Vuoi gustare la pizza senza sensi di colpa? Ecco come regolarti durante il giorno e a cena

donna con pizza
fonte foto: Adobe Stock

Sei a dieta ma desideri gustare la pizza senza sensi di colpa? Scopri come fare per godere al meglio di uno dei pasti più buoni di sempre.

La pizza, si sa, è da sempre uno dei cibi più amati al mondo e al contempo tra i più temuti quando si è a dieta. Si tratta infatti di un pasto che in base agli ingredienti scelti può contenere tante calorie e diversi carboidrati e grassi. Eppure, rinunciarvi è davvero difficile (oltre che sbagliato). Ma come fare se si è a dieta?

Ormai quasi tutti i nutrizionisti sono soliti inserirla nel piano alimentare almeno una volta a settimana. Qualora ci si trovasse a dieta per conto proprio, però, il dubbio su come gestire questo pasto potrebbe spingere a rinunciarvi. E per evitare ciò, oggi scopriremo come gestire al meglio la pizza quando si è a dieta.

Come gestirsi durante la giornata, quando si prevede di mangiare la pizza

pizza bianca
fonte foto: Adobe Stock

Un tempo, la scelta di mangiare la pizza portava a rinunce che potevano durare anche giorni e che finivano solo con il danneggiare il metabolismo. La verità, è che quando si sceglie di gustare un piatto extra, ci si dovrebbe limitare a farlo senza andare a toccare nulla di ciò che si mangia normalmente. All’interno della dieta (se seguita nel modo corretto), non sarà infatti una sola pizza a far danni.

Detto ciò, se proprio non si ha idea di come comportarsi in merito, si può cercare di mantenersi “leggeri” durante il giorno. La prima colazione andrà eseguita come sempre in quanto il pasto più importante della giornata, nonché quello in grado di svegliare il metabolismo e di far partire al meglio l’organismo.

LEGGI ANCHE ->ll parmigiano è diventato duro? Ti sveliamo come usarlo per evitare sprechi

Andando al pranzo, invece, questo potrà essere gestito con pochi carboidrati ed evitando magari quelli provenienti da pasta o riso. Un’insalata con verdure, pollo, cetriolini, un cucchiaio di olio ed una manciata di frutta secca può rappresentare la scelta ideale per saziarsi, mangiare in modo bilanciato e restare leggeri. Al tutto, volendo, si potrà aggiungere una piccola fetta di anguria.

Se si è soliti fare merenda si potrà optare invece per uno yogurt magro e senza zucchero o per una manciata di frutta secca. Quando al giorno successivo alla pizza, basterà tornare a mangiare come prima per rimettersi in carreggiata. E tutto senza temere l’eventuale gonfiore o aumento di peso post pizza che sarà per lo più di liquidi e che pertanto tenderà a sparire nel giro di un giorno o due.

Pizza senza sensi di colpa a cena? Ecco come mangiarla anche quando si è a dieta

donna con pizza
fonte foto: Adobe Stock

Ora che abbiamo visto come comportarci prima e dopo, passiamo all’aspetto più importante che è quello della pizza. In genere un pasto libero dovrebbe essere tale. Se la paura di sbagliare è tanta, si può però seguire qualche semplice regola.

Per prima cosa si possono evitare gli antipasti fritti, optando al massimo per uno di affettati o per una mozzarella. A seguire si potrà scegliere la pizza che più si gradisce. Una con impasto integrale, se non si hanno problemi in tal senso, è sicuramente da considerare migliore. Ma ciò che conta davvero è scegliere quella che si ama di più.

A tal proposito, evitare il formaggio perché si è a dieta è decisamente sbagliato. La presenza di proteine e di grassi aiuterà infatti ad evitare l’impennata di zuccheri data dalla pizza e ciò aiuterà a mantenersi più facilmente in forma. Se si è soliti mangiare la pizza senza mozzarella per perdere peso è quindi il momento di smettere e di godersi quella che più piace.

E se la mangi a cena? In commercio esistono farine proteiche con le quali realizzare la pizza. La scelta più idonea, però, resta quella di optare per un impasto semplice (magari di tipo integrale o metà e metà) e da condire con mozzarella, verdure e altri condimenti che si amano e che se ben scelti possono essere anche sani.

LEGGI ANCHE -> Ami il tiramisù ma d’estate è troppo pesante? Questo ingrediente ti salverà

A fine pasto, piuttosto che il dolce si potrebbe optare per una fetta di anguria. O, eventualmente si può dividere con qualcuno una coppetta di gelato o una fettina di crostata.

E se si teme proprio l’eccesso di carboidrati, c’è sempre la famosa regola di mangiare la pizza senza bordo. Ma ne vale davvero la pena? Dopotutto il pasto libero è fatto per staccare un po‘, togliersi una voglia e ripartire più carichi che mai. Tanto vale godere a pieno d ciò che si mangia, quindi. Cosa che con la pizza sarà più semplice che mai.