, in alcuni casi, liquore. Provare a ricreare l’antica ricetta può essere una mossa vincente per dar vita a qualcosa di nuovo.