Boccoli naturali: la tecnica infallibile per crearli senza piastra e phon!

onde senza piastra e senza trecce
(Chedonna.it)

Le onde senza piastra sono perfette da realizzare d’estate perché non stressano i capelli, che in estate sono più secchi, con un calore eccessivo. Se però il metodo con le trecce non ti soddisfa ecco la tecnica per realizzare onde super boccolose!

In estate il sogno di tutte le donne è avere capelli sempre perfetti senza restare ore con phon e piastra in mano. Per farlo esistono varie tecniche, la maggior parte delle quali prevede di intrecciare i capelli in vari modi e tenerli in piega diverse ore prima di scioglierli.

Quando si utilizza il classico sistema delle trecce per creare le onde sui capelli, però, si ottengono di solito onde corpose solo sulle lunghezze: la parte dei capelli più vicini alla testa rimane un po’ schiacciata e priva di volume. L’effetto è molto elegante e di moda, ma può non piacere a tutte.

Leggi Anche => Onde sui capelli con la tecnica delle trecce: brava Giulia Salemi!

Per realizzare onde senza piastra con un volume maggiore fin dalla radice esistono altre tecniche, che si basano fondamentalmente su un tipo di intreccio differente. 

Le onde senza piastra a tutto volume: realizzale così

onde senza piastra e senza trecce
(Chedonna.it)

Questa tecnica è perfetta per chi ha capelli lunghi leggermente mossi. Si utilizza principalmente d’estate perché prevede l’asciugatura dei capelli all’aria e senza l’utilizzo di phon o altre fonti artificiali di calore.

La tecnica per creare boccoli e onde senza piastra dà i suoi migliori risultati su capelli umidi ma non gocciolanti, quindi in pratica parzialmente asciutti.

L’ideale è fare lo shampoo, applicare una spuma modellante per capelli mossi e utilizzare la tecnica del plopping per velocizzare il processo di asciugatura.

Dopo il plopping si potrà dare un velocissimo colpo di phon con il diffusore e nel frattempo districare i capelli con un pettine a denti larghi.

Quando i capelli saranno puliti, districati e semi asciutti, si potrà passare alla tecnica dei torciglioni. Con questa semplicissima tecnica che non prevede trecce i capelli vengono attorcigliati su se stessi seguendo la linea curva che va dalla fronte alla nuca.

L’interezza della chioma viene raccolta insieme, quindi non si devono creare più ciocche  e più trecce, con il rischio concreto di realizzare onde ad altezze differenti in vari punti della testa.

Per utilizzare questa tecnica serviranno soltanto forcine e microelastici da treccine. Se si parte da una chioma completamente asciutta si dovrà utilizzare un flacone spray contenente solo acqua per restituire ai capelli l’umidità necessaria ad assumere e mantenere la piega che si desidera.

Per ottenere boccoli e onde dallo spessore più regolare bisognerà prestare attenzione a prendere sempre ciocche delle stesse dimensioni in ogni punto della testa. In caso contrario si corre il rischio che alcune onde siano più spesse di altre, con un effetto sgradevole perché poco omogeneo.

Dopo aver intrecciato i capelli come indicato basterà lasciarli in posa per tutta la notte o almeno per diverse ore.

Per ottenere il miglior risultato possibile si consiglia di sciogliere l’intreccio appena prima di uscire, in maniera da tenere i capelli in piega il più a lungo possibile.

Per fissare l’acconciatura dopo averla realizzata si potrà usare una leggerissima spruzzata di lacca lucidante e possibilmente con effetto anticrespo, per evitare che l’umidità delle sere estive faccia irrimediabilmente gonfiare i capelli e spampanare i boccoli.