Il miracolo di Lady Diana: la Principessa è riuscita (di nuovo) dove molti avevano fallito

statua principessa diana
(Instagram)

William e Harry, i Principi divisi dalla ragion di Stato, dall’amore e dalla vita, hanno attraversato uno dei periodi più burrascosi del loro rapporto eppure, attraverso il suo ricordo sempre presente, Lady Diana è riuscita a guidare i propri ragazzi.

La statua della Principessa Diana è stata inaugurata da pochissime ore nei giardini di Kensington Palace, dove Diana aveva vissuto insieme a Carlo e ai suoi bambini e dove aveva continuato a risiedere anche dopo il divorzio da Carlo.

L’opera era stata commissionata dai principi nel 2017, a vent’anni esatti dalla scomparsa dell’amatissima madre, e si stabilì di inaugurare l’opera nel giorno del sessantesimo compleanno della Principessa.

Quel giorno è giunto in un  momento storico delicatissimo per la famiglia di Diana, che negli ultimi anni ha conosciuto una spaccatura tanto profonda quanto insanabile.

Harry e William sono ormai ai ferri corti, e pare che i due fratelli comunichino ormai soltanto attraverso il lavoro e gli scritti dei loro legali. Eppure, davanti alla statua di Diana qualcosa è cambiato.

Il piccolo miracolo di Lady Diana per William e Harry

statua principessa diana
(Instagram)

Durante il funerale del Principe Filippo Harry e William si erano rivisti ed erano apparsi entrambi piuttosto tesi e senza troppa voglia di tornare ad avere contatti di qualsiasi tipo.

Gli appassionati della vita dei royals però aveva riposto grandi speranze nella mossa vincente di Kate Middleton, che aveva aperto un argomento di conversazione e poi si era intelligentemente “defilata” perché William e Harry avessero modo di parlare a tu per tu.

A quanto pare però le cose non erano andate bene come si era sperato e, dopo un breve scambio di battute all’esterno del palazzo reale, William e Harry avrebbero furiosamente litigato una volta arrivati al riparo dai giornalisti.

Se un mese fa la speranza di far riavvicinare i due Principi d’Inghilterra sembrava completamente sfumata, a qualche settimana di distanza sono arrivate le foto che hanno riscaldato il cuore dei sudditi britannici.

William e Harry hanno infatti inaugurato assieme la statua che loro stessi avevano commissionato e hanno addirittura firmato insieme un lungo post di ringraziamento comparso sull’account ufficiale del Principe William.

Bisogna necessariamente ricordare infatti che Harry non ha più accesso a un account Instagram ufficiale da quando ha lasciato il ruolo di membro senior della famiglia reale e non ne possiede nemmeno uno privato.

Per questo motivo William ha “accolto” Harry sul suo profilo per celebrare ancora una volta la memoria di Diana.

Queste le parole dei due Principi: “Oggi, in quello che sarebbe stato il sessantesimo compleanno di nostra madre, noi ricordiamo il suo amore, la sua forza e il suo carattere – qualità che l’hanno resa una forza positiva in grado di cambiare in meglio innumerevoli vite in tutto il mondo.

Desideriamo ogni giorno che lei sia ancora con noi, e la nostra speranza è che questa statua sia vista per sempre come simbolo della sua vita e della sua eredità.

Grazie a Ian Rank – Broadlev, Pip Morrison e ai loro assistenti per il loro lavoro stupefaccente, agli amici e ai donatori che hanno contribuito affinché la statua fosse realizzata e a tutti coloro che nel mondo mantengono vivo il ricordo di nostra madre.

Principe William e Principe Harry”

Tra l’altro, Harry è apparso vivace e estremamente allegro durante il suo ritorno a Kensington Palace, dove ha vissuto insieme al fratello per la maggior parte della propria infanzia. Di certo la Principessa Diana sarebbe stata molto felice di vederlo così.

Purtroppo molti hanno trovato irriverente il suo comportamento troppo rumoroso e allegro durante quella che avrebbe dovuto essere una cerimonia composta e commossa in onore della Principessa Diana. Anche nelle fotografie ufficiali del momento si vede spesso William molto composto, con le mani tenute in avanti, una nell’altra, mentre Harry ha trascorso molto tempo in una posa estremamente più disinvolta e meno elegante, con le mani sui fianchi.