Gelato troppo duro e freddo? Ecco l’errore che in casa facciamo tutti

gelato troppo duro e freddo dal freezer
(Canva)

Il gelato troppo duro è letteralmente immangiabile, problema che a volte rovina le vaschette di gelato che abbiamo deciso di acquistare per un dessert di fine pasto fresco e gustoso. Uno dei trucchi per evitare questo problema è correggere un’abitudine sbagliata ma molto diffusa!

Quando acquistiamo una vaschetta di gelato industriale o artigianale naturalmente la mettiamo immediatamente in freezer appena arrivati a casa.

Questo naturalmente è un comportamento assolutamente corretto ed è fondamentalmente l’unico che ci permette di mangiare un gelato integro nella sua consistenza anche a distanza di giorni.

Purtroppo però tenere un gelato perennemente in freezer lo rende troppo duro e freddo per essere mangiato sul momento, quindi nel corso degli anni ogni famiglia ha adottato una serie di strategie più o meno efficace per avere un gelato morbido e gustoso nel più breve tempo possibile.

Dov’è il problema? Che non sempre i sistemi che abbiamo sempre utilizzato sono i migliori in assoluto. Ecco allora una serie di cose da fare e da non fare per ottenere in poco tempo un gelato perfetto per concludere un pasto o fare merenda.

Gelato troppo freddo: i trucchi corretti e quelli da evitare per riuscire a mangiarlo subito

Gelato troppo duro
(Canva)

Nella maggior parte dei casi i gelati industriali sono prodotti con un particolare additivo chiamato “neutro”. Questo prodotto limita la formazione di cristalli di ghiaccio all’interno del gelato, in maniera da mantenere la sua consistenza il più possibile cremosa e piacevole.

Purtroppo però, nonostante tutti gli accorgimenti chimici possibili, i gelati alla frutta, realizzati partendo da una base d’acqua e non di latte, tendono a congelare in maniera quasi completa, rendendo letteralmente impossibile mangiare il gelato “al volo” dopo pranzo.

Il sistema più utilizzato per scongelare il gelato purtroppo è anche quello sbagliato. Nella stragrande maggioranza delle famiglie italiane, infatti, il gelato viene lasciato fuori dal freezer, quindi praticamente a temperatura ambiente fino a che non è diventato abbastanza morbido da essere servito e mangiato con un cucchiaio.

Purtroppo con questo sistema si assiste sempre a una piccola tragedia: il gelato si scioglie lungo i bordi della vaschetta e rimane molto più freddo al centro. Questo implica che, per far ammorbidire tutto il gelato è necessario lasciar fuori la vaschetta fino a che il gelato a diretto contatto con le pareti della confezione non sarà ridotto a una sorta di crema.

Quando il gelato verrà servito, mangiato e rimesso in freezer, il prodotto avanzato verrà ricongelato, quindi si formeranno molti cristalli di ghiaccio che renderanno il gelato ancora più duro e più freddo la prossima volta che tenteremo di mangiarlo.

Il trucco giusto per scongelare il gelato

Dopo esserci rassegnati all’idea che per ammorbidire il gelato ci vuole tempo, è necessario capire anche che la gradualità del processo di scongelamento è fondamentale per ottenere un gelato morbido e omogeneo in ogni punto della vaschetta.

Per questo motivo è necessario armarsi di pazienza e progettare le cose a lungo termine: invece di togliere il gelato dal freezer e conservarlo per qualche minuto a temperatura ambiente sarà molto meglio togliere il gelato dal freezer e METTERLO IN FRIGORIFERO!

In questo modo lo scioglimento del gelato sarà graduale e non si formeranno aree molto più calde di altre. Naturalmente per ottenere un gelato davvero morbido bisognerà tenere i gelato in frigo per un po’ di tempo in più rispetto a quando lo teniamo a temperatura ambiente, ma il risultato ci ricompenserà di questo ulteriore sforzo organizzativo.

Infine, per porzionare il gelato con più facilità bisogna tener presenti degli altri piccoli trucchi che, invece, per quanto siano un po’ datati, funzionano perfettamente.

Innanzitutto è necessario tenere a portata di mano un bicchiere di acqua bollente nel quale immergere il cucchiaio o la pallina da gelato.

Infine, il consiglio che risolve (quasi) tutti i problemi alla base: acquistare confezioni di gelato piccole piuttosto che vaschette maxi è la soluzione migliore per chi vive da solo o per chi ha una famiglia poco numerosa. In questo modo ammorbidire il gelato sarà più veloce e ogni vaschetta non farà “dentro – fuori” dal freezer troppe volte.

Se invece l’occasione è quella di una pizzata tra amici o di una festa che si desidera concludere con il gelato, via libera alle maxi vaschette, da tenere rigorosamente in frigo per almeno mezz’ora prima di servirle.