Hai un vecchio ombrellone da spiaggia rotto? Ecco come riutilizzare bene tutte le sue parti!

Trucchi geniali per riutilizzare un ombrellone da spiaggia rotto, in tutte le sue parti! Quindi, se ne hai uno ridotto così in cantina, non buttarlo! Scopri subito come dargli una ‘seconda vita’.

Tutti noi aspettiamo con ansia l’estate, per goderci le tanto sospirate (e meritate) ferie! Chi può permetterselo, non rinuncia mai al piacere di una vacanza, per rilassare mente e corpo. Questo weekend di fine luglio è da bollino rosso: tanti italiani si sono messi in viaggio per raggiungere le località di mare.

Ogni anno, prima di partire per le vacanze, ci prefiggiamo un obiettivo, ovvero quello di portarci dietro il necessario! Ma resta soltanto un buon proposito perché, di fatto, non sappiamo rinunciare alle nostre comodità e ci risulta difficile decidere quali oggetti lasciare a casa. Ed ecco che, allora, c’è chi si porta dietro il proprio cuscino pur soggiornando in hotel!

Se è vero che, nella preparazione dei bagagli includiamo tante cose inutili, e altrettanto vero, però, che alcuni oggetti sono indispensabili. Tra questi c’è sicuramente l’ombrellone da spiaggia, fondamentale per ripararci dal sole cocente nelle ore più calde.

E’ proprio vero: l’ombrellone ‘ci salva la pelle’ ma capita spesso che si rompa verso la fine delle vacanze. Però ci sono dei trucchi infallibili per riutilizzarlo con creatività. Vediamo insieme come dare una seconda all’ombrellone da spiaggia rotto e scambiato.

Ecco come riutilizzare tutte le parti di un ombrellone rotto

ombrellone da spiaggia
Foto Adobe Stock

Il mondo del riciclo creativo ci offre infinite combinazioni: è possibile riutilizzare quasi tutto, dagli scarti alimentari alle bevande avanzate, dagli abiti dismessi agli oggetti da spiaggia usurati e così via. In riferimento a quest’ultima categoria, abbiamo già detto  come ricavare dai vecchi braccioli da mare un comodo astuccio milleusi.

Veniamo ora all’ombrellone. Quando è scolorito, rotto o con pezzi mancanti e non è possibile ripararlo in alcun modo, buttarlo ti sembra l’unica cosa sensata da fare. E invece no, aspetta! Con il riciclo creativo puoi riutilizzare quasi tutte le sue parti. Ecco come!

LEGGI ANCHE –> Costume da bagno mezzo rotto e scambiato? Ecco come riutilizzarlo con creatività

  1. Togli tutte le stecche e usale per le piantine, per sostenere i piccoli fusti che, da soli, farebbero fatica a resistere alla pioggia e al vento. Se ci fai caso, ogni piantina in vaso che acquisti dal vivaista o dal fioraio, ha almeno un paio di bastoncini di sostegno.
  2. Riutilizza la copertura in stoffa. Stiamo parlando di un materiale che si presta a tantissimi usi. Resistente e colorata, puoi utilizzarla per realizzare delle tovagliette o, magari, delle shopper da usare per la spesa. Ovviamente, devi avere dimestichezza con la macchina da cucire. Fare tutto a mano potrebbe risultare molto faticoso!
  3. Crea dei sacchetti porta-scarpe oppure delle pochette porta-trucchi, sempre riutilizzando le parti in stoffa del vecchio ombrellone.
  4. Se il tuo vecchio ombrellone ha una base universale, allora non buttarla. Potrebbe servirti come ricambio per fissare l’ombrellone che hai nel giardino di casa.

Ora hai qualche spunto in più per riciclare il tuo ombrellone da spiaggia rotto. Risparmierai un po’ di denaro e darai anche una mano all’ambiente!

I consigli di Chedonna.it: Sekey® Ombrellone Ø 200 cm Tondo Ombrello Parasole

Caratteristiche:

  • Diametro ombrello: 200cm, Altezza: 205 cm;Stoccato in due pezzi 22/25 mm Ø
  • ombrello poliestere con rivestimento; tesatura: 100% con mantovana e bordatura pol
  • Comodo da piegare grazie ad un giunto rotante solido, fornisce anche una protezione dal sole
  • Pulsante tattile con cursore, tacca in metallo con pulsante
  • Facilità di assemblaggio e smontaggio, salva spazio

Prezzo Di Listino:
42,99 €

Nuova Da:
42,99 € In Stock
acquista ora