Ecco la ricetta anti spreco per riutilizzare l’insalata delle buste vicina alla scadenza

Se la data di scadenza è vicina o addirittura è già arrivata ecco la ricetta anti spreco per riutilizzare l’insalata nelle buste. 

Dalla lattuga alla rucola passando per la misticanza, il radicchio, la riccio o l’indivia e tanti altri tipi di insalate. Se le abbiamo acquistate in busta e la data di scadenza si avvicina o peggio è già arrivata ci chiediamo cosa farne.

Essendo cibi deperibili nel giro di pochi giorni è possibile dimenticarseli nei meandri del frigorifero. Un vero peccato se pensiamo che riciclarle può risultarci difficile rispetto ad altri cibi.

E invece vogliamo proporvi una ricetta veloce e anti spreco semplicissima per riutilizzare l’insalata in busta che sta per scadere. Scopriamo di cosa si tratta e cosa ci occorre per realizzarla.

Ecco la ricetta per riutilizzare insalata delle buste

insalata in padella
Fonte: Canva

Le insalate nelle buste sono comodissime e rappresentano un valido alleato dei nostri pranzi e cene veloci, specialmente d’estate, quando se ne consumano in misura maggiore rispetto all’inverno.

Avendo però scadenze piuttosto brevi capita di dimenticarle in qualche angolo del frigorifero e di ritrovarle quando la data di deperibilità è ormai prossima se non già passata. Cosa farne allora?

Anziché rischiare di consumarle così come sono magari deteriorate o scadute meglio realizzare una ricetta anti spreco che vi permetterà di riutilizzarle in modo facile e veloce. Per prepararla serviranno pochi ingredienti e pochi minuti. Scopriamo come fare.

Ingredienti 

  • insalata in busta avanzata (possiamo anche mischiare più tipologie) q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino secco
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • pinoli q.b.
  • olive (di Gaeta) q.b.

LEGGI ANCHE –> Ecco il trucco per riutilizzare le capsule del caffè: scopri come risparmiare e non inquinare

Procedimento

Se l’insalata delle buste è prossima alla scadenza o questa è già passata niente paura. Potrete riciclarla molto facilmente. Basterà mondarla, togliere le foglie appassite e vecchie, dare una sciacquata sotto l’acqua corrente. Altrimenti se è ancora fresca basterà utilizzarla così com’è.

Prendiamo una padella bella capiente, aggiungiamo olio, un spicchio d’aglio e peperoncino e facciamo insaporire per qualche minuto, quindi aggiungiamo l’insalata e la lasciamo appassire per 5 minuti e fin tanto che il liquido rilasciato dalla verdura non si asciughi. Aggiungiamo anche le olive, meglio se usiamo quelle di Gaeta, altrimenti quelle nere, e i pinoli, che potremo anche tostare a parte in un padellino o altrimenti aggiungerli così come sono. Regoliamo di sale.

Mescoliamo il tutto e quando l’insalata sarà praticamente cotta togliamo lo spicchio d’aglio e serviamo come contorno. 

Un’altra idea geniale è invece quella di metterla all’interno di una torta salata in questo modo potremo riutilizzare la nostra busta d’insalata che con molta probabilità avremmo invece sprecato gettandola nel cestino dei rifiuti.