Pollo al Limone Senza Vino: anche i più piccoli ne andranno matti!

Pollo al limone senza vino
(Chedonna.it)

Un pollo al limone saporito e tenero può trasformare qualsiasi pasto in un successo. Non te la senti di prepararlo ai bambini? Con questo trucchetto lo trasformerai in un piatto adatto a tutti.

Piatto tipico della tradizione cinese, il pollo al limone prevede due passaggi fondamentali: la frittura degli straccetti di pollo e successivamente la preparazione di una salsa al limone profumata e aromatica.

La ricetta più diffusa in assoluto prevede l’utilizzo di vino bianco per rendere il sapore della salsa più complesso e caratteristico, tuttavia questo dettaglio può rendere il piatto inadatto a essere consumato dai bambini.

C’è un modo per preparare il pollo al limone senza vino? Assolutamente sì, e con questo trucco sarà ancora più buono.

Pollo al limone saporito e senza vino

Pollo al limone saporito
(Chedonna.it)

Per realizzare un buon pollo al limone l’ideale è tagliare a striscioline piuttosto sottili un petto di pollo non troppo spesso e passarle nella farina. Dopo aver passato rapidamente al setaccio le strisce appena infarinate per eliminare ogni eccesso di farina ed evitare la formazione di grumi, si dovrà passare alla frittura.

Per una frittura croccante e leggera si consiglia di utilizzare olio di semi ben caldo e una padella o un tegame antiaderente. 

Quando saranno diventate ben dorate le striscioline di pollo dovranno essere sollevate dalla padella una a una e poste ad asciugare su carta assorbente per eliminare eventuali eccessi d’olio.

A questo punto si dovrà passare alla preparazione della salsa. Gli ingredienti della ricetta tradizionale per 600 grammi di pollo comprendono:

  • succo e scorza grattugiata di 1 limone
  • 180 g di acqua
  • 180 g di vino bianco
  • 20 g di amido di mais
  • 10 g di zucchero
  • un pizzico abbondante di sale fino

La realizzazione è semplicissima: in una ciotolina si dovrà sciogliere l’amido di mais con 30 grammi di acqua (sottratti dalla quantità totale di acqua prevista dalla ricetta. Subito dopo si dovranno mettere in un’altra casseruola il vino, il limone, l’acqua restante e infine la crema di amido di mais appena preparata, nonché lo zucchero, il sale e la scorza di limone.

Si mescolerà accuratamene con un mestolo di legno o con una frusta da cucina e dopo pochi istanti andrà posto in casseruola anche il pollo precedentemente fritto, continuando a cuocere il tutto per il tempo strettamente necessario a far addensare la pasta.

Per un pollo al limone senza vino ma altrettanto saporito (anzi, forse ancora di più!) basterà sostituire il vino con altro succo di limone, quindi procedere esattamente come nella ricetta appena esposta.

In questo modo il pollo risulterà estremamente aromatizzato: il sapore di limone sarà davvero intenso.

Per renderlo ancora più fresco e intenso si potrebbe aggiungere alla salsa, insieme alla scorza, una piccola quantità di zenzero fresco grattugiato. Da specificare che lo zenzero attribuirà al piatto un sapore leggermente piccante, quindi bisognerà dosare questo ingrediente con molta attenzione, soprattutto se si sta preparando il piatto per dei bambini.

Leggi Anche => 7 buoni motivi per cui dovremmo mangiare lo zenzero più spesso

Per un piatto dall’aroma inconfondibile e più esotico si potrà sostituire il sale con un cucchiaino di salsa di soia ma bisognerà tener presente che questo ingrediente potrebbe alterare il tipico colore chiaro e dorato del piatto.

Infine, se si prepara il piatto per cena ai bambini è consigliabile eliminare lo zucchero per far sì che i piccoli si addormentino più facilmente.