Tutti i modi che avresti sempre voluto conoscere (ma che non hai mai osato chiedere) per esplorare… lì sotto

Quanto ne sai della tua, ehm, vagina? Sembra una domanda sciocca ma in molte non conoscono gli organi genitali femminili! Oggi abbiamo pensato di darti qualche piccolo suggerimento per imparare a conoscere meglio… te stessa!

Va bene, ok, lo sappiamo: ce l’hai da quando sei nata e non pensi proprio di aver bisogno di una guida con illustrazioni per capire come funziona, vero?
Bene, sarai stupita di sapere che devi ricrederti! A quanto pare, infatti, tantissime donne non hanno nessun tipo di confidenza con la proprio vagina!

Conosci a menadito la sua anatomia? Sai cosa devi stimolare e quanto? Ti sei mai soffermata a guardarla (anche con l’aiuto di uno specchio) per sapere com’è fatta e come funziona? Conosciamo già la risposta a tutte queste domande: no!
Abbiamo trovato alcuni consigli fondamentali per imparare a conoscere meglio l’organo più importante del tuo corpo: che ne dici, li proviamo insieme?

Vagina: cosa dovresti fare per imparare (finalmente) a conoscerla

vagina
(fonte: Pexels)

Dire che nessuna donne conosce la sua vagina è un’esagerazione, certo, eppure non è un’affermazione così lontana dalla realtà quanto potresti pensare.
Certo, tutte noi sappiamo come siamo fatte lì giù almeno a grandi linee, non trovi?
Pensa, però, che secondo statistiche riportate da VanityFairItalia, quasi il 45% delle donne adulte occidentali non parla mai della sua vagina, neanche con un medico!

Ci sono, poi, studi che dimostrano come le millenials siano la generazione che meno gradisce ricevere piacereorale” (o anche manuale) se è per questo dal partner.
Il motivo? Si vergognando della loro vagina o non sanno assolutamente come va toccata e che cosa piace loro. Incredibile, vero?

LEGGI ANCHE –> Lo sai che esistono due parole che possono cambiare tutto mentre lo fate? Chissà se le hai mai dette?

In realtà, come abbiamo appena detto, non è così incredibile come potrebbe sembrarci. Se quasi il 50% delle donne occidentali ha un problema con i proprio organi genitali, evidentemente un problema c’è.
Di certo, il primo tassello è quello sociale: per anni ci è stato detto che il piacere femminile è qualcosa di labile e inafferrabile, che siamo fortunate se proviamo anche solo un poco di piacere e che il sesso è robada maschi“.

C’è, poi, anche una sconvolgente mancanza di educazione sessuale o di materiale “per adulti” indirizzato al mondo ed al piacere femminile.
Non possiamo certo dire di avere la vita facile! Cosa possiamo fare, allora, per combattere questa tendenza a non conoscere… la nostra stessa vagina?
Ecco alcuni passaggi fondamentali per provare ad entrare in contatto con la tua parte interiore ed… inferiore!

Cosa fare per imparare a conoscere gli organi genitali femminili

Partiamo dall’inizio e cerchiamo di sfatare qualche tabù riguardo la vagina. Innanzitutto non è vero che è uguale per tutte, anzi!
Ci sono diversi colori, pelurie, lunghezze e grandezze: questo non vuol dire che ci sia una misura giusta od un aspettoperfetto“!

Ma cosa puoi fare per conoscere meglio la tua vagina?

  • guardare: sarebbe veramente la prima cosa da fare ma sappiamo già a cosa stai pensando. E come faccio? Niente di più e niente di meno che mettendoti con uno specchio davanti (anche uno di quelli piccoli) e esplorare con calma e tranquillità il tuo mondo interiore. Puoi aiutarti con le dita ed individuare, uno ad uno, tutti gli “elementi” che formano la vagina. Finalmente saprai dove direzionare il tuo partner e senza dire semplicemente “mm un po’ più piano e un po’ più veloce“.
  • parlare: amiche, parenti, medici. Sei circondata da persone che non vedono l’ora (più o meno) di sapere quali sono i tuoi dubbi!
    Perché non provare a parlare di che cosa ti affligge con le persone che ti circondano? Tutte abbiamo un qualche tipo di esperienza da mettere a disposizione e sapere di non essere le uniche con la stessa domanda è sempre consolatorio, non trovi?
    Magari c’è qualcosa che pensi succeda solo a te o qualcosa che, invece, non ti torna: chiedere un confronto agli altri potrebbe aiutarti a capire se c’è veramente qualcosa che non va! (Prima agisci, meglio è: ignorare i problemi, soprattutto dal punto di vista fisico, è estremamente deleterio. Non te lo dobbiamo dire, vero?). Ginecologhi e consultori sono anche a tua disposizione per chiarire qualsiasi tipo di dubbio: vale la pena sentire il parere degli esperti, no?

LEGGI ANCHE –> Che cos’è lo Yoni Massage e, soprattutto, può aiutarti nell’intimità?

  • toccare: visto che esistono delle tecniche per toccarsi e che il piacere, in questo caso, è al secondo posto perché non provare?
    Toccarsi, imparare a conoscere ognicontorno” della propria vagina è fondamentale: come farai a dire che sei completamente a conoscenza di com’è se non l’hai mai… esplorata?
    Lasciamo perdere le (ovvie) interazioni per l’igiene: ci sono ragazze che faticano a praticare l’autoerotismo e non ci provano quasi mai!
    Niente di male in questo, proprio perché giudicare un atteggiamento è quello che, spesso, può bloccarti nella tua libertà intima. Prova a toccare e massaggiare la tua vagina, senza pensare all’orgasmo ma solo a conoscerti meglio. I risultati sono assicurati!
  • informarsi: infine, sappi che è giunta l’ora di informarsi. Non basta di certo un articolo del genere per farti capire come e quando toccare la tua vagina, non credi?
    Inizia a cercare informazioni dal tuo dottore oppure sui siti di salute approvati da organi competenti e cerca di farti un’idea più chiaro di che cosa è sano e che cosa non lo è quando parliamo di organi genitali femminili.
    Dopotutto, per leggere un articolo non ci vuole tanto ma le informazioni contenute al suo interno possono cambiarti la vita. Cosa aspetti?