Gelato cremoso e non ghiacciato: tutti i passi falsi da non commettere per un risultato da gelateria

gelato cremoso
Fonte: Canva

Quante volte vi sarà capitato di preparare il gelato in casa e di non ottenere quell’effetto bello cremoso e non ghiacciato tipico della gelateria: ecco i passi falsi da non commettere.

Avete preparato il gelato fatto in casa ma il risultato è molto al di sotto delle aspettative. A differenza di quello che acquistate in gelateria il vostro non è venuto bello cremoso ma presenta all’interno anche dei fastidiosi pezzi di ghiaccio. Insomma un vero e proprio disastro.

Come fare allora? Innanzitutto se usate la gelatiera il primo passo sarà quello di leggere le istruzioni e attenersi a quanto specificato nell’elettrodomestico. Detto ciò esistono alcuni piccoli accorgimenti che vi permetteranno di ottenere un ottimo risultato.

Scopriamo quali sono i passi falsi da non commettere quando si prepara il gelato fatto in casa per ottenere un risultato cremoso e non ghiacciato degno di una gelateria.

Ecco i passi falsi da non fare per ottenere un gelato cremoso

gelato cremoso
Fonte: Canva

Se anche voi vi siete chiesti come mai il gelato fatto in casa è ghiacciato e non cremoso come quello della gelateria significa che probabilmente avete commesso qualche errore di preparazione.

Premesso che la gelateria dispone di strumenti professionali che a casa non abbiamo possiamo comunque preparare un buon gelato senza pezzi di ghiaccio e dalla consistenza cremosa. Come? Non commettendo alcuni passi falsi. Scopriamo quali.

1) Non avvalersi del trio vincente: latte, panna e uova. Se volete stare a dieta preparate un sorbetto o un ghiacciolo di frutta. Ma se desiderate preparare il gelato fatto in casa buono dovrete utilizzare questi tre ingredienti. Quando preparate la crema fate attenzione a non far formare i grumi, se così fosse dovrete passarla con il colino per rimediare. Inoltre, non inserite mai la crema calda nella gelatiera ma raffreddatela a bagnomaria con del ghiaccio.

2) Non raffreddare i cestelli della gelatiera. Altro grave errore è non raffreddare a sufficienza i cestelli della gelatiera che dovranno stare nel congelatore per almeno un giorno. Ovviamente questo non vale per i modelli autorefrigeranti che fanno tutto da soli.

3) Riempire male il cestello. Se mettete troppo gelato il risultato sarà quello di farlo uscire dalla gelatiera, se invece ne mettete poco rischierà di congelarsi sulle pareti con un risultato del tutto insoddisfacente.

LEGGI ANCHE –> Gelato cremoso alla Nutella con ingrediente segreto: nessuno ve l’aveva insegnato

4) Aggiungere male gli ingredienti. Se vi piace un gelato con la frutta a pezzi, o una stracciatella con le scaglie di cioccolato attenzione ad unire gli ingredienti aggiuntivi al momento giusto ovvero a gelatiera ferma altrimenti rischierete di spappolare tutto e di cambiare anche la consistenza del vostro gelato.

5) Aggiungere ingredienti caldi. Non solo al momento giusto ma gli ingredienti in più dovranno essere inseriti solo dopo averli raffreddati in frigorifero per almeno un’ora.

6) Non lasciarlo riposare. Anche se la tentazione è quella di mangiarlo subito il riposo in freezer è necessario per compattarlo. In genere servono almeno 2 o 3 ore.

7) Non servirlo appena tolto dal freezer. Un altro accorgimento per gustare il gelato alla giusta consistenza è di toglierlo almeno un quarto d’ora prima dal congelatore per farlo ammorbidire e per far sciogliere i cristalli di ghiaccio più grossi.