Crema chantilly perfetta, tutti gli errori che ci penalizzano: dovete fare così

adobestock

Ci sono soltanto tre ingredienti per preparare un’ottima crema chantilly, ma tutti hanno bisogno di essere rispettati. Evitate questi errori

Prendete nota: 500 ml di panna fresca, 100 grammi di zucchero a velo e 1 bacca di vaniglia. Il segreto per una crema chantilly perfetta è tutto qui, in questi tre ingredienti che messi insieme danno vota ad una delle base per mille torte, quella che per i francesi è la nostra crema pasticcera.

->> LEGGI ANCHE : Tutti i trucchi per preparare una perfetta crema al caffè spumosa e senza panna

Detto così, prepararla è semplicissimo e invece ci sono alcuni particolari da curare e scelte da non sbagliare, già al momento di fare la spesa. E se non ci credete, leggete qui sotto.

LA SCELTA DELLA PANNA
La crema chantilly è montata e deve essere bella solida anche se soffice. Questo cosa significa? Semplicemente ma decisamente che non dovete sbagliare la scelta della panna da utilizzare per prepararla.
Per questa ricetta base non serve la panna da cucina, cioè quella classica nel brick che usate ad esempio per i tortellini panna e prosciutto, per un motivo molto semplice. Pur essendo grassa, è comunque troppo magra per questo tipo di preparazione.
A voi serve una panna fresca con almeno il 35% di grassi, quella che al supermercato oppure nel negozio sotto casa trovate nel banco frigo. Ricordatevi però che ha una scadenza più breve rispetto a quella da cucina, quindi fate sempre attenzione anche alle scadenze.

VANIGLIA IN BACCHE, NON ESTRATTO
Cosa sarebbero la panna e lo zucchero a velo senza la vaniglia? Nulla o meglio non diventerebbero crema chantilly. La differenza nella classica panna montata che usiamo per farcire torte e gelati, è nel sapore che è dato anche dalla sua presenza.
Non cercate scorciatoie o soluzioni strane: serva la classica bacca di vaniglia intera, da aprite con un coltello nel senso longitudinale, estraendo tutta la sua polpa con i semi, raschiando bene. Con quello che resta, potete aromatizzare il latte o preparare un estratto.

Crema chantilly perfetta, i segreti della lavorazione

canva

OCCHIO ALLO ZUCCHERO
D’accordo, la crema chantilly è morbidosa e dolce, ma adesso non esageriamo. C’è anche la vaniglia per addolcire la preparazione finale, quindi cercate di essere moderate. In genere la proporzione corretta è da un minimo del 10% ad un massimo del 20% rispetto al peso della panna. Quindi, come vi abbiamo indicato all’inizio, per 500 ml di panna, 100 grammi sono il massimo di zucchero a velo consentito ma può essere anche di meno. Di più, sarebbe un delitto.

CHANTILLY, LAVORALA COSÍ
Quale deve essere la consistenza finale della crema chantilly perfetta? Compatta ma morbida, che si stacchi bene dal cucchiaio. Uno degli errori poiù comuni è quello di montarla troppo. Per questo quando vedere che la panna comincia ad essere ferma, fermatevi anche voi.
L’ultimo consiglio per non commettere un errore, è legato alla temperatura. Fredda, possibilmente freddissima.

adobestock

Per questo tirate fuori la panna dal frigorifero solo quando avete pronto tutto per montarla e ricordatevi di mettete in frigorifero per almeno 20 minuti sia le fruste che la ciotola nella quale la monterete.