Orgasmo precoce, quando l’eiaculazione precoce è un problema al femminile

orgasmo
Foto da Canva

Si parla spesso di donne che non raggiungono le vette del piacere ma se invece il problema fosse raggiungerle troppo presto? Ecco che cosa è l’orgasmo precoce.

Quando si parla di sessualità femminile ci sono alcuni argomenti ricorrenti, come le zone erogene o eventuali problemi nel raggiungere l’orgasmo, altre questioni invece rimangono sempre un po’ sotto silenzio.

Tra queste ultime ci sono senza dubbio le problematiche legate al fenomeno noto come orgasmo precoce. Si tratta del corrispondente femminile della più nota eiaculazione precoce, un sopraggiungere eccessivamente anticipato del piacere che rischia di rovinare l’incontro della coppia.

Da che cosa dipende questo fenomeno e come cercare di porre rimedio? Proviamo a rispondere insieme.

Orgasmo precoce, perché succede?

piacere femminile
Foto da Canva

L’argomento dell’orgasmo precoce è stato oggetto di diversi studi.

Ricordiamo tra questi ricordiamo quello condotto dall’Università di Chicago nel 2005, all’interno del quale si stimò che la problematica riguardasse circa il 10% delle donne, dato convalidato poi da uno studio portoghese condotto nel 2011 e pubblicato su Sexologies.

Ma quando si parla di orgasmo precoce? Ci si riferisce a quelle volte in cui il piacere arriva prima che la donna stessa lo desideri, troppo presto rispetto alle sue esigenze. Per esser considerato un vero problema naturalmente il fenomeno non deve essere isolato, bensì dovrà verificarsi più e più volte.

Purtroppo la donna che incorre in un orgasmo precoce cade vittima di una certa insoddisfazione, cosa che spesso la porta a interrompere il rapporto o ad avere ripercussioni psicologiche che le impediscono di vivere con naturalezza l’orgasmo. A ciò si aggiunge poi un problema fisico di vero e proprio fastidio se non dolore, come spiegato dalla dottoressa Roberta Rossi, sessuologa:

«Quando provoca sofferenza: l’iperstimolazione del clitoride potrebbero renderlo estremamente sensibile e quindi provocare dolore nella donna».

LEGGI ANCHE –> Scopri 3 modi per avere un orgasmo senza fare l’amore

Diverse possono essere le cause dell’orgasmo precoce, alcune fisiche (malattie endocrine, malattie dell’ipofisi, neurolettici, anfetamina e cocaina) altre prettamente psicologiche (traumi sessuali pregressi, scarsa conoscenza della propria sessualità e del proprio corpo, ansia da prestazione e timore di perdere il controllo).

Come risolvere il problema? Senza dubbio se si dovesse presentare in modo costante sarà bene rivolgersi a uno psicologo così da esplorare eventuali componenti psicologiche e andare alla radice del problema.

Qualora però la problematica non fosse così pressante spesso può bastare un po’ più di conoscenza del proprio corpo: fare esperienza (anche in solitudine) aiuterà a procrastinare sempre più il mento del piacere e la problematica si risolverà da sé. Non è infatti un caso se l’orgasmo precoce è più comune nelle ragazze più giovani.

Fortunatamente non si tratta di una problematica pressante come per gli uomini ma ciò non vuol dire che non la si debba risolvere. Analizzate la situazione con serenità e tutto andrà al suo posto o, meglio, al suo tempo.