Finora li hai sempre mangiati nel modo sbagliato: ecco come abbinare i legumi

abbinare legumi
Fonte: Canva

Se finora li hai sempre mangiati nel modo sbagliato scopri come abbinare i legumi per avere i migliori benefici. 

Uno degli ingredienti di base della nostra alimentazione sono certamente i legumi: dai fagioli ai ceci, passando per lenticchie, piselli e fave, tanto per citare quelli più utilizzati in cucina.

Appartenenti alla famiglia delle leguminose definite come papilionacee, i legumi altro non sono che i semi commestibili delle leguminose, vegetali ricchi di vitamine e sali minerali quali calcio, ferro e potassio. Vengono consumati anche al posto di altri cibi con proteine di origine animale come carne, pesce, latte e uova.

I legumi possono essere consumati sia freschi che secchi. Inoltre si possono congelare o trovare già surgelati. Ma come si devono abbinare i legumi per ottenere maggiori benefici?

Ecco come abbinare i legumi per ottenere i maggiori benefici

abbinare legumi
Fonte: Canva

I legumi sono un ingrediente molto versatile in cucina e si possono consumare sia come piatto unico, magari con una zuppa e qualcuno li usa anche come contorno, sbagliando, anche se non rientrano nella categoria delle verdure perché apportano diverse sostanze nutritive rispetto ad esse.

I legumi sono ideali ad esempio da abbinare con cereali, pasta, riso e verdure mentre è un abbinamento errato quello con carne e pesce perché già alimenti a base di proteine in questo caso animali e non vegetali come quelle contenute nei legumi.

Secondo uno studio addirittura i legumi, specie piselli e fagioli saziano più di una porzione di carne di maiale o di vitello.

Non solo fagioli, ceci, lenticchie, piselli e fave ma tra i legumi possiamo annoverare anche i meno noti ma non meno ricchi di sostanze benefiche lupini, cicerchie e soia, quest’ultima contiene anche più grassi.

LEGGI ANCHE –> Ecco dove hai sempre sbagliato: scopri con quali cibi abbinare correttamente gli spinaci

E ora scopriamo come abbinare i legumi per ottenere i migliori benefici e gli errori da evitare.  

1) Cereali, pasta e riso. Il miglior abbinamento con i legumi è senza dubbio quello con cereali, pasta e riso per dar vita a un piatto, cosiddetto, unico coma pasta e ceci, o pasta e fagioli, ma anche zuppe a base di cereali e legumi.

2) Verdure: quali carote, sedano, pomodori, zucchine e via dicendo. Anche l’accostamento legumi e verdure oltre ad essere gustoso al palato è ricco di benefici. In particolare se vogliamo depurarci, introducendo le fibre stimoleremo l’apparato digerente e potremo ripulire il nostro organismo.

E ora veniamo agli errori che spesso commettiamo a tavola.

1) Carne. Un abbinamento considerato inutile ai fini nutrizionali è quello tra legumi e carne questo perché hanno le stesse proprietà, una di origine vegetale e l’altro animale, quindi unendoli ne uscirà un pasto particolarmente pesante. La soluzione è scegliere o l’uno o l’altro.

2) Pesce. Come la carne anche il pesce è un alimento a base di proteine pertanto l’abbinamento con i legumi, anche se talvolta può risultare gustoso al palato, è meglio evitarlo.

3) Latte, uova e formaggi. Proprio come il pesce e la carne anche in queste tipologie di alimenti gli aminoacidi, ovvero le sostanze che costituiscono le proteine, sono diverse per composizione dai legumi, ecco perché sarebbe bene evitare di accostarli. L’unione di questi cibi tra di loro potrebbe generare problemi digestivi.