Abbinamenti di cibi apparentemente innocui che invece dovremmo evitare per stare meglio

latte arancia
Fonte: Canva

Ci sono alcuni abbinamenti di cibi apparentemente innocui che invece dovremmo evitare per stare meglio: ecco quali sono.

Se li consumiamo singolarmente non ci sono problemi ma quando li associamo rischiamo di andare incontro a fastidi digestivi. Stiamo parlando degli abbinamenti di cibi apparentemente innocui che invece dovremmo evitare per non incorrere in nausea, cattiva digestione, flatulenza e altri disturbi.

Quante volte vi sarà capitato di consumare un piatto all’apparenza leggero e poi sentirvi infastiditi: senso di gonfiore, pesantezza, letargia. Un problema che molto spesso capita di accusare consumando sia piatti più invitanti che cibi più light.

Il problema infatti sta tutto nelle associazioni giuste e sbagliate. Ecco gli abbinamenti di cibi apparentemente innocui che invece dovremmo evitare per stare meglio.

Ecco gli abbinamenti di cibi da evitare per stare meglio

affettati formaggi
Fonte: Canva

Dalle pietanze più invitanti a quelle considerate più light sono diversi gli abbinamenti di cibi da evitare per non incorrere in problemi digestivi e altri fastidi che rischiano di compromettere il nostro stato di salute.

A salire dunque sul banco degli imputati non sono solo i piatti reputati dannosi per la salute, ma anche quelli apparentemente innocui. Se presi singolarmente infatti sono di sicuro utili all’organismo ma se abbinati rischiano di portarci dei fastidi. Scopriamo allora quali sono.

1) Carne e formaggio. Nella lista nera dei cibi da non abbinare di sicuro troviamo la carne e il formaggio. Si tratta di un abbinamento da evitare. Ad esempio mettendo il formaggio al centro di polpette e polpettone appesantiremo il nostro stomaco perché per digerire proteine animali diverse il nostro organismo deve faticare di più. Salumi e formaggi insieme anche per quanto piacciano a tutti tendono a sovraccaricare l’organismo. Qui puoi scoprire perché è bene non associare proteine diverse nello stesso pasto.  

2) Succo d’arancia, latte e cereali. Una colazione apparentemente innocua è composta da latte e cereali e un succo d’arancia. Peccato che si tratta di un’associazione da evitare. La caseina del latte e l’acido dell’arancia neutralizzano l’enzima che si trova nei cereali. Non solo, tale abbinamento provoca problemi di acidità di stomaco. Qui puoi scoprire tutto su questo abbinamento sbagliato da non fare mai a colazione. Meglio allora a questo punto consumare latte e cereali a colazione e riservare la spremuta d’arancia a metà mattina.

3) Caffè e latte. Alzi la mano chi non ha mai bevuto caffè e latte al mattino. C’è chi non inizia la giornata senza un bel cappuccino fumante. Dovranno invece ricredersi perché il latte e il caffè non è un abbinamento corretto ai fini digestivi. Qui puoi scoprire il perché.

4) Carne e legumi. Anche questo abbinamento è da bocciare. Infatti si tratta di due proteine diverse: i legumi di origine vegetale mentre la carne animale. E se i legumi hanno meno grassi e più fibra e vanno consumati con i cereali per raggiungere il loro massimo beneficio, la carne invece deve essere consumata con verdura cruda o cotta. Essa infatti contiene antiossidanti che contrastano gli effetti ossidanti delle proteine.

5) Latte e banana. Chi ama i frappé farà bene a rivedere le sue abitudini, i due cibi infatti appesantiscono lo stomaco. Si può provare ad aggiungere un pizzico di cannella o noce moscata.

LEGGI ANCHE –> Migliori abbinamenti di cibi a colazione per dimagrire 

6) Yogurt e frutta fresca. Anche questo è un abbinamento all’apparenza del tutto innocuo. Ma che invece dovremmo evitare. I batteri buoni contenuti nello yogurt vanno ad agire sul fruttosio contenuto nella frutta facendo insorgere intolleranze ed allergie. Meglio optare allora per uno yogurt bianco magro da insaporire con miele, e frutta secca.

7) Pancetta e uova. La colazione classica anglo-americana è un altro abbinamento da evitare. Uova strapazzate e bacon per quanto siano consumate in diverse parti del mondo non andrebbero associate. Sono infatti entrambi due cibi ad alto valore proteico che portano ad un inevitabile rallentamento della digestione, causando pesantezza, gonfiore e difficoltà digestive.