Soffri di cali di pressione? Il trucco per superare le emergenze in un attimo

pressione bassa estate
(Chedonna.it)

I rimedi per la pressione bassa in estate sono più preziosi che mai. Facciamo chiarezza su quali sono i più efficaci e quali sono gli errori che commettiamo davvero tutti.

Gli effetti della pressione bassa più comuni in assoluto sono un senso di stanchezza diffusa, leggeri giramenti di testa e talvolta addirittura nausee passeggere. La temperatura corporea si abbassa e si va incontro talvolta anche a sudori freddi e tremori passeggeri.

Fortunatamente nella maggior parte dei casi i sintomi della pressione bassa passano da soli, tuttavia chi soffre di questi disturbi può rischiare anche di svenire a causa di un mancamento improvviso.

Naturalmente il modo migliore per alzare la pressione è curare l’alimentazione, inserendo nella dieta degli alimenti che assicurino all’organismo il giusto apporto di ferro e di minerali per riuscire a resistere agli improvvisi innalzamenti di temperatura.

Gli alimenti consigliati per chi soffre di pressione bassa sono quelli che contengono buone quantità di ferro (carne rossa e frattaglie, ma anche carne bianca e pesce, nonché uova) aumentare leggermente il consumo quotidiano di sale.

Da evitare assolutamente i diuretici, che contribuendo ad espellere acqua dal corpo fanno abbassare ulteriormente la pressione.

E quando la pressione cala all’improvviso?

Il sale tra i rimedi per la pressione bassa: ecco l’uso “d’emergenza”

Sale pressione bassa
(Chedonna.it)

La dieta però ci assicura una migliore resistenza sul lungo periodo, ma di certo non può venirci incontro nei momenti in cui la pressione crolla all’improvviso. Per i “casi di emergenza” l’ideale è avere a portata di mano alcuni alimenti.

bastoncini di liquirizia sono uno dei rimedi naturali più efficaci e conosciuti contro la pressione bassa, ma sono talvolta difficili da trovare e di certo non li abbiamo sempre in casa.

Leggi Anche => Proprietà e benefici della liquirizia nella nostra alimentazione

Il sale marino, come abbiamo accennato poco fa, è uno degli alimenti che contribuisce moltissimo ad innalzare la pressione sanguigna: per questo motivo è sconsigliato abbondare di sale se si soffre di ipertensione.

Quello che molti non sanno però è che il sale è un ottimo rimedio di emergenza per gli attacchi di pressione bassa: basta assumerlo nel modo corretto e nel momento giusto.

L’ideale sarebbe di appoggiare un grado di sale grosso sotto la lingua (dove i tessuti sono molto vascolarizzati e permettono un assorbimento rapidissimo delle sostanze). A questo punto non si dovrà far altro che lasciare che il sale si sciolga e, nel caso di una corporatura piuttosto robusta, si potrà ripetere l’operazione.

Per tenere sempre il sale grosso a portata di mano basterà metterne qualche grano all’interno di un portapillole da portare in borsa, come una qualsiasi pasticca medicinale.