Lui è sopra ma tu non senti niente? Ecco come risolvere i problemi (e divertirsi, finalmente!)

lui è sopra ma tu non senti niente
(fonte: Unsplash)

Diciamoci la verità: è capitato a tutti, prima o poi, ma nessuno ha mai avuto il coraggio di parlarne. Ecco cosa fare quando lui è sopra ma tu non senti niente!

I vostri sguardi non mentono: la passione ormai brucia tra di voi!
Siete scappati verso un luogo chiuso (o quantomeno dove non ci siano occhi indiscreti), vi siete strappati i vestiti di dosso ed adesso state (finalmente) dandovi da fare sotto le coperte (o anche sopra: poco importa).

Ehm, c’è solo un piccolo problematu non senti niente!
Quando il partner è sopra, infatti, c’è il rischio di avere un rapporto intimo decisamente poco coinvolgente. Ma perché? E soprattutto, perché nessuno ne parla?
Tranquilla, ci siamo qui noi per darti una mano e capire, anche, che cosa puoi fare!

Lui è sopra ma tu non senti niente: ecco perché (e cosa devi fare)

lui è sopra ma tu non senti niente
(fonte: Unsplash)

Lui è sopra di te e sta sbuffando ed impegnandosi come non mai. Il rapporto va avanti da qualche minuto ed il tuo partner sembra presissimo e convinto del risultato e della performance.
Insomma, sembra andare tutto per il meglio, vero?

C’è solo un piccolo, stridente, particolare: tu non senti assolutamente niente!
Dai, stai tranquilla (e tranquillo se stai leggendo anche tu, caro partner-che-si-è-trovato-sopra). Capita a tutti, prima o poi, di iniziare un rapporto intimo nel quale l’altro è sopra e tu, purtroppo, non senti quasi niente!

LEGGI ANCHE –> Ecco le cinque posizioni migliori a letto per il piacere femminile: sai quali sono?

I motivi sono o possono essere tantissimi: la posizione del missionario, infatti, anche se è una di quelle più comuni, non è di certo la migliore per il piacere femminile!
Analizziamo insieme alcuni dei problemi più comuni e anche alcune (per fortuna) delle soluzioni più semplici ed effettive!

1. Le sue misure

Forse il tuo partner non ha una misuraeccezionale” e questo potrebbe rappresentare un “problema” quando è lui ad essere sopra.
Ehi, chiariamo subito una questione: non sono assolutamente le misure a fare la differenza, tanto che ne abbiamo anche parlato qui!

LEGGI ANCHE –> Misure piccole? Ecco quattro posizioni da provare per aumentare il piacere

Magari non ti senti stimolata come vorresti e questo può capitare perché la posizione del missionario è una di quelle dove è facile non fare pressione nei punti giusti.
La nostra soluzione è quella di provare ad usare un cuscino! Ti basterà, quindi, usare una di queste posizioni che prevedono l’utilizzo di un cuscino normale per avere una penetrazione più profonda e meglio “centrata“.
Fidati di noi: una volta che avrai provato a fare l’amore con il cuscino non tornerai più indietro!

2. Sei o siete estremamente scomodi

Che si tratti del sudore che vi casca addosso (e non in una maniera sensuale) o del fatto che ti sta levando lo scalpo a forza di strapparti per sbaglio i capelli, la posizione del missionario può diventare veramente molto scomoda!
Forse il tuo partner ti “pesa” addosso oppure ti imbarazzi ad averlo così vicino, faccia a faccia, e doverlo guardare “per forza”.

Insomma, ci siamo capiti: la scomodità e l’imbarazzo potrebbero giocare un ruolo importante anche e soprattutto nel fallimento nel tentativo di raggiungere il piacere!
Potete decidere di avere una conversazione aperta a riguardo, se siete abbastanza intimi da farlo, oppure usare qualche piccolo accorgimento per evitare di avere problemi.

LEGGI ANCHE –> Che cos’è lo Yoni Massage e, soprattutto, può aiutarti nell’intimità?

Cercate di spostarvi su un fianco per evitare il peso troppo grande, usate un cuscino (di nuovo) per asciugare il sudore o chiudete gli occhi trasportati dalla passione se volete evitare di imbarazzarvi troppo.

3. Lui è sopra ma tu non senti niente? Forse sei poco stimolata!

Un altro grande problema di quando lui è sopra è che il tuo clitoride non sembra proprio essere al centro dell’attenzione.
Dopotutto, in questa posizione, è la penetrazione ad avere la maggior parte della scena e di certo si pensa poco al tuo centro del piacere.

La soluzione potrebbe essere quella di stimolarti da sola, sia con le mani che usando qualche giocattolo pensato appositamente!
Oppure puoi sempre chiedere al tuo partner di avere un “occhio” di riguardo anche per te e ricordare che non esiste solo la penetrazione continua ed ossessiva!

Cercate di diversificare un poco il vostro rapporto intimo includendo anche tutti quei piccoli punti di cui troppo spesso ci scordiamo.
Una volta che avrai provato a stimolare il clitoride durante anche la penetrazione mentre il tuo partner è sopra, scoprirai un mondo di piacere al quale ti sarà poi impossibile rinunciare.

Provare per credere!

Questi suggerimenti possono aiutarti, finalmente, a divertirsi quando è il tuo partner a essere sopra soprattutto se fino ad adesso ti è sembrato di non sentire niente.
Che ne dici di provare almeno uno di questi suggerimenti?
Dopotutto il massimo che può succederti è di… divertirti, finalmente!