Il metodo furbo per pulire bene la moka togliendo la guarnizione. Ci impiegherai pochi minuti!

moka
Foto Adobe Stock

Togliere la guarnizione della moka senza farla rompere è più facile con questi trucchi. Potrai pulirla o sostituirla in pochissimo tempo e con sforzi minimi.

Due italiani su tre non sanno rinunciare al caffè appena svegli. Per alcuni, neppure inizia la giornata senza una buona tazzina fumante! Parliamo della seconda bevanda più consumata al mondo.

A Napoli e provincia preparare il caffè è un’arte! E non parliamo soltanto di quello fatto al bar, con le macchine a bottoni oppure a bracci. Un posto speciale nel cuore di molti di noi è riservato al caffè fatto con la moka, detta anche macchinetta o caffettiera. Si carica, si mette sul fuoco e, in pochi minuti, l’odore di caffè si diffonde per tutta la casa finanche nelle scale!

Insomma, non si può fare a meno de ‘Na tazzulella ‘e cafè’, per dirla alla maniera di Pino Daniele, per iniziare la giornata con il piede giusto. E tu quale caffè preferisci, quello del bar oppure quello fatto in casa, con la moka? Se propendi per la seconda opzione, sappi che la macchinetta va pulita bene ad ogni utilizzo e, la guarnizione, va sostituita ai primi segni di usura.

Ed è proprio su questo aspetto che vogliamo soffermarci, svelandoti tutti i trucchi per togliere la guarnizione in pochi minuti, indipendentemente dal fatto che tu voglia pulirla più a fondo oppure cambiarla.

Se fai così, è più facile togliere la guarnizione della moka!

moka
Foto Adobe Stock

Hai a cuore la tua caffettiera? Se la risposta è sì, allora cerca di mantenerla in buono stato più a lungo. In che modo? Ovviamente con una pulizia scrupolosa e costante. Soltanto così il tuo caffè sarà sempre squisito!

Ecco perché vogliamo darti un aiuto concreto, suggerendoti la tecnica più adatta per pulire bene la moka, con un occhio particolare alla guarnizione. La pulizia può essere quotidiana o periodica. La prima, si effettua dopo ogni utilizzo; la seconda, invece, dovrebbe essere eseguita almeno una volta a settimana. Per questo trattamento, ecco quali sono i passaggi da seguire.

LEGGI ANCHE –> Il caffè ti provoca sonnolenza? Non capita a tutti! Ecco a cosa è dovuto questo strano effetto

  • Immergi tutti i pezzi della caffettiera in una bacinella riempita con acqua bollente e diluisci un cucchiaio di aceto bianco. Questo prodotto naturale ha un alto potere disincrostante. Rimuoverà tutti i residui di calcare!
  • Pulisci il serbatoio a cadenza regolare, riempendolo di acqua e aceto in parti uguali. Fatto questo, metti la moka sul fuoco e aspetta che la miscela esca, eliminando così tutti i residui di calcare accumulati all’interno.
  • Passa ora alla guarnizione, cercando di toglierla senza fare danni! Aiutati con un coltello a punta arrotondata, per sollevarla leggermente dall’incavo e poterla così impugnare con due dita. Con questa tecnica, verrà via in pochi minuti! Tutte le guarnizioni sono in gomma e si puliscono facilmente con un panno imbevuto d’aceto.

Il consiglio in più: se hai prenotato le vacanze e resterai lontana da casa per un po’ di giorni, allora abbi cura di asciugare bene la tua caffettiera. Per evitare l’insorgenza dei cattivi odori, puoi metterci dentro due zollette di zucchero o, in alternativa, due cucchiaini di caffè.

Con questo piccolo accorgimento, potrai usare subito la caffettiera al rientro dalle vacanze, senza il timore di dover sorseggiare una ciofeca! Fidati di noi!