Prurito intimo e infezioni vaginali, evitare il problema al mare o in piscina

donna piscina
Foto da Canva

Quando il caldo avanza si trascorre più tempo al mare o in piscina ma ciò rischia di agevolare infezioni vaginali e prurito intimo. Come evitare tutto ciò?

Una giornata al mare o in piscina, là dove sdraiate al sole o con un bel tuffo si ritrova un sano senso di relax. Che cosa può esserci di meglio in questa calda estate?

Peccato però che simili contesti, oltre a favorire l’avvento di un equilibrio interiore rischiano di favorire anche il sopraggiungere di due problematiche ben note a noi donne: prurito intimo e infezioni vaginali.

Sappiamo tutte infatti come l’umidità, quella che per esempio si crea nello slip del costume dopo un bel tuffo al mare o in piscina, è terreno fertile per la proliferazione di batteri e germi, esponendo così, in questo caso le mucose, numerose aggressioni esterne.

Oggi vogliamo allora fornire qualche utile consiglio per prevenire l’insorgere di prurito intimo e infezioni vaginali quando il caldo rende più vulnerabile la flora batterica (Che cosa è la flora batterica? Quell’insieme di batteri che svolge un ruolo di difesa verso gli aggressori patogeni).

Come evitare i pruriti intimi al mare o in piscina

problemi intimi
Foto da Canva

Per affrontare in serenità questa estate meglio farsi trovare preparate rispetto a tutti gli eventuali piccoli ostacoli che si potrebbero presentare lungo il cammino.

Tra questi c’è senza dubbio la nostra salute intima e, di conseguenza, anche prurito intimo e infezioni vaginali che fine state si fanno sentire assai più comunemente che in altre stagioni.

Come combattere queste problematiche o, meglio, scongiurarle ancor prima che si presentino? Scopriamo insieme tutto ciò che possiamo fare:

  • Prediligere cibi che aiutano l’organismo a integrare la quantità di probiotici, cioè quei batteri vivi che aiutano a ripopolare la flora batterica intestinale e vaginale.
  • Utilizzare detergenti neutri e non aggressivi, che contribuiscono a non alterare il naturale pH della pelle e a preservare la flora batterica vaginale
  • Indossare biancheria intima in cotone è sempre un’ottima abitudine ma lo è a maggior ragione in caso di problematiche intime.
  • Meglio evitare pantaloni molto aderenti poiché possono impedire la traspirazione, peggiorando di conseguenza l’irritazione, soprattutto in caso di caldo intenso.
  • Un’ottima abitudine è poi cambiare il costume subito aver fatto il bagno, indossando qualcosa di asciutto e meno incline dunque a creare contesti favorevoli alla proliferazione di batteri
  • Un ottimo soccorso per tutte le emergenze cutanee, comprese quelle delle zone intime, può fornirlo il gel di aloe vera.

LEGGI ANCHE –> Soffri di prurito intimo? Questi rimedi naturali possono aiutarti

Attuate queste piccole accortezze dovremmo garantirci un’estate a riparo da problematiche intime scomode e fastidiose. Proviamoci per delle vacanze veramente rilassanti.