Vacanze separate da fidanzati: l’idea giusta per questa estate?

vacanze estive
Foto da Canva

Vacanze separate da fidanzati o anche da sposati e con figli: è una buona idea? Scopriamolo insieme valutando i pro e i contro

Per alcuni sono un vero e proprio must irrinunciabile, un momento per garantirsi i propri spazi, oltre a un modo per sfruttare anche le ferie che cadono in periodi divergenti, per altri invece si tratta di un’opzione da non prendere nemmeno in considerazione, una sorta di mancanza di rispetto nei confronti della relazione: ma quindi queste vacanze separate sono una buona o una cattiva idea?

Se avete alcuni dubbi sul tema o state magari valutando l’opzione, oggi proviamo a capirlo insieme con l’aiuto di un esperto.

Vacanze separate anche se siete in coppia? Pro e contro

coppia
Foto da Canva

Se fino a qualche tempo fa era impensabile che una coppia fidanzata o sposata optasse per delle vacanze separate oggi l’opzione è divenuta quantomeno da prendere in considerazione.

In primis infatti oggi gli impegni lavorativi sono sempre più pressanti e non è detto che entrambe le parti della coppia riescano a prendere le ferie nel medesimo periodo. A ciò si aggiungano poi gusti divergenti, diverse possibilità economiche o magari il classico imprevisto dell’ultimo minuto e si capisce bene come le vacanze separate divengono una opportunità.

Ma una simile scelta potrebbe nuocere alla coppia? Secondo la psicologia assolutamente no, anzi, le vacanze separate aiutano a ravvivare la vita di coppia. Si tratta infatti di un’opportunità per coltivare le proprie passioni senza imporle al partner e, perché no, un modo per ritagliarsi il tempo di riflettere in totale libertà sull’andamento della relazione stessa.

Importante sarà solo agire di comune accordo: se si discute e si giunge alla conclusione di optare per vacanze separate la cosa non pauserà problemi ma se, invece, solo uno dei due partner prende la decisione in autonomia ciò potrebbe esser visto dall’altra parte come una fuga.

Esiste una sola circostanza in cui l’opzione delle vacanze separate è da scartare: quando subentrano insicurezza e gelosia decisamente meglio lasciar perdere, sarebbe come gettare benzina sul fuoco.

LEGGI ANCHE –> Coppia scoppiata in vacanza: ecco come affrontare le ferie separati

Qualora si finisse per scegliere le vacanze separate sarà importante rispettare tale decisione con serenità: niente telefonate e messaggi ossessivi dunque e nessuna recriminazione, avete deciso insieme e insieme vi godrete il momento anche se da separati.

Infine ricordate che vacanze separate non escludono poi un weekend insieme, un qualcosa di più breve ma da condividere in coppia. nella vita c’è sempre spazio per tutto, basta saperlo gestire.

Fonte: blog.cliomakeup.it