Frittata morbida o spugnosa? Tutti i trucchi per realizzarla proprio come vuoi

Frittata perfetta
(Chedonna.it)

La frittata perfetta è morbidissima o spumosa e ben solida? Non esiste una risposta universale, soltanto alcuni trucchi da seguire per realizzarla esattamente come più ti piace.

Si può certamente considerare la frittata di uova un piatto amico dell’estate: è semplice da preparare e da trasportare, è facile da realizzare in molte varianti con pochissimo sforzo e piace praticamente a tutti.

I gusti personali però possono entrare pesantemente in gioco quando si parla della consistenza della frittata: ad alcuni piace sottilissima e molle, mentre ad altri piace che sia un po’ alta e molto soda.

Come fare per accontentare tutti i propri commensali? E soprattutto, quale dei due tipi di frittata è più adatta alle varie ricette?

Frittata perfetta: come prepararla con alcune semplici astuzie

Frittata perfetta
(Chedonna.it)

Prima di capire quali sono i segreti per variare la consistenza di una frittata nel modo che più si desidera è bene dare qualche indicazione generale per preparare una frittata nel modo corretto.

  • La porzione ideale è di due uova a persona
  • La farcitura va aggiunta mentre la frittata cuoce
  • Le verdure da incorporare nell’uovo vanno aggiunte cotte ma fredde, mentre la frittata non è sul fuoco
  • L’olio deve essere bollente ma occorre abbassare la fiamma arrivati a metà cottura
  • La frittata va cotta su entrambi i lati (in caso contrario si chiama omelette)

Leggi Anche => Da frittata a omelette in due secondi: ecco come si fa

Come si realizza una frittata morbida e sottile?

Una frittata sottile e ideale per essere ripiegata e arrotolata intorno a qualche farcitura piuttosto consistente. Occorre prestare massima attenzione alla cottura dopo averla girata, poiché tende a bruciarsi facilmente mentre la si cuoce sul secondo lato.

Per realizzare una perfetta frittata sottile è necessario mescolare le uova molto poco e non incorporare molta aria. Per ottenere questo scopo bisogna mettere al bando le fruste e utilizzare una semplice forchetta.

Non bisognerà nemmeno preoccuparsi che l’albume e il tuorlo siano tanto omogenei da formare un composto uniforme. In questo modo la frittata rimarrà molto elastica e allo stesso tempo molto bassa.

Per far sì che la frittata rimanga piuttosto sottile è necessario scegliere una padella piuttosto ampia, magari anche più ampia di quella che utilizzeremmo normalmente. Per una frittata per 4 persone, cioè con 8 uova, va bene una padella di 24 centimetri di diametro o addirittura più larga.

Il fuoco a cui cuocere la frittata dovrà essere bello vivace per scaldare la padella, ma dovrà essere leggermente più basso durante la cottura del primo lato della frittata. Quando sarà arrivato il momento di cuocere la frittata anche dall’altra parte sarà necessario abbassare la fiamma ulteriormente per non rischiare di bruciare il sottilissimo strato di uova.

Come si prepara la frittata spugnosa?

La frittata spugnosa è leggermente più alta e più soda di quella che abbiamo descritto appena sopra. Si tratta di una preparazione più consistente sotto i denti e che si piega con qualche difficoltà.

Si tratta di una preparazione perfetta da servire da sola, al massimo con un appropriato condimento di pepe. Conviene però seguire questa preparazione anche quando si intende preparare una frittata con la verdura incorporata direttamente nelle uova come le patate.

Leggi Anche => Frittata di Patate: l’alternativa leggera è al forno

Per realizzare una frittata piuttosto spessa è necessario innanzitutto montare le uova piuttosto a lungo utilizzando una frusta. L’obiettivo è fare in modo che il composto incorpori tanta aria, quindi che faccia molte bolle. Il trucco per far sì che la “schiuma” rimanga ben ferma anche quando si versa il composto in padella è continuare a sbattere il composto fino all’ultimo minuto prima di cuocerlo.

Un buon sistema consiste nel separare i tuorli dai bianchi e montare questi ultimi a neve con un pizzico di sale. Naturalmente è consigliabile utilizzare una frusta elettrica per velocizzare il processo.

Sbattuti i bianchi si potrà passare a sbattere con la frusta elettrica anche i tuorli, anche passando da una ciotola all’altra senza sciacquare la frusta, perché piccole parti di albumi non danneggeranno il composto di tuorli (mentre il contrario sì!).

A questo punto ci si dovrà armare di una spatola di silicone e cominciare a incorporare i bianchi dei tuorli delicatamente, mescolando dal basso verso l’alto e prestando attenzione a non smontare i bianchi. In questo modo si otterrà un composto molto soffice e spesso al quale si potranno incorporare anche le verdure cotte ma fredde (per non rischiare di cuocere le uova prima ancora di metterle in padelle e rovinare la preparazione).

Leggi Anche => Ti servono altri segreti infallibili per piatti perfetti? Li trovi tutti nella raccolta Trucchi In Cucina di Chedonna.it

Per cuocere una frittata spumosa l’ideale è utilizzare una padella leggermente più piccola di quella che si userebbe di solito per far sì che la frittata venga più alta, e poi procedere alla cottura a fiamma media coprendo la padella con un coperchio.

Quando la frittata sarà ben gonfia e ferma la si potrà girare: durante questo passaggio sarà inevitabile che la frittata si sgonfi un po’, quindi si consiglia di cuocere la seconda faccia della crostata per pochi minuti e senza coperchio!