Vuoi perdere peso più in fretta e sgonfiarti? Ti sveliamo gli alimenti da eliminare

donna con bilancia
fonte foto: Adobe Stock

Scopri quali sono gli alimenti che dovresti eliminare dalla tua alimentazione per perdere peso più velocemente.

Capita spesso di mettersi a dieta e di non avere risultati importanti. Sebbene sia importante non affrettare le cose e dare al proprio organismo il modo di liberarsi dei chili di troppo senza estenuanti rinunce o sollecitazioni, è anche vero che ad un certo punto della dieta, la voglia di vedere qualche risultato è importante ai fini della motivazione.

Premesso che il modo migliore per perdere peso è quello di affiancarsi ad un nutrizionista in grado di stilare un piano alimentare personalizzato, oggi analizzeremo un gruppo di alimenti che spesso sono la causa della mancata perdita di peso o dei così detti (nonché odiatissimi) stalli.

Se fai fatica a perdere peso, forse è perché stai mangiando troppi zuccheri

no pane
fonte foto: Adobe Stock

Questa frase probabilmente non suonerà nuova a nessuno. Che gli zuccheri siano una delle cause predominanti per l’aumento del peso è infatti ormai noto. Perché parlarne ancora, quindi? Perché la maggior parte delle persone continua ad associare alla parola zucchero solo il noto dolcificante quando in realtà, tantissimi alimenti ne contengono, rendendosi di conseguenza, degli ostacoli alla perdita di peso.

Abbiamo già visto come gli zuccheri siano nascosti tra gli alimenti più impensabili ma sapere questo, spesso non basta a risolvere il problema. È infatti importante fare un passo indietro e capire che gli zuccheri sono inseriti anche in pasta, pane, gelati, frutta e merendine spesso dichiarate light o proteiche. Cosa fare quindi? Ovviamente non si può (e non si deve) smettere di introdurre del tutto gli zuccheri. Per dimagrire, però, è importante imparare a conoscerli davvero al fine di comprendere quali mantenere e come inserirli nella propria alimentazione.

LEGGI ANCHE -> Ami il frappé al cioccolato? Da oggi potrai gustarlo anche in versione light e con solo tre ingredienti

Se parliamo di zuccheri da eliminare, ad esempio, la lista è abbastanza facile da stilare. Ci sono lo zucchero, le bevande zuccherate, i dolci, le merendine, i cibi confezionati, i preparati industriali, i succhi di frutta, yogurt dolcificati e gelati e persino alcune merende note per essere light ma comunque ricche di zuccheri.

La cosa più difficile è risalire ad altri alimenti meno noti ma che consumiamo ogni giorno e che sono ricchi di carboidrati provenienti da zuccheri. Qualche esempio?

  • Il pane bianco
  • La pasta bianca
  • L’alcol
  • Lo yogurt alla frutta
  • Il kefir alla frutta
  • Alcune gallette di mais o di riso
  • La frutta

Questi sono solo alcuni dei cibi che andrebbero eliminati o ridotti. Se per pasta e pane è infatti consigliabile passare a quelli integrali (pur senza esagerare), la frutta va invece mantenuta ma senza mangiarne in quantità industriali e sopratutto in modo non bilanciato.

Al contrario, yogurt e kefir di frutta andrebbero evitati in quanto ricchi di zuccheri. Un’alternativa più sana e spesso più gustosa è quella di acquistarli al naturale (e quindi senza zuccheri) e versarli in una ciotola aggiungendovi frutta fresca, un pizzico di miele e, volendo, della frutta secca. Il risultato sarà sicuramente migliore sia visivamente che da un punto di vista esperienziale. E tutto andando a giovare alla perdita di peso.

Come inserire gli zuccheri nel modo corretto

pasto bilanciato
fonte foto: Adobe Stock

Come già detto, bandire gli zuccheri dalla propria vita sarebbe sbagliato. È importante quindi imparare anche ad inserirli. Per farlo è necessario ricordare che per evitare i picchi di insulina è consigliabile inserirli sempre in pasti completi e bilanciati. Un esempio è quello dello yogurt fatto prima. Ad esso se ne possono aggiungere altri come la pasta con un bel ragù e del parmigiano, il pane con del formaggio magro e il kefir (che se senza zucchero e di latte e abbastanza bilanciato) da inserire magari in una colazione più completa.

LEGGI ANCHE -> Vuoi uno spuntino che ti sazi davvero? Ti sveliamo come prepararlo

Agendo in questo modo, la perdita di peso tornerà a non essere solo un utopia e al contempo ci si sentirà più sgonfie, più serene e meno affamate. Detto ciò, in caso di dubbi e se si hanno diversi chili da perdere è sempre meglio farsi aiutare dal nutrizionista che almeno per i primi tempi può rappresentare davvero un grande aiuto, sopratutto nel comprendere quali cibi mangiare più spesso e quali no. E tutto per un beneficio non solo estetico ma sopratutto salutare.