Cos’è, come si usa e come si indossa il preservativo: guida ai rapporti intimi protetti

come si usa il preservativo
(fonte: Pexels)

Ma come si usa il preservativo? Rispondiamo a qualche domanda su questo strumento, che tutti conosciamo ma di cui ci vergogniamo a parlare!

Ehi, non fare quella faccia. Questo articolo potrebbe riservarti delle sorprese (anche se non troppe: dopotutto parliamo di contraccezione).
Sapere usare gli strumenti che, però, ci permettono di vivere la sessualità in maniera sicura è importantissimo e, purtroppo, se ne parla sempre troppo poco!

Oggi abbiamo deciso di prendere in considerazione il preservativo e rispondere ad alcune delle domande più “standard” a riguardo.
Magari sai già tutto o magari, invece e come ti dicevamo prima, questo articolo ti riserverà delle sorprese.
Che dici: proviamo a vedere di che cosa si tratta?

Come si usa il preservativo: la guida e le risposte alle domande più comuni

come si usa il preservativo
(fonte: Pexels)

Cerchiamo di fare chiarezza riguardo questo metodo di contraccezione che dovrebbe essere il più diffuso al mondo ma che, spesso, purtroppo viene ignorato.
Dopotutto conoscerlo al meglio è anche il modo per poterlo utilizzare tranquillamente e senza paure.

Insomma: si tratta di uno strumento utilissimo e fondamentale di cui, però, spesso non parliamo proprio perché ci vergogniamo.
Ma di che cosa dovremmo imbarazzarci? Di voler avere rapporti intimi protetti? Pensiamo proprio di no, vero?

LEGGI ANCHE –> Luoghi comuni sui rapporti intimi: quelli da sfatare (a cui hai creduto anche tu)

Scopriamo insieme, quindi, la risposta ad alcune delle domande più comuni sui preservativi oltre, ovviamente, a come si usa ed a cosa serve.
Pronto ad immergerti in un mondosicuro?

Che cos’è il preservativo?

Il preservativo maschile (o esterno) è uno strumento di protezione “a barriera“.
Nella pratica si tratta di una sottile guaina di lattice (o di poliuretano o poliisoprene per chi è allergico) che impedisce al liquido seminale maschile di raggiungere gli ovuli femminili.

La sua efficacia, quando usato correttamente, è al 98%: funziona una sola volta, quindi non pensare mai di poterlo riutilizzare!
Il condom protegge, inoltre, anche dalla malattie sessualmente trasmissibili di qualsiasi tipo!
La sua efficacia, in questo senso, è pari al 100% a patto che venga usato per tutti i tipi di rapporto (da quelli completi a quelli orali).

Questo tipo di preservativo è quello capace di proteggerti simultaneamente sia dai rischi di una gravidanza indesiderata, sia da quelli delle malattie. Insomma, è un ottimo strumento, non trovi?

Come si usa il preservativo?

Indossare correttamente il preservativo è fondamentale per essere protetti.
Prima di passare alla lista di step per indossarli, vi vogliamo ricordare che i preservativi vanno indossati sempre quando il membro maschile è eretto ma prima di iniziare il rapporto!
Il rischio che ci possa essere una qualche minima fuoriuscita è troppo grande per rischiare: fate attenzione!

  • aprire la confezione: fate attenzione quando aprite la confezione del preservativo! No a morsi, strappi troppo violenti, forbici o unghie. Sappiamo che siete eccitati ma prendetevi un secondo di calma!
  • posizionare il preservativo: tenendolo dalla parte che sporge, posiziona il condom sul pene eretto. Srotola il condom senza fare troppe pressioni e se noti che il preservativofatica” a scendere, controlla se c’è qualcosa che non va.

LEGGI ANCHE –> Basta, è arrivata l’ora di parlare di lubrificante: ecco che cos’è e come si usa

  • se ci sono problemi: purtroppo questo non è il momento di essere ecologisti. Se ti sembra che il condom abbia dei problemi, buttalo (mai nel water, sempre e solo nel cestino) e ricomincia da capo!
  • dopo il rapporto: tieni il preservativo con due dita, premendo sulla base. Il preservativo va levato con calma e a pene ancora eretto, immediatamente dopo il rapporto. Premurati di esserti allontanato abbastanza dal tuo partner e leva il preservativo solo quando sei “uscito”.

Dove vanno conservati i preservativi (spoiler: non nel portafoglio)

Ebbene sì: avere il preservativo nel portafoglio (sicuro segnale di essere un vero playboy) è pericolosissimo!
I preservativi andrebbero conservati in un luogo fresco e asciutto: vanno benissimo cassetti del comodino o di casa, scatoline di latta, portaocchiali o luoghi in ogni caso con una temperatura controllata.

Assolutamente vietato tenere il preservativo nel portafoglio, in macchina o addirittura sotto la sella del motorino.
Le temperature possono comprometterli e renderli non solo inutilizzabili ma anche pericolosi! Fate sempre attenzione che i preservativi non abbiano superato la data di scadenza e che si trovino in un luogo adatto prima di usarli!

Come si usa il preservativo senza rovinarlo: consigli utili

Infine ci sono alcuni consigli sempre utili da tenere a mente per quanto riguardo l’utilizzo del preservativo.
Fate attenzione a manovrarlo se avete anelli, catenine e bracciali o se (mentre lo mettete), il preservativo entra in contatto con oggetti appuntiti!

Inoltre bisogna fare anche particolarmente attenzione quando lo indossate: sappiamo che in tanti considerano “poco sensualeinterrompersi per mettere il preservativo ma potete incorporarlo nei vostri preliminari, no?
Fate attenzione a non tirarlo troppo forte, evitando di romperlo: è fondamentale che sia messo bene, ben aderente e che non abbia buchi!

Infine, fate sempre attenzione al tipo di lubrificante che decidete di usare insieme al preservativo.
Scegliete sempre e categoricamente lubrificanti a base d’acqua! I lubrificanti a base di oli, lozioni o vaselina possono contribuire a rompere o rendere inservibile il vostro profilattico!