Merenda dolce, proteica e con poche calorie? Ecco alcune idee che ti sorprenderanno

Fare una merenda dolce e proteica che sia anche golosa è più che possibile. Scopriamo alcune idee tra le più semplici da realizzare.

Chi segue una dieta proteica o, per meglio dire, con un rapporto di proteine più alto e meno carboidrati, sa bene come i pasti più difficili da gestire siano le colazioni dolci, gli spuntini e le merende. Riuscire ad equilibrare questi pasti rendendoli al contempo golosi non è infatti sempre semplice e ciò per via della mancanza di fonti proteiche adatte.

Per fortuna, sempre più cibi ci consentono di variare l’alimentazione e di dar spazio alla fantasia per creare cibi sempre nuovi e davvero buoni nonostante la mancanza di zuccheri e il basso livelli di carboidrati. Ed oggi ne scopriremo alcuni in modo da avere delle idee creative da cui accingere quando non si sa più cosa preparare.

Merenda dolce, proteica e ipocalorica. Alcuni esempi ricchi di gusto

frullato proteico
fonte foto: Adobe Stock

Fare merenda con qualcosa che sia goloso anche se dietetico è un po’ il sogno di chiunque si trovi a dover perdere peso. Ciò, infatti, aiuta a sentire di meno la mancanza degli zuccheri, aiutando al contempo a mangiare qualcosa di buono senza per questo danneggiare la linea. Ma quali sono gli spuntini semplici da preparare e al contempo super golosi? Eccone alcuni che una volta provati si avrà certamente voglia di tornare a preparare e gustare.

Il gelato con yogurt greco. Partiamo da qualcosa di veramente semplice, ovvero dallo yogurt greco senza zucchero. Alimento proteico per eccellenza ed in grado di saziare facilmente, è spesso protagonista di ricette dolci che mirano ad abbassare il quantitativo di zuccheri. Per variare un po’ lo si può congelare e poi frullare mescolandolo a della frutta secca e, volendo, ad un po’ di frutta fresca. Il top è frullarlo con qualche pezzetto di banana per dargli anche dolcezza. In alternativa si può usare il dolcificante, facendo però attenzione a non esagerare con le quantità. È sempre meglio infatti non abituarsi a sapori dolci per quanto essi siano artificiali. In questo modo, infatti, ci si abituerà a mangiare in modo più sano e naturale.

Il pancake proteico. Uno spuntino che raddoppiando le dosi può trasformarsi anche in una colazione è il così detto pancake proteico. Solitamente a base di farina d’avena, di amaranto o di quinoa si rivela perfetto se abbinato ad albumi e yogurt greco. Per renderlo più buono si potrà aggiungere della frutta in cottura o, in alternativa, del dolcificante. I più golosi possono optare per un topping al cioccolato da realizzare con cacao in polvere, un goccio di latte ed un pizzico di dolcificante. Il risultato sarà più buono che mai e da gustare senza alcun senso di colpa.

La torta in tazza. Questo genere di tortine è nato proprio con le diete proteiche, prendendo sempre più campo tra gli spuntini (o le colazioni) semplici da realizzare. Basta infatti mescolare insieme farina o crusca d’avena, latte (anche vegetale), dolcificante, limone e bicarbonato e mettere tutto nel microonde per ottenere un tortino che viene appunto cotto nella tazza gonfiandosi quanto basta per offrire un piacevole momento tutto da gustare.

Il budino di albumi. Uno spuntino decisamente proteico è quello del budino di albumi. Come il nome stesso suggerisce si realizza mettendo a cuocere a fuoco molto lento degli albumi mescolati con del latte (anche di tipo vegetale), una bacca di vaniglia e del cacao in polvere (chi vuole può provare anche con il caffè). Il risultato sarà un budino gustoso, saziente e altamente proteico. Perfetto quando si è a dieta e non si vuole aggiungere carboidrati in più nell’arco della giornata.

Il frullato proteico. Chi ha voglia di uno spuntino fresco e tutto da bere può puntare sul frullato. Per farlo ci sono solitamente due modi. Il primo (detto anche degli sportivi) è quello di mixare insieme latte (anche di tipo vegetale) e proteine in polvere. Queste ultime si possono scegliere al naturale o, volendo, già aromatizzate. L’alternativa più sana e naturale è quella a base di yogurt greco senza zucchero e latte vegetale. In entrambi i casi, ovviamente, si potrà aggiungere un po’ di frutta. Se questa è molto dolce ne bastano davvero pochi pezzi per ottenere un frullato sano e al contempo goloso.

ricotta con miele
fonte foto: Adobe Stock

La ricotta con miele. Un dolcetto velocissimo da preparare? La ricotta da mescolare con un pizzico di miele. D’estate può essere servita dopo averla raffredata una quindicina di minuti di in freezer. In generale, però, è abbastanza buona così com’è. Per chi non ha voglia di usare il miele si può optare per un pizzico di dolficicante, usando magari della granella di pistacchio o di noci per impreziosirla. Buona anche la variante con marmellata di arance senza zuccheri.

LEGGI ANCHE -> Non puoi fare a meno del cioccolato? Ti sveliamo come gustarlo anche a dieta

I fiocchi di latte con miele. Un alimento altamente proteico e adatto a chi è a dieta sono i fiocchi di latte. Questi se frullati possono essere usati anche in versione dolce. Un pizzico di miele li addolcirà al punto giusto eliminando l’effetto acidulo dato dalla base di yogurt di cui sono fatti. E tutto per uno spuntino davvero piacevole che, ovviamente, può essere gustato anche non frullato. Inutile dire che si possono aggiungere topping a base di pezzetti di frutta fresca e secca per rendere il tutto ancor più goloso.

Le uova strapazzate dolci. Non tutti lo sanno ma le uova, oltre ad essere impiegate nella preparazione di dolci di vario tipo si possono servire dolci anche da sole. Un esempio è quello delle uova strapazzate dolci. Basta mescolarle con latte vegetale e sciroppo d’agave o miele. A parte si fa cuocere in padella qualche fetta di banana con delle noci e si aggiungono le uova. Da qui in poi il procedimento è quello delle uova strapazzate che saranno però rese in versione dolce. Provare per credere.

I biscotti proteici. Dei biscotti realizzati con farina di lupini e di avena e addolciti con un dolcificante o una punta di miele, possono rappresentare lo spuntino proteico perfetto per chi a merenda ama poter sgranocchiare qualcosa di buono. La farina di lupini è infatti altamente proteica e dona un gusto particolare ai biscotti. Il tutto per qualcosa che, volendo, si potrà gustare anche a colazione.

Il panino integrale con yogurt greco e crema di arachidi. Una piccola fetta di pane integrale da cospargere con un’abbondante dose di yogurt greco senza zucchero e della crema di arachidi, può rappresentare sia una colazione che una merenda gradita a tutti. Ciò che conta è non esagerare con il pane o se lo si desidera realizzarne uno a casa che sia davvero integrale e al quale, volendo, si può aggiungere anche un pizzico di proteina. Il risultato sarà comunque più che piacevole.

I muffin di avocado al cioccolato. Questi dolcetti sono golosissimi e a base di ingredienti sani. Basta infatti mescolare insieme dell’avocado, del cioccolato fondente a cubetti, le uova, il cacao in polvere, la farina di cocco o d’avena, il dolcificante (xilitolo o eritritolo andranno benissimo) ed un pizzico di lievito e si otterrà uno spuntino davvero delizioso. Basterà cuocere tutto in forno negli stampini da muffin e gustare una volta raffreddati.

La fetta di torta di quinoa con yogurt e marmellata. Un’altro spuntino che può diventare colazione? Una torta a base di farina di quinoa con albumi e yogurt greco da preparare come base e alla quale aggiungere dello yogurt greco senza zucchero e della marmellata fatta in casa sempre senza zucchero. Il risultato sarà piacevole, nutriente e saziante quanto basta per sentirsi appagati.

LEGGI ANCHE -> Il gelato è la tua ossessione? Ti sveliamo come gustarlo anche a dieta per perdere peso

Questi spuntini proteici sono quanto di più buono ci sia da preparare quando si ha voglia di qualcosa di veramente dolce e goloso. Si intendono però come parte di un’alimentazione sana e bilanciata nella quale si desidera consumare degli spuntini extra che non intacchino la linea.

Un’alimentazione proteica è infatti poco consigliata per dimagrire a meno di non farla per poco tempo e mentre si è seguiti da un nutrizionista esperto. Bilanciare i pasti è più che sufficiente per dimagrire e per mantenere la linea sapendo di mantenersi anche in salute. E in questo contesto, inserire uno spuntino proteico di tanto in tanto diventa un vantaggio che, però, non deve rappresentare la regola. Come sempre, infatti, l’equilibrio è la migliore risposta per tutto.