Fai fatica a dimagrire? Impara ad usare i grassi nel modo giusto

planning dieta
fonte foto: Adobe Stock

Perdere peso si fa sempre più difficile? I grassi pososno aiutarti. Scopri come e quando usarli per dimagrire più facilmente.

Quando ci si mette a dieta, una delle prime cose che si decide di tagliare sono i grassi. Dopotutto, la parola stessa, spinge a pensare che mangiandone meno si riuscirà a smaltirne più in fretta. Un pensiero più che corretto ma solo se ci si rifà ad alcuni tipi di grassi, ovvero a quelli nocivi.

Eliminarli tutti, infatti, non solo è controproducente per l’organismo ma, alla lunga, può portare ad una situazione di stallo o, ancor peggio, a prendere peso. Scopri perché e come evitare che ciò accada riprendendo a mangiare con più gusto.

Perché eliminare tutti i grassi dalla dieta fa male

grassi buoni e verdure
fonte foto: Adobe Stock

Spesso si pensa che per dimagrire sia necessario eliminare tutti i grassi. Si tratta, però, di un pensiero sbagliati. Quelli che andrebbero ridotti (anche per mantenersi in buona salute) sono i grassi saturi, quelli trans e quelli generalmente presenti in prodotti confezionati.

I grassi, però, non sono tutti uguali. Tra essi ce ne sono infatti di indispensabili per la nostra salute in quanto ricchi di Omega3 ed Omega6. E a ciò va aggiunto il fatto che i grassi sono indispensabili per rallentare gli zuccheri nel sangue.

Per questo motivo, la scelta di eliminarli tutti rinunciando anche all’olio o a cibi naturalmente ricchi di grassi come il salmone o l’avocado è un grosso errore che pian piano rischia di portare ad ottenere un effetto opposto, ovvero quello di prendere peso.

Quali grassi evitare, quindi? Partendo dal presupposto che l’equilibrio è sempre la miglior via da seguire, andrebbero evitati i grassi saturi ed elaborati come quelli presenti in merendine e prodotti confezionati.

I fritti sono sicuramente da ridurre preferendo sempre e solo quelli fatti in casa. Dolci ricchi di mascarpone e burro (che però è sempre meglio della margarina) sono sicuramente da evitare mentre si è a dieta. E lo stesso vale per formaggi estremamente grassi.

LEGGI ANCHE -> Hai preso un kg o più dopo la pizza? È più che normale e oggi ti sveliamo il trucco per rimediare

Detto ciò, rimangono i grassi buoni come quelli presenti nel pesce, nell’avocado o in formaggi come la ricotta. E poi c’è ovviamente l’olio extra vergine d’oliva che è un vero toccasana per l’organismo e che non andrebbe mai eliminato ma consumato nella dose consigliata che è quella di due o tre cucchiai al giorno.

Scegliere i grassi giusti è quindi la miglior opzione da scegliere. Quella che aiuterà a mantenersi in linea, a dimagrire (là dove serve) e a stare in buona salute.

Come usare i grassi per perdere peso? Ti sveliamo come fare

olio evo
fonte foto: Adobe Stock

Ora che abbiamo compreso la delicata funzione dei grassi e la distinzione che va fatta tra quelli sani e quelli che lo sono meno, è importante capire come utilizzarli durante la dieta per dimagrire più facilmente. Il trucco sta nell’inserire una quota di grassi ad ogni pasto. Questi, infatti, dovrebbero essere sempre presenti sia a colazione che ai pasti principali.

Ovviamente per grassi si intendono l’olio extra vergine d’oliva, la frutta secca, il ghee, quelli di pesce, uova e carni magre e di latticini come la ricotta, il caprino, lo yogurt greco e il kefir. Imparando a mangiare in modo bilanciato, ovvero consumando ad ogni pasto proteine magre, carboidrati derivanti da cereali integrali, frutta e verdura e grassi buoni, dimagrire sarà più semplice.

LEGGI ANCHE -> Se sei a dieta non devi abbinare questi cibi, ma è vero? Ecco cosa dovresti sapere

Un esempio pratico? Invece di un piatto di pasta con sugo e senza nient’altro, uno con un po’ di parmigiano e un cucchiaio di olio manterrà sazi più a lungo e conterrà gli zuccheri nel sangue evitando il picco glicemico che spesso porta ad ingrassare. Ed il tutto (ovviamente usando pasta integrale ed in quantità moderate) aiuterà a dimagrire mangiando persino con più gusto rispetto a prima. Comodo, no?

Ricordiamo che quando si hanno diversi chili da perdere, il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un buon nutrizionista. In questo modo si potrà ottenere un piano studiato sulla propria persona ed in grado di portare al dimagrimento in modo sano e corretto.