Non perdi peso? Forse stai mangiando dei cibi che contendono zuccheri nascosti. Scopri quali sono

bevanda con zucchero
fonte foto: Adobe Stock

Se non perdi peso nonostante tutti gli sforzi che fai, forse la colpa è degli zuccheri nascosti che ingerisci senza saperlo. Impara a riconoscerli per dimagrire (e star bene) come vorresti.

Negli ultimi tempi si parla sempre più spesso dei danni provocati dagli zuccheri, sopratutto da quelli ingeriti in modo inconsapevoli e senza controllo. Lo zucchero è infatti un alimento altamente infiammante che, oltre a stimolare la produzione esagerata di insulina, causata dall’improvviso aumento di glucosio nel sangue, ha anche la prerogativa di infiammare tessuti e cervello.

Un alimento che è quindi da considerare dannoso sia per la salute che per la linea. Certo, questo non significa metterlo al bando ogni tipo di zucchero. Di zuccheri ce ne sono di tanti tipi e in una certa quantità sono indispensabili per il buon funzionamento dell’organismo. Come spesso avviene, però, è necessario conoscerli e consumarli con moderazione.

Una cosa che spesso si fatica a fare a causa dei troppi zuccheri nascosti nei tanti cibi che si consumano ogni giorno. Impariamo quindi a capire quali sono per un’alimentazione finalmente consapevole ed in grado di portare agli obiettivi desiderati.

I cibi sono ricchi di zuccheri nascosti: scopriamo quali sono i più comuni

carrelli zucchero
Fonte foto: Adobe Stock

Spesso, quando si decide di iniziare una dieta si ha l’illusione che eliminando dolciumi, caramelle e simili si possa ottenere dei grandi risultati. Certo, partire in questo modo è sicuramente corretto, a patto però di imparare a riconoscere i tanti altri cibi che seppur in modo meno evidente contengono zuccheri nascosti. Cibi che la maggior parte della gente mangia convinta che di zucchero non ce ne sia affatto. Un vero problema che è possibile evitare imparando a leggere le etichette e istruendosi in proposito.

Iniziamo con il precisare che quando si legge l’etichetta di un alimento, gli ingredienti sono inseriti in ordine di presenza. Se un cibo ha come prima dicitura zucchero, sarebbe quindi da scartare perché quello è l’ingrediente presente in maggior quantità.

LEGGI ANCHE -> Vuoi perdere peso? Inizia dalle etichette degli alimenti e scopri cosa mangi davvero

Detto ciò, cerchiamo di capire quali sono quei prodotti che solitamente non si analizzano mai perché non sospettabili e che invece contengono molti più zuccheri di quanto si pensi. Volendo fare un breve elenco, i più comuni sono:

  • Il latte vegetale (soia, mandorla, etc…)
  • I cerali per la prima colazione
  • I succhi di frutta
  • Il tè freddo già pronto
  • Gli insaccati
  • Le zuppe già pronte
  • Il risotto in busta
  • La carne in gelatina
  • Il pesto confezionato
  • L’insalata russa già pronta
  • I piselli in scatola
  • I sughi già pronti
  • Le brioche salate
  • Il pane in cassetta
  • Le patatine in busta
  • Il ketchup
  • I tortellini

Ebbene si, questi alimenti contengono svariati zuccheri nascosti, spesso inseriti sotto altro nome ma comunque dannosi sia per la salute che per chi desidera mantenersi in linea.
Per questo motivo, è preferibile preparare tutto a casa e nel modo più tradizionale possibile. E quando non se ne ha proprio la possibilità, è importante controllare le etichette ed evitare i cibi che contengono i suddetti zuccheri nascosti.

Zuccheri invisibili: come riconoscerli imparando a leggere le etichette

Quando si parla di zuccheri, in molti pensano erroneamente che basti leggere la parola “zucchero” per comprendere se ce ne sono o meno.

La verità è però ben diversa. Gli zuccheri esistenti sono davvero tanti e vari e spesso il loro nome può trarre in inganno. Scopriamo quali sono i più comuni, per imparare a riconoscerli.

  • Il glucosio
  • Il fruttosio
  • Il saccarosio
  • Il lattosio
  • Il galattosio
  • Il succo d’uva, di mela o di altri frutti
  • Il caramello
  • Il malto d’orzo
  • Lo sciroppo di riso
  • Il destrosio
  • Il miele
  • Lo sciroppo di fruttosio o glucosio
  • La melassa
  • Il mannitolo
  • Le destrine
  • Lo zucchero di cocco
  • La saccarina
  • Il D-ribosio
  • L’amido di mais
  • L’amido di tapioca

Questi sono solo alcuni tra i più comuni ma che non rappresentano la totalità che è sempre in aumento e che pertanto andrebbe controllata sempre con cautela. L’ideale sarebbe imparare a leggere con attenzione le etichette e cercare sul web le voci che non si conoscono. Spesso, infatti, tra di esse, si celano ingredienti insospettabili come appunto gli zuccheri.

LEGGI ANCHE -> Perdi peso grazie alla colazione estiva. Un modo super goloso per iniziare la giornata

Imparare a prendere in mano la propria alimentazione, rendendosi consapevoli di tutto ciò che si mangia è senza alcun dubbio il miglior modo per mantenersi in salute e per raggiungere più facilmente il peso forma, mantenendolo nel tempo.