Pesce avanzato: ecco i modi furbi per riutilizzarlo senza sprechi in ricette sfiziose

pesce avanzato
Fonte: Canva

Abbiamo preparato il pesce ma ce n’è avanzato una discreta quantità: ecco i modi furbi per riutilizzarlo evitando sprechi in ricette sfiziose. 

Quando si prepara il pesce può capitare di farne una gran quantità e alle volte è un vero peccato vederlo finire nel cestino. Addirittura nei periodi di festa, quando prepariamo dei manicaretti a base di pesce, con cotture e qualità diverse gli sprechi sono dietro l’angolo.

Molto spesso poi pensare di rimangiare il pesce cotto così com’è non è un’idea che ci fa impazzire, infatti, alcune ricette non sono proprio appetibili da fredde e riscaldandole non fanno che peggiorare.

Scopriamo allora come dare una nuova vita agli avanzi di pesce con ricette sfiziose evitando gli sprechi.  

Ecco come riutilizzare il pesce avanzato in ricette sfiziose

pesce avanzato
Fonte: Canva

Quando si prepara un’invitante cena a base di pesce e abbiamo degli ospiti può capitare di regolarci male e di cucinare una quantità che sfamerebbe un esercito. Questo inevitabilmente porta ad avere degli avanzi che puntualmente finiscono per andare nella pattumiera. Un vero peccato.

Da oggi dovremo dire basta agli sprechi e riutilizzare il pesce avanzato per creare originali e gustosi piatti di riciclo anche con il pesce che spesso non fa una gran gola se consumato il giorno dopo.

Vediamo allora alcune ricette sfiziose per poter riutilizzare il pesce avanzato ed evitare inutili sprechi.

1) Primi piatti. La prima idea per riutilizzare il pesce cotto il giorno precedente è di crearci un primo piatto. Si tratta di una scelta versatile visto che potremo usare qualsiasi tipologia di pesce cotto in qualsiasi modo: a vapore, al forno, alla griglia. Inoltre, ci permette di riciclare anche vongole e cozze, così come gamberi. Possiamo partire da una base bianca con olio evo, prezzemolo e aglio o aggiungere dei pomodorini. Inoltre, una ricetta di riciclo per eccellenza è il ragù di pesce. Potremo utilizzare tutti gli avanzi che abbiamo e dare vita a un piatto super goloso.

2) Polpette. Questa opzione si sa, è per eccellenza reputata un piatto del riciclo. Le polpette si possono fare davvero con tutto e se poi le friggiamo è praticamente impossibile farle cattive. In questo caso, se abbiamo del pesce avanzato, dopo averlo sminuzzato possiamo aggiungere qualche patata lessa, un uovo, del prezzemolo, la scorza di limone e un pizzico di sale. Se la consistenza è troppo lenta aggiungiamo un po’ di pangrattato o farina, impastiamo tutto e formiamo le nostre polpette. Fritte in olio bollente saranno strepitose, altrimenti per una cottura più light ma altrettanto gustosa possiamo metterle in forno a 180°C per circa 20 minuti.

3) Antipasti e finger food. Un’altra idea per riciclare il pesce del giorno prima è quella di creare degli sfiziosi antipasti o finger food. Pensiamo a una mousse di pesce per farcire dei crostini di pane, o una torta salata arricchita con il pesce. Ma anche un’insalata di pesce che potremo servire anche come secondo piatto. In questo caso il pesce migliore da utilizzare è quello lesso o al forno.

LEGGI ANCHE –> Come riutilizzare il pane secco: ecco le ricette anti spreco per non buttarlo via

4) Burger di pesce. Oltre ai tanto gettonati burger vegetariani o i classici di carne perché non gustare un burger di pesce? Per prepararlo niente di meglio che del pesce avanzato. Basterà tritare tutto, aggiungere un legante, come pane ammollato e uovo e poi assemblare i nostri burger. Una scottata in padella ed eccoli pronti per essere adagiati su un bel panino, accompagnati da salse e una foglia di insalata.