Sai perché lo sbadiglio è più ‘contagioso’ di sera? Scopri cosa accade al tuo corpo!

donna
(Adobe Stock)

Lo sbadiglio è più ‘contagioso’ di sera e c’è una spiegazione precisa che ti stupirà. Ecco a cosa è dovuto e come rimediare.

Il corpo umano è una macchina perfetta! Con le sue reazioni particolari e le tante contrazioni involontarie non smette mai di stupire. Ma nulla accade per caso: ogni risposta del nostro organismo è direttamente proporzionale ad uno stimolo esterno che riceve. Anche gli stati d’animo influiscono moltissimo; per esempio l’ansia e lo stress possono farci venire il fiato corto.

Ma c’è un altro atto riflesso del corpo, a tratti buffo e che suscita curiosità: è lo sbadiglio! Sarà capitato tante volte anche a te di sbadigliare senza sosta, magari guardando un film.

Lo sbadiglio altro non è che una profonda inspirazione, seguita poi da una espirazione. Coinvolge i muscoli di bocca, laringe, diaframma e torace. Si tratta di un’azione semi-volontaria, controllata dai neurotrasmettitori dell’ipotalamo.

Le cause dello sbadiglio più comuni sono: fame, sonno/stanchezza e noia. Ne parla il sito Pazienti.it. In media, ogni sbadiglio, non dura più di sei secondi e ha due funzioni precise: riattivare la circolazione sanguigna e rilassare i muscoli. Ecco perché sbadigliamo moltissimo di primo mattino appena svegli, quando ci stiracchiamo!

Attraverso lo sbadiglio, apportiamo al corpo una maggiore quantità di aria, utile per ossigenare il sangue e per riattivare/stimolare l’attività cellulare. Per lo sbadiglio, però, ci sono anche cause patologiche. Parliamo di: stati anemici cerebrali, encefalite letargica e ipossie cerebrali. Anche l’abuso di psicofarmaci può scatenare una sorta di ‘crisi da sbadiglio’.

Si dice che lo sbadiglio sia ‘contagioso’ e, in effetti, se accanto a noi c’è una persona che sbadiglia, mezzo secondo facciamo lo stesso. Di sera, poi, questo ‘effetto a catena’ viene persino amplificato. Vediamo insieme perché!

Sbadiglio più contagioso di sera? Seve più ossigeno!

donna
(Adobe Stock)

Sbadigliare di sera, a ripetizione, ‘contagiando’ anche chi ci sta accanto non è casuale! Dalla scienza arrivano due spiegazioni molto interessanti. Ne parla Focus.it. Le riassumiamo di seguito.

  • Mancanza di ossigeno – Di sera siamo più propensi ad incontrare parenti e amici. Ma, con più persone in una stanza, può succedere che l’ossigeno inizi a scarseggiare. La risposta del corpo a questo ‘deficit’ è lo sbadiglio, che diventa ‘contagioso’ perché tutti i presenti possono ritrovarsi più a corto di aria.
  • Meccanismo di imitazione – In situazioni di particolare empatia che, in psicologia, è la capacità di sapersi ‘immedesimare’ nello stato d’animo di una persona o in una situazione particolare che sta vivendo.

In alcune situazioni, per esempio nel bel mezzo di una riunione di lavoro, gli sbadigli continui sono imbarazzanti. Qualcuno potrebbe interpretarli come una manifestazione di disinteresse!

LEGGI ANCHE –> Quando lo sbadiglio è simbolo di intelligenza

Se anche tu sbadigli a ripetizione, ecco alcuni rimedi da provare per smettere in pochi minuti, ritrovando la concentrazione.

  • Respira profondamente – Attraverso il naso, con esercizi mirati. In rete trovi tantissimi tutorial che possono aiutarti!
  • Mettiti in movimento! – Se stai lavorando al pc, prenditi una pausa per allontanare noia e stress! Ricorda che, sbadigliare di continuo, può anche derivare dall’assunzione di troppa caffeina.
  • Rinfrescati con una doccia – D’estate, la temperatura corporea aumenta con il caldo e beviamo di più per riportarla ai valori ottimali. Più siamo accaldati e più sbadigliamo di continuo!

Ora hai qualche elemento in più per gestire meglio la tua tendenza a sbadigliare ripetutamente! Basta mettere in pratica i tre consigli sopraelencati ed il gioco è fatto!