Idratare i capelli in estate: tutti i segreti per una chioma splendente e in salute

Idratare i capelli in estate, cioè nel periodo più “pericoloso” dell’anno, è la strategia giusta per godere di una chioma folta, forte e splendente per tutto l’anno.

Naturalmente però l’idratazione dev’essere accurata e costante: purtroppo usare il balsamo ogni tanto non servirà praticamente a niente, soprattutto se nel frattempo i capelli sono esposti a uno stress continuo a causa di fattori meteorologici, cosmetici e ambientali.

Per essere certe di riuscire a idratare i capelli correttamente durante la bella stagione si dovrà quindi seguire una serie di regole e di raccomandazioni che permetteranno di affrontare il problema dei capelli secchi e disidratati da diverse prospettive, evitando anche gli errori grossolani che potrebbero rovinare tutto nel giro di qualche shampoo sbagliato.

Idratare i capelli in estate (cioè salvare i capelli senza perdere la testa)

idratare i capelli in estate
(Canva)

Come sanno benissimo le ragazze che amano i capelli lunghi o molto lunghi, l’estate è una stagione complessa dal punto di vista dell’haircare e dell’hairstyle.

Il problema principale, infatti, è che la cura dei capelli lunghi richiede tempo e pazienza: due risorse che in estate sembrano improvvisamente venire a mancare: chi ha voglia di passare due ore in bagno invece di uscire con gli amici o rilassarsi sul divano dopo una giornata di mare?

Per questo motivo la cura dei capelli in estate dev’essere rapida ed efficace: solo in questo modo saremo certe di riuscire a rispettare un programma di bellezza per i capelli.

Ecco qualche consiglio super efficace!

Idratare i capelli attraverso l’alimentazione

Probabilmente per molte suonerà come la scoperta dell’acqua calda, ma il miglior modo di idratare i capelli è mantenere idratato tutto l’organismo. Per farlo è strettamente necessario bere acqua a sufficienza (almeno 2 litri al giorno, cioè 8 – 10 bicchieri) e più del solito dopo una giornata particolarmente stancante.

Frutta e verdura fresca non dovrebbero mai mancare nella dieta della stagione estiva e, anche se sembra un controsenso, in estate si dovrebbero consumare alcolici con moderazione poiché l’alcool non disseta ma disidrata l’organismo.

Evitare cloro e salsedine

Prima ancora di capire come idratare i capelli sarebbe importante capire come evitare che si secchino più del dovuto. Sciacquare i capelli con acqua dolce, dopo aver fatto il bagno al mare o in piscina è essenziale a questo fine. Il cloro e il sale che si depositano sulla superficie del capello, infatti, assorbono l’acqua in esso contenuta, “estraendola” dal fusto del capello: un vero disastro per la salute della chioma!

Lavare i capelli lo stretto indispensabile

Tenendo sempre presente che prevenire è meglio che curare, l’ideale è lavare i capelli il meno possibile in estate e, se proprio non si può evitare di fare lo shampoo tutti i giorni, è fondamentale usare pochissimo shampoo in maniera da non sgrassare eccessivamente i capelli facendoli diventare molto secchi.

Sarà molto importante anche scegliere lo shampoo giusto, non troppo aggressivo e possibilmente contenente sostanze idratanti, in maniera da non intaccare troppo la pellicola di sebo che ricopre e che protegge i capelli.

Anche la temperatura dell’acqua fa la differenza: prediligere acqua tiepida anziché bollente è fondamentale per lavare i capelli in estate nella maniera corretta. Meglio ancora sarebbe terminare lo shampoo con un getto di acqua fredda sui capelli, per riattivare la microcircolazione del cuoio capelluto.

Asciugare i capelli senza fonti di calore

Approfittando delle alte temperature estive, durante la bella stagione l’ideale sarebbe asciugare i capelli all’aria per evitare di sottoporli a shock e stress termici. Anche se si tratta di una strategia ideale per evitare la disidratazione eccessiva dei capelli, spesso a soffrirne è lo styling.

Per ovviare a questo problema ci sono diverse strategie, alcune delle quali vanno messe in atto prima di partire per le vacanze, facendo tappa dal parrucchiere. Se si predilige uno styling liscio l’ideale è optare per una stiratura permanente dei capelli, che faciliterà moltissimo la gestione della chioma: pochi secondi di piastra e i capelli rimarranno in ordine per molte ore.

Se invece si hanno capelli mossi e si predilige uno styling curly, la permanente riccia è d’obbligo. In entrambi i casi la manutenzione giornaliera dell’acconciatura sarà molto, molto più semplice e ci si potrà concentrare sull’idratazione dei capelli e sulla loro salute.

Se non si ha modo di chiedere l’intervento del parrucchiere, esistono moltissime tecniche per realizzare una piega perfetta senza fonti di calore.

Leggi Anche => Beach Waves fai da te senza phon (e con una cintura di spugna!)

L’alternativa, soprattutto per chi porta i capelli lunghi anche in estate, è optare per qualche semplicissima ed elegante acconciatura anti caldo.

Idratazione diretta: in estate la maschera è out!

Il balsamo e la maschera per capelli hanno fondamentalmente la stessa funzione: rendere i capelli più morbidi, più lisci e facili da districare. I due prodotti però agiscono in maniera differente.

Le maschere penetrano la struttura del capello grazie ai tempi di posa piuttosto lunghi e sono in grado di nutrire e rafforzare la chioma dall’interno.

Il balsamo è in vece un prodotto cosmetico in grado di rendere più compatta e omogenea la struttura esterna del capello e, per farlo, ha bisogno di rimanere a contatto con la cheratina per pochissimi secondi.

Riparando la struttura dei capelli, il balsamo li rende anche più forti, più resistenti alle sollecitazioni (per esempio a colpi di spazzola molto frequenti o poco delicati) e meno tendenti al crespo. Quest’ultima funzione del balsamo è preziosissima in estate: riparando le crepe nel “guscio” esterno dei capelli, infatti, il balsamo impedisce all’umidità esterna di penetrare nei capelli facendoli diventare crespi, gonfi e difficili da domare.

Per questi motivi il consiglio migliore per l’estate è di usare il balsamo dopo ogni shampoo, in maniera da preservare la salute e la struttura dei capelli. Si tratta di un passaggio semplice e rapido da compiere, che non ruba molto tempo dopo lo shampoo e che, quindi, può essere inserito ogni giorno nella routine di bellezza post mare.

Dal momento però che il balsamo è un prodotto che agisce esclusivamente in superficie e non in profondità, almeno una volta alla settimana è necessario applicare una maschera nutriente per capelli.

È possibile ottenere ottimi risultati con le maschere per capelli fai da te, da realizzare in casa con prodotti economici e naturali, ma di certo l’estate non è il momento ideale per mettersi a pasticciare in cucina. Molto meglio allora acquistare una maschera nutriente professionale, prediligendo quelle ad alto contenuto di ingredienti naturali.

Il Consiglio di Chedonna (clicca sull'immagine per vedere il prodotto su Amazon)

Caratteristiche:

  • La maschera al latte di cocco aiuta a idratare i capelli
  • Il balsamo e lo shampoo al latte di cocco aiuta a idratare i capelli
  • 0% coloranti, 0% paraffina e bottiglia BPA
  • pH equilibrato e sicuro per capelli trattati e colorati
  • In collaborazione Con i Giardini Botanici Reali di Kew, al fine di promuovere estratti botanici autentici
  • *90% di ingredienti di origine naturale: acqua purificata e materiali di origine naturale minimamente trattati

Prezzo Di Listino:
17,97 €

Nuova Da:
11,60 € In Stock
acquista ora