Harry e Meghan: l’ultima provocazione alla Regina su battesimo di Lilibet

harry e meghan battesimo lilibet
(Instagram)

Il battesimo di Lilibet Diana, figlia di Harry e Meghan, potrebbe diventare l’ennesima pietra dello scandalo: i Sussex hanno fatto una richiesta inaspettata alla famiglia Reale.

Quando è stato reso noto il nome della bambina secondogenita di Harry e Meghan il mondo si è diviso: i sostenitori della coppia hanno pensato che si trattasse di un omaggio molto dolce alla nonna e alla mamma di Harry, mentre i detrattori dei Sussex hanno pensato che si trattasse di una scelta molto ruffiana, per costringere la Regina a concedere alla nipotina una particolare attenzione. Il nome della bambina, infatti, coincide con lo storico soprannome della Regina, lo stesso che il Principe Filippo ha utilizzato per tutto l’arco della sua vita al fianco di Elisabetta.

Superati i rumors iniziali cominciati il 4 Giugno, giorno della nascita di Lilibet, la nuova mossa di Harry e Meghan ha stupito e spiazzato ancora una volta la famiglia reale e tutti gli appassionati di gossip coronato.

Il battesimo di Lilibet Diana si farà nella Cappella di Windsor?

harry e meghan battesimo lilibeth
(Instagram)

Il piccolo Archie, primogenito dei Duchi di Sussex, venne battezzato nella cappella di Windsor esattamente come tutti i membri della famiglia Reale prima di lui. All’epoca non si parlava ancora di Megxit e si aveva l’impressione che Harry e Meghan ce la stessero mettendo tutta per adeguarsi nella  maniera migliore possibile alla nuova vita di coppia all’interno della famiglia reale.

In seguito però le cose andarono diversamente. Harry e Meghan progressivamente manifestarono una vera insofferenza nei confronti della vita di corte e decisero di tagliare i ponti con la famiglia reale mettendo in atto quella che è passata alla storia come Megxit.

Stabilitisi prima in Canada e successivamente negli Stati Uniti (dove finalmente hanno trovato un po’ di stabilità dopo diversi traslochi forzati), Harry e Meghan hanno tentato di portare avanti i loro progetti per diventare economicamente indipendenti rispetto alla famiglia reale inglese.

I rapporti però sono diventati sempre più tesi: la “bomba” più recente è stata lanciata durante una lunghissima intervista alla famosa conduttrice americana Oprah Winfrey. La donna, a cui Harry e Meghan devono moltissimo, è stata anche candidata agli Emmy per l’intervista ai due ex membri della famiglia reale. In quell’intervista Harry e Meghan non hanno risparmiato accuse pesantissime nei confronti della famiglia reale.

Harry ha affermato addirittura che i suoi parenti avevano espresso preoccupazione per il colore della pelle di Archie, poiché temevano che la sua pelle fosse troppo simile a quella di Meghan e quindi troppo scusa per un membro della famiglia reale britannica. Inoltre, Meghan ha raccontato nuovamente quanto sia stata difficile dal punto di vista psicologico la sua permanenza all’interno della famiglia reale, dove non ha trovato alcun sostegno.

Da quel momento il Principe Carlo ha chiuso ogni rapporto con Harry e si rifiuta di parlare con il figlio se non tramite i suoi avvocati. Anche durante l’inaugurazione della statua di Diana, Carlo ha categoricamente rifiutato di incontrare Harry facendo in modo di trovarsi in Scozia in quei giorni.

Leggi Anche => Perché Harry ha sbagliato tutto durante l’inaugurazione della statua di Diana

In questo complesso quadro di rapporti familiari, arriva la notizia bomba: sembra che, durante il suo ultimo soggiorno in Inghilterra, Harry abbia deciso di chiedere di battezzare Lilibet Diana nella cappella di Windsor, dov’è stato battezzato il fratello maggiore della bambina.

Da una parte potrebbe essere un pretesto ufficiale per far incontrare Lilibet e la nonna, dall’altra sembrerebbe però l’ennesima, inutile provocazione dei Sussex, che continuano a gettare fango sulla monarchia inglese e poi, inspiegabilmente, vorrebbero continuare a seguire le linee della tradizione, ma solo quando decidono loro.

Non sono in molti a sapere, infatti, che ad Archie sarebbe stato negato un particolare titolo nobiliare per un motivo che molti hanno ritenuto assolutamente ridicolo.